Come dimostrare che due rette sono perpendicolari

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

In geometria analitica, una delle prime curve che viene trattata appena si inizia a lavorare con i piani cartesiani è la retta. La retta, ente geometrico fondamentale, è la base sia della geometria piana che dell'analisi matematica. Per affrontare, successivamente quello che sarà lo studio di funzione, è importante imparare a distinguere i tipi di retta che è possibile disegnare nel piano cartesiano e le relazioni che è possibile stabilire tra più rette. In questa guida vedremo come dimostrare che due rette sono tra loro perpendicolari, in pochi passi.

27

Occorrente

  • Carta e penna
  • Calcolatrice
37

Per prima cosa bisogna tener conto che in base alla forma della retta che abbiamo, ci saranno due formule diverse per il confronto delle rette. Se le rette sono scritte in forma esplicita, avranno la forma del tipo: y=mx+q. Se le rette sono scritte in forma parametrica, la loro forma sarà del tipo ax+by+c=0. Ora non resta che capire come confrontare le rette in modo da capire se tra loro sono perpendicolari. Geometricamente, due rette per essere tra loro parallele, devono giacere sullo stesso piano. Inoltre devono essere tra loro incidenti e l'angolo che si forma tra loro deve avere ampiezza pari a 90°.

47

Poiché, dimostrare che tra le rette ci sia un angolo di 90° è un procedimento che richiederebbe l'utilizzo degli angoli che si formano con l'intersezione del piano cartesiano e le rette stesse, utilizzeremo per velocità e praticità il concetto di coefficiente angolare. Il coefficiente angolare di una retta indica la pendenza che la retta ha sul piano inclinato. Se noi confrontiamo la pendenza di una prima retta con quella di una seconda, possiamo vedere come sono posizionate tra loro. In particolare, se le rette sono tra loro perpendicolari, i loro coefficienti angolari saranno uno l'antireciproco dell'altro.

Continua la lettura
57

Nel caso in cui abbiamo due rette r1: y=mx+q ed r2: y'=m'x'+q' espresse in forma esplicita, basterà applicare il confronto sopra spiegato tramite la formula: m=-1/m'. Se in questo caso, inserendo al posto di m ed m' i coefficienti angolari di r1 ed r2, otterremo che uno è l'antireciproco dell'altro come ad esempio m=3 ed m'=-1/3 allora le rette saranno perpendicolari. Similmente, date le rette r1: ax+by+c=0 ed r2: ax'+by'+c'=0 espresse in forma parametrica dovremo confrontare allo stesso modo i due coefficienti angolari. Questa volta, però, dovremo ricordare che m=-a/b quindi il confronto avverrà tramite la formula: -a/b= b'/a'. Se attraverso la formula non otterremo l'antireciproco significa che le rette non sono perpendicolari tra loro.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Usando la formula inversa, è anche possibile calcolare il coefficiente angolare come m*m'=-1
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come tracciare un raccordo tra due rette perpendicolari

La geometria è una parte della matematica che studia le figure piane e solide. Tracciare un raccordo tra due rette perpendicolari è uno dei primi argomenti trattati e studiati durante durante un corso di geometria o di disegno: in questa semplice e...
Superiori

Come dimostrare che due piani sono perpendicolari

Con la fine della scuola, tutti i bambini e i ragazzi sono pronti a posare libri e quaderni in cantina. L'estate è la stagione del relax, del divertimento e del mare! Ma non per tutti!! Chi è alle prese con esami o test di preparazione agli studi universitari...
Superiori

Come trovare il punto di intersezione tra due rette perpendicolari

La matematica è una delle materie più complesse, gli esercizi affinché vengano fatti bene è necessario studiare la teoria, che poi collegata a tanti esercizi, quindi messa in pratica, risulterà del tutto semplice e piacevole oltre che gratificante...
Superiori

Come verificare se due rette sono complanari

Tra i vari esercizi di matematica o di geometria che possono svolgersi in classe o durante alcune verifiche, è possibile che possa essere richiesta una dimostrazione o la verifica legata alle due rette complanari. Per molti ragazzi svolgere esercizi...
Superiori

Come calcolare la distanza tra due rette parallele in un piano

La geometria è un ramo della matematica, in cui vengono studiate le figure piane geometriche oppure le figure solide e tridimensionali. Attraverso la geometria si studiano anche i perimetri, le aree e i volumi delle figure geometriche. Un altro studio...
Superiori

Come raccordare due segmenti perpendicolari

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, a capire, come poter raccordare circa due segmenti perpendicolari. Cercheremo di eseguire il tutto, mediante il classico metodo del fai da te, in modo da essere in grado di mettere in pratica...
Superiori

Angoli formati da rette tagliate da una trasversale

Il compito di geometria è sempre più vicino e voi non vi sentite assolutamente in grado di affrontarlo? Se siete disperati ogni qual volta vi si presenta un problema di geometria da risolvere, non preoccupatevi, questa guida è ciò che fa al caso vostro....
Superiori

Come calcolare il centro di un fascio di rette

La geometria euclidea formula una duplice definizione di "fascio di rette": "l'insieme delle infinite rette passanti per un punto fisso" oppure "l'insieme delle infinite rette parallele ad una retta data". Nel primo caso il punto fisso prende il nome...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.