Come disegnare i cerchi di Mohr

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Il cerchio di Mohr costituisce una rappresentazione grafica dello stato piano di tensione interna in un punto, proposta da un ingegnere tedesco nel 1892. La rappresentazione è costruita riportando sopra un opportuno piano (denominato il piano di Mohr), le componenti normali e le tangenziali dello stato di tensione su un generica giacitura passante per il punto. Al variare della giacitura nel piano del problema, i punti rappresentativi dello stato tensionale, descrivono nel piano di Mohr una circonferenza che costituisce il perimetro di quello che viene detto appunto cerchio di Mohr. La conoscenza del cerchio di Mohr consente di ricostruire lo stato tensionale su una qualsiasi giacitura passante per il punto, ed in particolar modo di individuare le tensioni principali e le direzioni del problema sul piano di tensione. Nei passi seguenti di questa semplice ed esauriente guida andremo a spiegare, in maniera completamente dettagliata, come si possono disegnare i cerchi di Mohr.

26

Per prima cosa, possiamo supporre di avere un solido sottoposto ad una sollecitazione. In un ben preciso punto del solido stesso si troverà una tensione normale ed una tangenziale. Per tutti quanti gli altri punti esistono due piani ortogonali tra di loro, nei quali le tensioni tangenziali risultano essere nulle. Le tensioni normali agenti su questi piani sono denominate "Tensioni principali". Le tensioni principali sono due: una è quella di tensione (Sigma’ = S’), mentre l’altra è di compressione (Sigma’’ = S’’). Sono due tensioni sono tra di loro di segno opposto. Consideriamo, ora, un generico punto P nel solido, nonché la sezione retta passante per il punto stesso. Nel punto P agiranno le seguenti componenti: una normale, che chiameremo "S0", mentre un'altra tangenziale, la quale andremo a definire "t0". Invece, andremo ad indicare con la lettera A l’angolo compreso tra la sezione retta ed il piano ortogonale a S'.

36

Una volta che sono conosciuti i valori della componente normale S0 e della componente tangenziale t0, sarà finalmente possibile andare a calcolare le tensioni principali S’ e S’’ in forma matematica. Per avere unitamente alla soluzione analitica, una risoluzione grafica, è possibile andare a costruire il cerchio di Mohr. In buona sostanza il cerchio di Mohr rappresenta quello strumento molto efficiente, il quale permette di valutare le tensioni normali e le tangenziali con un procedimento grafico per un determinato piano di sezione. Oppure può anche determinare i piani sui quali agiscono i massimi valori delle tensioni normali e di quelle tangenziali.

Continua la lettura
46

A questo punto andremo ad individuare, nel nostro piano, il punto P ed i punti M e N. Le coordinate dei punti sono le seguenti: P (S0, t0); M (S0, 0); N (0, t0). Le tensioni principali S' e S'' sono pari alla somma del raggio r e a metà della componente normale S0. Esistono due conformazioni particolari relative a due particolari stati di sollecitazione.

56

Occorre precisare che sulla sezione normale la tensione normale è nulla (ovvero si ha che S0 = 0) e sono presenti esclusivamente tensioni tangenziali. In questo caso il cerchio di Mohr presenta il centro nell'origine degli assi ed entrambe le tensioni principali hanno un valore T0 ed agiscono sui piani che si trovano inclinati di 45° rispetto alla sezione retta. Sulla sezione normale la tensione tangenziale è nulla (ovvero si ha T = 0), e sono presenti soltanto delle tensioni normali. La tensione principale positiva S’ assumerà valore S’, mentre la tensione principale negativa S’’ sarà nulla (S' = S' e S'' = 0). Queste sono soltanto delle piccole nozioni, ovviamente, che andrebbero approfondite sui libri di testo. Vi forniamo anche un link che potrete visionare con calma, approfondendo l'argomento in questione. Sperando di esser stati d'aiuto agli studenti di questa disciplina, che rientra nell'ambito della geotecnica, non ci rimane altro da fare che augurarvi buono studio.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Appunti di elettronica: gli amplificatori operazionali

L'aggettivo "operazionale" può essere ricondotto al ruolo fondamentale del componente in circuiti che effettuano operazioni matematiche su grandezze analogiche (per esempio circuiti che eseguono la somma o la differenza di tensioni, ecc.). Come ogni...
Superiori

Come calcolare la tensione in fisica

La tensione è la differenza di potenziale elettrico tra due punti, o la differenza di energiaper unità di carica trasportata tra due punti. La tensione è uguale al lavoro svolto per unità di carica in un campo elettrico statico per spostare la carica...
Università e Master

Come applicare il teorema di Clapeyron

Il teorema di clapeyron afferma che: "il lavoro di deformazione di un corpo elastico lineare sollecitato da forze agenti staticamente è pari alla metà del lavoro che tali forze compirebbero per gli spostamenti effettivi se conservassero costantemente...
Università e Master

Come risolvere un circuito con le leggi di kirchhoff

Le leggi di Kirchhoff delle correnti e delle tensioni, o differenze di potenziale, sono usate in ambito elettrotecnico e vengono applicate nella risoluzione dei cosiddetti circuiti a parametri concentrati, ossia i circuiti di base che non prevedono irradiazione...
Università e Master

Come risolvere un circuito col metodo potenziali nodali

Per risolvere un circuito col metodo potenziali nodali, è necessario utilizzare la legge di Ohm, in moda da rilevare le correnti sconosciute dai potenziali nodi e dalle fonti di tensioni quando è necessario. Per tutte le correnti sconosciute, bisogna...
Superiori

Appunti di fisica: i circuiti

Questi appunti di Fisica sono volti a fornire all'utente alcuni elementi chiarificatori circa lo studio dei circuiti elettrici. Occorre prima di tutto dare la definizione di corrente elettrica ovvero quel flusso di elettroni che si muove in maniera ordinata,...
Maturità

Letteratura greca: l'elegia

In Grecia nel VII secolo a. C nacque un genere di letteratura chiamato lirica, formato a sua volta da diverse tendenze e generi decisamente distinti tra loro, perché impregnati di una diversa tradizione culturale: il giambo, la lirica monodica, la lirica...
Superiori

Appunti di storia del Novecento

In questa guida verranno date utili informazioni su alcuni appunti di storia del novecento. Esso è stato un secolo molto particolare, contraddistinto da conflitti globali, grandi rivoluzioni politiche e tecnologiche e da un lungo periodo di confronto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.