Come Determinare La Composizione Di Miscele Gassose Con Il Metodo Di Assorbimento

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I metodi di cui la chimica analitica si avvale per determinare la composizione di miscele gassose sono sostanzialmente due: il metodo di assorbimento e il metodo di combustione. Generalmente i gas inerti, quali l'azoto e i gas nobili (ad esempio elio, neon e argon) non vengono determinati direttamente, ma per differenza. In questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire a determinare la composizione di miscele gassose, utilizzando il metodo di assorbimento.

26

Il metodo di assorbimento prevede che la miscela gassosa venga fatta passare attraverso una serie di sostanze ciascuna delle quali ha la proprietà di assorbire determinati gas sottraendoli alla miscela. Viene naturalmente seguita una certa sequenza di assorbimento in modo da poter calcolare le quantità dei singoli gas. Dalle variazioni di volume della miscela che si riscontrano in seguito ai vari assorbimenti potremo ottenere direttamente il volume dei gas assorbiti. Dobbiamo esprimere poi i dati così ottenuti come percentuali in volume (voll. %).

36

Supponiamo di dover determinare la composizione di 85 ml di una miscela gassosa che vengono fatti passare attraverso una serie di assorbenti costituita da una soluzione di KOH (idrossido di potassio), da acqua di bromo, da soluzione acquosa di pirogallolo e da cloruro di calcio. Questi reattivi assorbenti trattengono ognuno un determinato gas: KOH trattiene l'anidride carbonica, l'acqua di bromo gli idrocarburi insaturi, il pirogallolo l'ossigeno e il cloruro di calcio il vapore acqueo.

Continua la lettura
46

Consideriamo il caso in cui i volumi misurati dopo ogni passaggio, in millilitri, siano rispettivamente 78, 62, 41,5 e 39,5. Il volume misurato dopo il primo passaggio (attraverso la soluzione di KOH) è 78,5 ml e, pertanto, per calcolare il volume del gas assorbito (ovvero l'anidride carbonica) dovremo semplicemente fare la differenza tra il volume iniziale e volume misurato dopo questo passaggio: Volume di anidride carbonica = 85 - 78,5= 6,5 ml.

56

Operando in maniera analoga otteniamo: Volume di idrocarburi insaturi = 78,5 - 62 = 16,5 ml (dopo il 2° passaggio); Volume di ossigeno = 62 - 41,5 = 20,5 ml (dopo il 3° passaggio); Volume di vapore acqueo = 41,5 - 39,5 = 2 ml (dopo il 4° passaggio). Il volume restante costituisce il volume di gas inerti ovvero 39,5 ml. Per trovare la composizione percentuale in volume dovrmeo poi dividere il volume di ciascun gas per il volume iniziale e moltiplicare, infine, per 100. Ad esempio, la percentuale di anidride carbonica presente nella miscela gassosa è data da: (6,5/85) · 100 = 7,65 voll. %.

66

Quindi seguendo i pochi e semplici passaggi riportati all'interno di questa guida, sapremo finalmente come fare per riuscire a determinare la composizione di miscele gassose, utilizzando il metodo di assorbimento. Per chi è alle prime armi con il mondo della chimica, potrà trovare i passaggi precedenti leggermente complicati, tuttavia con un po' di pazienza e studiando tutta la teoria necessaria, riusciremo alla fine ad eseguire facilmente questi calcoli. A questo punto non ci resta che provare subito ad applicare le indicazioni di questa guida magari svolgendo qualche semplice esercizio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come misurare la velocità di una reazione chimica

La velocità di reazione è definita come la variazione di velocità della quantità dei reagenti (diminuzione) nel tempo oppure come la variazione della quantità dei prodotti (aumento) nel tempo ed è ricavata sperimentalmente. Le grandezze che possono...
Superiori

Il calcolo della distribuzione di Maxwell nei gas perfetti

La teoria cinetica descrive i gas perfetti come particelle, atomi e molecole costantemente in movimento. James Clerk Maxwell (1831-1879) studiò le velocità di queste particelle, intorno a quella quadratica media. Nel 1859, con un calcolo esponenziale,...
Superiori

Come calcolare il pH di una miscela di acidi

In chimica, il pH è l'unità di misura che consente di determinare il grado di acidità, o basicità, delle soluzioni acquose. Si tratta di una grandezza, espressa matematicamente come logaritmo decimale negativo, che indica il livello di concentrazione...
Superiori

Appunti di chimica: le soluzioni colloidali

La chimica è una materia piuttosto complicata e difficile da apprendere, per studiarla è necessaria molta pazienza e tempo. Chi inizia a studiarla all'inizio non ci capisce granché, ed è necessario affidarsi a qualcuno che la sappia spiegare bene,...
Superiori

Come calcolare la massa molare dell'aria

La massa molare è un parametro che può riguardare una sostanza che può essere di natura solida, liquida o gassosa. Questo rappresenta la quantità, espressa in grammi, della sostanza che, presa nella sua forma molecolare (molare), contiene 6,0221,367...
Superiori

Come scrivere la reazione di combustione di un alcano

Una Combustione completa (in quantità sufficiente di ossigeno) di qualsiasi idrocarburo produce anidride carbonica e acqua. Con gli idrocarburi è più difficili eseguire la combustione quando le molecole diventano più grandi; questo perché le molecole...
Elementari e Medie

Come Verificare I Fattori Di Crescita: Temperatura, Luce E Acqua

Riuscire a curare i vari tipi di piante, in modo che possano crescere sempre forti e rigogliose, non è mai un'impresa semplice, sopratutto se non siamo degli esperti in questo campo ed è la prima volta che proviamo a curare il nostro verde. Tuttavia...
Università e Master

Come calcolare la concentrazione dall'assorbimento

Quando una radiazione luminosa viene riflessa all'interno di un mezzo trasparente una parte di essa di infrange nel pezzo. Questa radiazione luminosa comporta la diminuzione della radiazione stessa man mano che essa si propaga. Il logaritmo decimale per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.