Come determinare il valore della corrente in un solo ramo

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

In questo articolo vogliamo dare una mano a tutti i nostri lettori, che sono dei veri e propri appassionati di matematica, fisica ed altro, a capire come poter determinare il valore della corrente, in un solo ramo. Cercheremo di far tutto ciò grazie al metodo del fai da te ma anche e soprattutto grazie alle nozioni basilari, che vengono acquisite a scuola.
Nello specifico vogliamo cercare di capire come, nel caso di reti che abbia un unico generatore, si possa essere in grado di ricavare il valore della corrente, proprio ed esclusivamente in un solo ramo. In questo caso non ci converrà di certo calcolare tutte le correnti parziali, ma dovremmo cercare di utilizzare il metodo della posizione arbitraria. Facciamo per bene attenzione ai passaggi perché non è un problema di facile soluzione, ma noi con la buona volontà ce la faremo! Pronti per iniziare? Buon lavoro e buon divertimento a tutti!

27

Occorrente

  • buona volontà
37

La prima cosa che dobbiamo per bene ricordare e sapere è che, in generale, se la resistenza R rimane costante, moltiplicare la tensione per una costante K, significa ottenere una corrente nel circuito K volte quella precedente e viceversa. Detto questo, cominciamo pure a porre un valore arbitrario, che sarà molto probabilmente sbagliato, falso quindi alla corrente richiesta. Per comodità, poniamo I5 = 1 A. Fissato questo valore I5, non dovremo far altro che determinare il valore di È.

47

È deve risultare con un valore che dovrà essere del tutto differente da E. Nella diversità tra il valore di E del generatore assegnato e quello È che abbiamo anche calcolato, troveremo di certo la soluzione del problema. Basterà infatti che noi ricaviamo il valore K del rapporto tra le due E, per cui applicheremo la formula: K = E / È. Per la linearità ricavata, le correnti parziali daranno quelle reali se le moltiplicherai una ad una per il valore di K.

Continua la lettura
57

Ora, a questo punto, possiamo anche trovare la corrente richiesta e quindi, dato che I = 1 A, il valore che devi ottenere sarà ricavabile con: U' = R5. I' = 5. 1 V, I4 = Ucd / R1 = 5 / 20 = 0,25 A, I3 = I4 I5 = 1 0,25 = 1,25, e I1 = I3. R2 / R2 R3 = 1, 25. 30 / 30 70 = 0, 375 A. Quindi, l' equazione finale che dovremo cercare di applicare sarà pari a È = Uab Ubc Ucd = 0, 37570 1, 25. 15 5 = 50 V. Il rapporto K sarà quindi pari a K = 200 / 50 = 4. Ed ecco che grazie a questa guida, semplice e veloce, che abbiamo deciso di proporvi, potremo anche noi, finalmente cercare di determinare il valore della corrente, in un solo ramo. Con la buona volontà anche noi potremo realizzare tutto ciò che ci è molto utile a scuola o anche in un ambito lavorativo del genere!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Basta davvero poco e con un pò di pazienza e tanta buona volontà, saremo in grado di realizzare un lavoro davvero unico e molto originale!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Elettronica: leggi di Kirchhoff

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri cari lettori, interessati a questi argomenti, a capire cosa siano le leggi di Kirchhoff, in campo di elettronica, in maniera tale da poterle utilizzare quando ne sarà necessario. Nell'ambito dell'elettronica...
Università e Master

Appunti di Biomeccanica del movimento

La Biomeccanica del movimento è una scienza la quale determina lo studio della meccanica, applicandolo ai meccanismi corporei motori. Questo particolare ramo della meccanica è diviso in due categorie: La Biomeccanica statica, ovvero lo studio dell’equilibrio...
Università e Master

Processo civile: giurisdizione

Questa guida fornirà qualche delucidazione sulla giurisdizione dello Stato italiano. Molte leggi sono state scritte per la tutela dei cittadini, ma capita spesso di non comprenderle adeguatamente perché, per chi non è nel ramo, non è una cosa semplice....
Superiori

Come utilizzare un raddrizzatore a ponte di Graetz

Il Ponte di Graetz, chiamato anche ponte raddrizzatore a doppia semionda, si utilizza quando si vuole trasformare un segnale a fase alternata in un segnale continuo, in modo da riuscire ad avere un percorso di corrente che vada in via continuativa sempre...
Superiori

Storia: la signoria dei Medici

L'epoca delle Signorie è stata determinante per la storia del nostro Paese. I Signori di Ducati e Marchesati hanno fatto guerre, complotti, creato equilibri e commissionato beni artistici di inestimabile valore. Come in ogni storia di domini, non sono...
Università e Master

Come costruire il diagramma di Bruckner

In questa guida affronteremo un argomento ostico per molti studenti universitari, ovvero il diagramma di Bruckner, utile nell'analisi matematica e per la rappresentazione grafica dei volumi: ne potete osservare un esempio illustrato nell'immagine. La...
Superiori

5 motivi per iscriversi al Liceo Linguistico

Scegliere la scuola da frequentare non è facile perché si è ancora troppo piccoli e perché spesso si tende più a seguire gli amici anziché le proprie passioni questo anche perché si ha paura di affrontare un nuovo mondo. Scegliere un istituto o...
Elementari e Medie

La classificazione delle foglie

La foglia è un organo che svolge funzioni di vitale importanza per la pianta e che la caratterizza esteriormente. Le piante hanno sviluppato foglie di aspetto differente, per rispondere alle esigenze di sopravvivenza in base all'habitat specifico di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.