Come determinare la resistenza al fuoco delle strutture

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

L'azione del fuoco sulle strutture è abbastanza pericolosa, qualora non si intervenga in modo tempestivo. Questo perché il fuoco influenza negativamente la resistenza degli elementi che la costituiscono. L'Italia risulta all'avanguardia nel campo delle leggi che disciplinano la resistenza delle strutture sottoposte all'azione del fuoco. La seguente guida illustra il quadro normativo in vigore, qualche definizione utile da conoscere e le modalità per determinare la resistenza al fuoco delle strutture che vengono costruite. Quest'ultima si può suddividere in capacità portante (intesa come l'opportunità di conservare un'ottima resistenza all'azione del fuoco) e capacità di compartimentazione (conservazione dell'isolamento termico e dell'azione del fuoco). Pronti ad iniziare l'approfondimento di questo tema? Vi auguro buona lettura!!!

26

Occorrente

  • Prodotto da costruzione
  • Materiale da costruzione
36

Leggere la marcatura che riporta la capacità di resistenza dei prodotti e materiali da costruzione

La normativa italiana attualmente vigente in materia di incendio si trova nel "Decreto Ministeriale 16 Febbraio 2007" e nel "Decreto Ministeriale 09 Marzo 2007". Naturalmente, queste leggi vanno applicate ad ogni prodotto e materiale da costruzione (come le porte e le finestre) per i quali viene prescritto il requisito di resistenza al fuoco. Questi devono pertanto indicare con l'apposita marcatura la loro capacità di resistenza. La normativa europea prevede anche l'esistenza di particolari laboratori di prova, nei quali testare le capacità di resistenza al fuoco delle strutture.

46

Valutare la capacità portante e la capacità di compartimentazione dei prodotti e materiali da costruzione

Una delle strategie di protezione per assicurare un appropriato livello di sicurezza in caso di incendio è la valutazione della sua capacità portante (E) e della propria capacità di compartimentazione (I). La prima riguarda l'attitudine della struttura a conservare una buona resistenza meccanica (R) sotto l'azione del fuoco. La seconda rappresenta la capacità della struttura di trattenere i fumi e i gas della combustione, garantendo un sufficiente isolamento termico. Di conseguenza, la resistenza al fuoco nel suo globale viene indicata con la sigla "REI" per una struttura od una sua parte.

Continua la lettura
56

Determinare il modello di incendio, il modello di trasmissione di calore e il modello strutturale

La resistenza al fuoco di una struttura viene determinata seguendo tre diverse fasi. La prima fase consiste nello stabilire il cosiddetto "modello di incendio", utilizzando curve nominali e naturali. Questo avviene in base al tipo di costruzione e alla propria destinazione d'uso. Nella seconda fase, dovete individuare il "modello di trasmissione di calore" considerando la geometria dell'elemento, le caratteristiche termiche e quelle di trasmissione del calore. La terza fase consiste nel determinare il "modello strutturale". Partendo dalla progettazione "a freddo" delle strutture, tenete conto delle riduzioni delle caratteristiche meccaniche e della rigidezza del materiale per effetto dei fenomeni termici. Ad ogni elemento strutturale resta dunque stabilito un numero ed una sigla. Questo indica la capacità di resistere al fuoco, trattenere i fumi ed isolare dalle elevate temperature.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per approfondire l'argomento in questione, potete leggere i due Decreti Ministeriali indicati nella seguente guida.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come Determinare L'Ellisse E Il Nocciolo Centrale Di Inerzia

Innanzitutto, è necessario dare una definizione iniziale di nocciolo ed ellisse: esse sono delle proprietà inerziali che dipendono dalla geometria di una sezione. L'ellisse centrale di inerzia è quell'ellisse che si forma nel baricentro della sezione,...
Università e Master

Come calcolare la resistenza al moto

Nel'ambito della fisica, il moto è ogni mutamento di posizione di un corpo. Tali cambiamenti sono però legati ad una serie di fattori (ovvero di forze), che danno origine al moto stesso. Lo studio di tali forze prende il nome di "dinamica". Esiste una...
Università e Master

Come Misurare Una Resistenza Elettrica Con Un Tester

Il tester (o multimetro) è un dispositivo elettronico che racchiude varie funzioni in un'unica unità, una versione base permette infatti di misurare tensione, corrente e resistenza elettrica. Proprio grazie alla semplicità di utilizzo è molto importante...
Università e Master

Come determinare il valore della corrente in un solo ramo

In questo articolo vogliamo dare una mano a tutti i nostri lettori, che sono dei veri e propri appassionati di matematica, fisica ed altro, a capire come poter determinare il valore della corrente, in un solo ramo. Cercheremo di far tutto ciò grazie...
Università e Master

Come Determinare La Composizione Di Miscele Gassose Con Il Metodo Di Assorbimento

I metodi di cui la chimica analitica si avvale per determinare la composizione di miscele gassose sono sostanzialmente due: il metodo di assorbimento e il metodo di combustione. Generalmente i gas inerti, quali l'azoto e i gas nobili (ad esempio elio,...
Università e Master

Come determinare un bipolo ideale

Il bipolo rappresenta una rete elettrica complessa e di cui non si conosce la composizione interna, che può essere accessibile solo utilizzando una coppia di morsetti. Il risultato interessante è il comportamento attuato esternamente in termini di relazione...
Università e Master

Come determinare le caratteristiche chimiche degli elementi

Gentili lettori, all'interno della guida che seguirà, mi dedicherò a parlare di una materia specifica: la chimica. Nel particolare, questa sarà l'occasione per scrivere qualcosa sulla determinazione delle caratteristiche chimiche degli elementi.Ma...
Università e Master

Come Determinare Il Punto Di Fusione Di Composti Organici Cristallini

Il punto di fusione è abbastanza importante per le sostanze chimiche. Esso, insieme al punto di ebollizione e al punto di solidificazione, costituisce l'indice termico del composto. Il punto di fusione è la temperatura alla quale un solido ed un liquido...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.