Come determinare il valore di una funzione periodica

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

In matematica si approfondisce lo studio dello spazio come luogo di punti, segmenti e figure geometriche. Le varie formule che ci insegnano alle scuole superiori, ossia le funzioni, ci restituiscono un grafico. Esso occupa delle specifiche porzioni del piano cartesiano. Quest'ultimo viene descritto dall'asse x delle ascisse e dall'asse y delle ordinate e si divide in 4 quadranti. In base a come si comportano le funzioni, riusciamo a capire di quale figura si tratta. Le funzioni possono essere di varie tipologie, ciascuna delle quali presenta delle particolari caratteristiche. Attraverso una semplice guida, vedremo nel dettaglio come determinare il valore di una funzione periodica. L'argomento in sé risulta piuttosto complesso se non si hanno buone conoscenze di base sulla materia. Per questa ragione è meglio partire dalla definizione di funzione periodica, per poi giungere ai calcoli ad essa correlati.

27

Occorrente

  • Libro di matematica
  • Conoscenze di base sullo studio delle funzioni
37

Definire una funzione periodica

Prima di addentrarci nei calcoli utili a determinare il valore di una funzione periodica, definiamo questa particolare equazione. Generalmente, una funzione periodica è tale nel caso in cui si ripeta allo stesso modo nel corso di uno o più frammenti. Se il dominio di tale funzione vede un andamento sempre uguale in tutti gli intervalli, allora avremo sicuramente una periodicità dell'equazione.
Volendo impiegare un'equazione per indicare una funzione periodica avremo f (x+T) = f (x), laddove T>0 è un numero reale appartenente all'insieme R. Ora che sappiamo cos'è una funzione periodica, dobbiamo determinarne il valore. Vediamo come.

47

Calcolare il periodo di una funzione

Partiamo dal presupposto che avremo una funzione periodica con f (x+T) = f (x) e T>0 appartenente all'insieme R dei numeri reali. La funzione y = f (x) risulterebbe periodica nel caso in cui avessimo f (x+kT) = f (x). Qualora la x venisse rimpiazzata da (x+kT), il valore della funzione resterebbe invariato. Una continuità di questo tipo determinerebbe la periodicità di tale equazione. Dunque il valore di una funzione periodica dipende da T, che generalmente è sempre un numero reale maggiore di zero, quindi di segno positivo. Se definiamo una funzione periodica in un sottoinsieme X di R, allora il suo valore dovrà appartenere ad X e si somma o sottrae a T.

Continua la lettura
57

Studiare i principali esempi di funzione periodica

La sola teoria non basta quando si tratta di determinare il valore di una funzione periodica. Per capire meglio il procedimento, ci torna utile un esempio pratico. Prendiamo come riferimento il periodo di una funzione goniometrica come y = sin(x), il cui valore è 2?. In sede di calcolo avremo sin (x) = sin (x+T), dunque potremmo scrivere tranquillamente sin (x) = sin (x +2?). Ne deriva che y = sin (x+2?). Questa serie di formule vale anche per l'equazione coseno, anch'essa avente T = 2? come valore. Se invece andiamo ad analizzare le funzioni tangente e cotangente, avremo come valore di T il solo ?.
In sintesi, ecco i 4 principali esempi di funzione periodica:
- Funzione seno sin (x) = sin (x +2?);
- Funzione coseno cos (x) = cos (x + 2?);
- Funzione tangente tg (x) = tg (x + ?);
- Funzione cotangente cotg (x) = cotg (x + ?).

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Consultare sempre un buon manuale di matematica per chiarire ogni dubbio sulle funzioni.
  • Preparare uno schema con le principali formule per memorizzare più velocemente la procedura di calcolo.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come determinare l'esistenza del limite di una funzione

Il limite di una funzione rappresenta un concetto comprensibile se si conoscono i basilari concetti topologici. In questa guida vi spiego nel modo più semplice possibile come determinare l'esistenza del limite di una funzione. Come già saprete, il limite...
Superiori

Come calcolare il dominio di una funzione con valore assoluto

In matematica viene definita funzione, un legame fra due variabili, una indipendente (x) e l'altra dipendente (y). Questo legame fa sì che ad ogni valore della x corrisponda un solo valore della y tale per cui si possa scrivere sempre:y = f (x)Una categoria...
Superiori

Come determinare il dominio di una funzione goniometrica

Non è sempre facile la vita dello studente, alcune materie spesso risultano ardue da apprendere, come la goniometria che piace a pochi e risulta difficile al resto degli studenti. Non disperate però, in questa guida vi insegneremo come determinare il...
Superiori

Come determinare la derivabilità di una funzione

In questa guida vediamo come determinare la derivabilità di una funzione. Si tratta di capire se una funzione in un punto è derivabile devono esistere e coincidere il limite destro e sinistro del rapporto incrementale calcolati nel punto. Individuata...
Superiori

Come determinare l'equazione della retta tangente al grafico di una funzione

Dato un grafico di una funzione (più o meno semplice) curvilinea, trovare l'equazione della retta tangente ad essa in un suo determinato punto: questo è un problema piuttosto comune che si può trovare nella branca della geometria analitica. L'equazione...
Superiori

Come determinare il segno di una funzione logaritmica

In questa guida verranno dati utili consigli su come determinare correttamente il segno di una funzione logaritmica. In matematica è possibile esprimere le relazioni tra valori e numeri attraverso delle vere e proprie funzioni che riescono a portarci...
Superiori

Come determinare il segno di una funzione esponenziale

Il caso più semplice da determinare, non lasciatevi impressionare, le funzioni esponenziali a prima vista potrebbero risultare ostiche, personalmente anche io ai tempi del liceo, solamente sentendo il nome pensavo a un qualcosa di estremamente difficile,...
Superiori

Come determinare se una funzione è lineare

Le funzioni lineari sono molto diffuse ed importanti nell'ambito matematico, ingegneristico, meccanico ed anche in molti altri. Esse presentano delle particolarità interessanti che tornano utili nella risoluzione di problemi complessi, per cui è meglio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.