Come Disegnare Gli Angoli Con Le Squadrette

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Per poter disegnare degli angoli, molto spesso possiamo fare a meno del goniometro; possiamo infatti utilizzare i differenti angoli delle squadrette per tracciare molto semplicemente angoli di gradi differenti, sfruttando la conformazione diversa delle squadre da disegno tecnico. Vediamo come fare attraverso pochi semplici passi.

26

Occorrente

  • righello
  • compasso
  • matita
  • foglio di carta
  • squadrette
36

Innanzitutto prepariamo un foglio di carta, un compasso ed un righello. Si traccia una circonferenza sufficientemente grande, deve occupare più della metà del foglio. Ora, utilizzando il righello, va tracciato il diametro della circonferenza stessa, tramite un linea che attraverserà il cerchio passando per il centro. Con una gomma cancellate la semicirconferenza inferiore, lasciando inalterata quella superiore e il diametro.

46

Collocate il righello in maniera che coincida con la linea del diametro, ed appoggiateci sopra la squadretta con i due angoli da 45°, in modo tale che l'angolo retto di 90° rimanga in basso a destra, a contatto con il righello, come rappresentato in figura. A questo punto tracciate una linea a partire dall'intersezione tra squadretta e righello, lungo l'ipotenusa del triangolo formato dalla squadretta. Avrete così ottenuto un angolo di 45° o il suo complementare di 135°.

Continua la lettura
56

Per disegnare un angolo di 30 gradi o di 60 gradi, è sufficiente sostituire la squadretta con gli angoli da 45° con quella avente gli angoli, appunto, di 30° e di 60°, come in figura. In questo modo è possibile ottenere angoli di 30°, 60°, 120° e 150°. Inoltre è possibile anche ottenere angoli di 75 gradi. Per fare ciò è sufficiente disporre prima la squadretta da 45 gradi come descritto nel passo 1, ovvero con l'angolo retto di 90° in basso a destra, e, al di sopra di questa, così come rappresentato nell'immagine, posizionare l'altra squadretta. Tracciando infine la semiretta a partire dall'incrocio della squadretta con il righello, otterremo un angolo da 75 gradi ed il suo complementare di 105 gradi.

66

Un altro metodo per disegnare angoli di 30°, 45° e 60° è applicabile ai fogli a quadretti. Per disegnare un angolo di 45 gradi è sufficiente tracciare un linea orizzontale e da una sua estremità tracciare una semiretta seguendo la diagonale dei quadretti stessi. Lo stesso discorso è applicabile agli altri due angoli: per disegnare un angolo di 30 gradi ci si sposta di due quadretti a destra (o sinistra) e si sale di un quadretto, da quel punto si fa passare la nostra semiretta. Per l'angolo da 60° è l'esatto opposto, ci si sposta a destra o a sinistra di un quadretto e si sale di due, facendo passare dal punto trovato la semiretta. Chiaramente anche in questo caso potete verificare l'esattezza della misura con un goniometro o, ancor più semplicemente, con le squadrette usate in precedenza.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come disegnare un cardioide

Se per un compito di geometria dobbiamo disegnare un cardioide ossia una curva piana, lo possiamo fare con alcuni attrezzi come il compasso, un foglio e le squadrette. Per realizzare il grafico, è necessario tuttavia seguire delle specifiche regole al...
Superiori

Ampiezze di angoli particolari

Si definisce angolo lo spazio compreso tra un vertice e due lati. Pertanto l'angolo non è altro che la parte di piano, illimitata, compresa fra due semirette aventi la stessa origine. Le due semirette sono definite lati dell'angolo e la loro origine...
Superiori

Teorema degli angoli opposti al vertice: dimostrazione

Per superare un test di matematica occorre studiare bene le regole. Nel caso del teorema degli angoli opposti al vertice spiegheremo la dimostrazione. Dati due angoli opposti al vertice, i lati dell'uno sono i prolungamenti dei lati dell'altro. Da questa...
Superiori

La misurazione degli angoli convessi e concavi

In questo articolo vorrei parlarvi della misurazione degli angoli convessi e concavi. La misurazione degli angoli convessi e degli angoli concavi è una valutazione quantitativa che permette di valutare l'ampiezza degli angoli stessi. Bisogna conoscere...
Superiori

Come calcolare l'ampiezza degli angoli di un quadrilatero

La geometria piana tratta delle figure geometriche nel piano: assumono importanza i concetti di lunghezza, angolo e area che molti teoremi mettono in relazione. In particolare, la trigonometria studia le relazioni tra angoli e lunghezze. Tuttavia, la...
Superiori

Come si calcola la somma degli angoli interni di un esagono regolare

È risaputo che la matematica e la geometrica sono importanti e costituiscono le basi per capire meglio il ragionamento logico. Entrambe sono composte da regole fisse che è necessario rispettare, affinché si possano risolvere dei problemi; non tutti...
Superiori

Come calcolare l'ampiezza degli angoli del rombo

In geometria, il rombo è un quadrilatero (costituito da 4 lati e 4 angoli) ed un parallelogramma, in quanto i suoi lati opposti sono paralleli tra loro e congruenti. Se dovete calcolare l’ampiezza degli angoli di un rombo e non sapete proprio come...
Superiori

Come ridurre gli angoli al primo quadrante

Tutti coloro che conoscono bene la matematica, sanno che la trigonometria è un ramo della matematica che si occupa delle relazioni tra gli angoli e i lati di un triangolo. Tuttavia per poter studiare la trigonometria occorre conoscere gli elementi di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.