Come Determinare La Percentuale In Ceneri Di Un Alimento

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il valore delle ceneri si ottiene bruciando un campione di prodotto sotto determinate condizioni, ottenendo un residuo inorganico. In questo modo si può avere un’idea della quantità di sostanza minerale. L’utilità di questo valore dipende dalla qualità delle sostanze utilizzate: deve essere basso perché un’alta percentuale di ceneri farebbe pensare a un maggiore utilizzo di sottoprodotti della macellazione. Di certo si tratta di un argomento molto vasto, ma con un po' di pazienza ed attenzione potrai apprendere in maniera autonoma e semplice, tutte le informazioni utili e necessarie per comprenderlo. In tal modo, otterrai anche un notevole risparmio economico, dal momento che non avrai bisogno di rivolgerti ad un professore per farvi spiegare tutto ciò che c'è da sapere su questo specifico argomento. Dunque, continua a leggere gli interessanti e semplici passi riportati in quesa guida per imparare come determinare la percentuale in ceneri di un alimento.

26

Occorrente

  • Muffola
  • Capsula di quarzo
  • essiccatore
  • bilancia analitica
  • frangifiamma
  • triangolo refrattario
  • acqua ossigenata al 3,5%
  • acido nitrico concentrato
36

Il primo passo che dovrai compiere, risulta essere esattamente quello di calcinare una capsula di quarzo in muffola a 550°C per circa un'oretta. A seguire fai raffreddare in un essiccatore e quindi tara sulla bilancia analitica. Pesa, poi, nella capsula tarata, sempre con l'apposita bilancia analitica, circa cinque grammi di prodotto finemente macinato. A questo punto, incenerisci su fiamma diretta, prima lentamente, utilizzando un frangifiamma, e poi il triangolo refrattario, fino a completa scomparsa dei fumi bianchi.

46

Successivamente, poni la capsula in muffola ed accendi la stessa regolandola esattamente a 550 gradi. Dopodiché, lascia in muffola il campione per circa sei ore. Porta a secco su bagnomaria oppure piastra riscaldata e poni in muffola per un'ora.

Continua la lettura
56

Infine, un'ultima importante raccomandazione, allo scopo di una corretta riuscita del procedimento: nel caso di prodotti liquidi, quali ad esempio il latte, il vino oppure l'acqua, però bada bene a portare prima a secco su piastra riscaldante oppure su bagnomaria bollente, e solo successivamente, potrai procedere al loro passaggio su fiamma.

66

Dunque la percentuale in ceneri risulta essere un parametro che deve essere valutato con particolare attenzione: la percentuale in ceneri, come è stato già accennato deve essere la più bassa possibile. Un prodotto con ceneri alte ha un elevato contenuto di materie prime di scarsa qualità come sottoprodotti di carne in forma di farine.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come Individuare Il Tenore In Ceneri Del Formaggio

Il formaggio è un goloso alimento a cui molti di noi non riescono a rinunciare. Sia esso fresco oppure stagionato, prevede diversi accorgimenti per una corretta conservazione. Se amate la buona cucina e siete intenditori di prodotti caseari, allora sicuramente...
Università e Master

Come calcolare l'errore di campionamento percentuale

Anche se la statistica risulta essere una delle materie più ostiche per gli studenti delle facoltà universitarie scientifico-matematiche, con un po' di pratica tutto può risultare più comprensibile. Un tema che si tratta già al primo anno di corso,...
Università e Master

Come determinare il contenuto in grasso nel latte

Il latte è un alimento eccezionale. Completo e gustoso, nutre i mammiferi nel loro primo stadio di vita. Ricco di calcio, vitamine A, B e D, contiene i principali amminoacidi indispensabili all'organismo. Il latte si presenta come un liquido opaco, di...
Università e Master

Come Determinare La Composizione Di Miscele Gassose Con Il Metodo Di Assorbimento

I metodi di cui la chimica analitica si avvale per determinare la composizione di miscele gassose sono sostanzialmente due: il metodo di assorbimento e il metodo di combustione. Generalmente i gas inerti, quali l'azoto e i gas nobili (ad esempio elio,...
Università e Master

Come determinare sperimentalmente il grado di acidità di un olio d'oliva

Quando si parla di olio extravergine di oliva molto spesso si fa riferimento all’acidità ed in effetti tale parametro è probabilmente l’indicatore che meglio di qualsiasi altro riesce a sintetizzare una valutazione complessiva sulla qualità chimica....
Università e Master

Come determinare le caratteristiche chimiche degli elementi

Gentili lettori, all'interno della guida che seguirà, mi dedicherò a parlare di una materia specifica: la chimica. Nel particolare, questa sarà l'occasione per scrivere qualcosa sulla determinazione delle caratteristiche chimiche degli elementi.Ma...
Università e Master

Come Determinare Il Punto Di Fusione Di Composti Organici Cristallini

Il punto di fusione è abbastanza importante per le sostanze chimiche. Esso, insieme al punto di ebollizione e al punto di solidificazione, costituisce l'indice termico del composto. Il punto di fusione è la temperatura alla quale un solido ed un liquido...
Università e Master

Come determinare il genotipo degli zigoti con il metodo del quadrato di Punnett

Per zigote si intende la cellula diploide che si forma dalla fecondazione del gamete femminile (cellula uovo) da parte del gamete maschile (spermatozoo).Entrambi i gameti sono cellule aploidi. Ovvero, possiedono una sola copia del corredo cromosomico...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.