Come Dire I Numeri In Cinese

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La civiltà della Repubblica Popolare Cinese è sicuramente una tra le più affascinanti sia grazie alla sua storia millenaria, ma anche grazie alla sua lingua. Il cinese, infatti, è decisamente distante da tutte le lingue occidentali ed è dotata di un proprio sistema di scrittura, oltre che di un particolare sistema lessicale e sintattico. Si può sicuramente dire che per comprendere appieno la lingua e per poterla parlare tranquillamente è richiesto molto tempo, tanti esercizi e una buona dose di impegno, tuttavia è possibile cimentarsi con facilità nella pronuncia e nell'apprendimento di quelle che sono le espressioni maggiormente utilizzate. Quando si impara una nuova lingua, tra le prime cose che vengono insegnate rientrano sicuramente i numeri: andiamo quindi a vedere, passo per passo, quali sono e come si devono pronunciare i numeri in cinese.

27

Occorrente

  • Libro grammatica cinese
  • Libro di cinese per italiani
37

In tutti i linguaggi naturali del mondo, la tecnica da seguire per pronunciare perfettamente i numeri cardinali prevede delle regole peculiari e specifiche per ciascuna lingua. A tale proposito, cominciamo subito col dire che la lingua parlata nella Repubblica Popolare Cinese richiede l'adozione di una metodologia molto differente rispetto a quella italiana. La prima cosa che dovete sapere è che la base fondamentale per l'obiettivo che vi state ponendo è costituita dalla conoscenza dei primi dieci numeri, dello 0, del 100 e del 1.000. Successivamente, attraverso un facile meccanismo di composizione, potrete agevolmente pronunciare tutti gli altri numeri in lingua cinese.

47

Andiamo subito a elencare i primi dieci numeri: yi per 1; er per il 2; san per il 3; si per il 4" wu per il 5; liu per il 6; qi per il 7; ba per 8; jiu per il 9; shi per il fondamentale 10. Lo "0", invece, si dice ling, mentre il 100 si pronuncia bai ed il 1.000" si dice qian. Per quanto riguarda, invece, l'apprendimento dei numeri da 11 a 19, dovete semplicemente dire, in cinese, 10 e l'unità della decina. Facciamo un esempio: per pronunciare il numero 14 dovrete dire 10 e 4, per cui otterrete shi si. Lo stesso procedimento, ovviamente, deve essere applicato anche agli altri numeri.

Continua la lettura
57

Per enunciare i numeri che vanno dal 20 al 99, invece, vi basta semplicemente sapere che dovete innanzitutto esprimere il moltiplicatore delle decine, poi il numero 10 ed infine l'unità: nel caso in cui volete dire 22, per esempio, dovrete semplicemente tradurre il 2, il 10 e il 2, per cui otterrete facilmente er shi er. Lo stesso ragionamento vale per tutti gli atri numeri da 100 a 999 (per i quali dovrete far seguire la parola bai al moltiplicatore delle centinaia: pertanto, per esempio, il numero 300 bisognerà tradurlo come san bai) e per quelli che vanno da 1.000 fino a 9.999 (dove invece, al posto della parola bai, occorrerà usare il termine qian: dunque, se desiderate pronunciare il numero 7.000, dovrete dire qi qian).

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Imparate bene i primi 10 numeri, il resto verrà in automatico.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Come evitare di fare errori in cinese

Il cinese è una delle lingue più complicate e più difficili da imparare. Solitamente quando si viaggia e ci si trova il luogo in cui si parla il cinese, l'unica lingua per poter comunicare se non si conosce il cinese è l'inglese. Chi si avvicina a...
Università e Master

Lingue: appunti di lingua cinese

Il cinese è una delle lingue più parlate al mondo, è l'idioma ufficiale della Repubblica popolare cinese. Oggi lo conosciamo per la sua diffusione, tuttavia in molti non siamo ancora in grado di capire come è strutturato. In quanto lingua orientale,...
Lingue

Come imparare il cinese da autodidatta

Molte sono le lingue del mondo che possono essere imparate recandosi in vari paesi o seguendo dei corsi online a pagamento seguendo le lezioni di professionisti madrelingua. Imparare le lingue è sempre qualcosa di allettante e di importante. Molti sono...
Lingue

Appunti di cinese

Il cinese appartiene alla famiglia delle lingue "Sino-Tibetane". Tale lingua fa parte della categoria di lingue tonali, ovvero le lingue caratterizzate proprio dalla "tonalità". Ciò significa che un tono diverso della stessa sillaba può avere significati...
Lingue

Come tradurre i nomi dal cinese all'italiano

La lingua cinese è un idioma molto affascinante e per alcuni versi anche abbastanza difficile da apprendere per un madrelingua italiano. Naturalmente è vero anche il contrario; stiamo parlando di un lingua antichissima che prevede l’utilizzo di ideogrammi...
Lingue

Differenze fra cinese e giapponese

Sia il cinese (attualmente il "mandarino") che il giapponese, sono due lingue molto complesse. Entrambe di origine asiatica, possono creare confusione a chi non risulta particolarmente pratico. Tra i due idiomi, però, ci sono moltissime diversità, legate...
Lingue

Lingua cinese: la frase negativa

Quando sentiamo parlare in lingua cinese, oppure basta solamente guardare come si scrive tale lingua, grafici complicati e stranissimi, estremamente lontani dalla nostra scrittura, pensiamo che tale lingua sia molto difficile e complicata da imparare...
Lingue

Come Costruire Nomi Temporali In Cinese

Nella lingua italiana i nomi dei giorni della settimana sono per lo più legati ai nomi dei principali pianeti conosciuti (Marte, Giove, ecc.), mentre i mesi dell'anno prevedono origini e codifiche lessicali piuttosto eterogenee. Nella lingua cinese,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.