Come dimostrare la legge di Lavoisier

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
14

Introduzione

La legge di Lavoisier, meglio nota come "legge di conservazione della massa", afferma che durante una qualsiasi reazione chimica, avvenuta in un sistema chiuso, la massa delle sostanze messe in relazione resta invariata, sia prima che dopo la loro trasformazione seppur queste cambiano dimensione, forma o stato. Con questo andremo a dimostrare la validità della suddetta legge.

24

Nozione di leggi fisiche

È necessario il supporto di una bilancia, tarata, al fine di effettuare la misura dei grammi. A questo punto è necessario elencare tutti i materiali che useremo per l'esperimento: un barattolo, un guanto in lattice, un pezzo di spago, dell'aceto, ed po' di bicarbonato di sodio.

34

Esecuzione dell'esperimento

In questo passo iniziamo con una vera e propria dimostrazione pratica dell'esperimento. Innanzitutto occorre versare 50 cc di aceto nel barattolo e 2-3 cucchiaini di bicarbonato di sodio nel guanto in lattice. È necessario che usiate questo come tappo del barattolo, sigillandolo tramite uno spago. A questo punto dovremmo pesare il tutto ed appuntarsi la misura. Ora solleviamo il guanto in modo che il bicarbinato possa cadere nell'aceto osservando la reazione chimica che avviene. Il bicarbonato è una sostanza basica, a differenza dell'aceto che è acida. I due composti, una volta miscelati, cambiano forma, assumendo l'aspetto di una schiuma che sviluppa anidrite carbonica. Tale reazione determina un rigonfiamento del guanto. Dovremo andare, quindi, ad effettuare una misura del peso durante l'avvenimento della sua reazione e vedremo che il peso rimane invariato.

Continua la lettura
44

La teoria di Lavoisier

Questa teoria è stata elaborata con lo scopo di risolvere un problema dell'epoca che riguardava i metalli. Ci si domandava per quale motivo alcuni metalli, durante la loro combustione, presentassero una perdita di massa, al contrario di altri che invece ne dimostravano un incremento. Stahl rispose a tale domanda, supponendo l'esistenza di una sostanza che chiamò flogisto, presente nei materiali combustibili come legno, carbone e molti altri. La teoria di Stahl prevedeva che, attraverso la combustione, alcuni metalli acquisivano il flogisto, mentre altri lo lasciavano disperdere nell'aria. In questo modo Stahl ritenne di spiegare la perdita e l'aumento di peso dopo la combustione di alcuni metalli. Questa teoria ricevette molti consensi, fino a quando Lavoisier diede vita alla legge della conservazione della massa, dimostrando tuttavia che la legge del flogisto non aveva nessun fondamento scientifico.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Chimica: la legge di Dalton

La legge di Dalton prende il nome dal famoso chimico John Dalton, che la formulò nel lontano 1807. Negli anni precedenti a questa formulazione il chimico cercò di dare spiegazioni inerenti l'atomo avvalendosi delle tre leggi fondamentali della chimica:...
Superiori

Esperimento sulla legge di Archimede

La legge di Archimede è una delle regole fondamentali della fisica. Grazie a questi enunciati, possiamo studiare ogni fenomeno che si manifesta. Secondo questa legge, un corpo immerso in un fluido, gas o liquido, riceve una spinta verticale a partire...
Superiori

Come verificare sperimentalmente la legge di Hooke

È possibile dimostrare che un corpo elastico soggetto ad una forza F subisce una deformazione che è direttamente proporzionale all'intensità della forza applicata. Consideriamo una molla elastica del tipo elicoidale e diciamo L0 la sua lunghezza a...
Superiori

Appunti di fisica: legge di Hooke

L'uomo ha da sempre studiato e osservato la natura per trovare risposte riguardo ai numerosi e svariati fenomeni che gli accadevano intorno. Tali grandezze sono spesso regolate da leggi di fisica, una tra queste è la legge di Hooke che studia il comportamento...
Superiori

Come dimostrare il teorema di Weierstrass

Discipline scolastiche come la matematica, la fisica o ancora la chimica sono molto interessanti, ma anche complicate. Le argomentazioni spiegano le dinamiche quotidiane. Tuttavia, non per tutti sono di facile comprensione. Alcuni concetti più di altri...
Superiori

Matematica: la legge di De Morgan

La matematica, si sa, è la materia più temuta dagli studenti. La difficoltà della materia unita alla poca applicazione al ragionamento sono un mix micidiale che fa allontanare gli studenti dalla matematica. Ciò nonostante il fascino matematico è...
Superiori

Come dimostrare una funzione suriettiva

La matematica, come detto moltissime volte, è una materia tanto affascinante quanto difficile da apprendere. Infatti non sono pochi gli studenti che si ritrovano durante i loro anni di studio a doversi barcamenarsi con l'apprendimento di questa materia....
Superiori

Come dimostrare che una funzione è derivabile in un intervallo

Assai di frequente capita che uno studente di scuola superiore ma anche universitario sia chiamato a dimostrare la derivabilità di una funzione data in un determinato intervallo. Per riuscire nella prova è necessario padroneggiare con abilità concetti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.