Come determinare il segno del momento flettente

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Quando si studia all'università, una delle materie più ostiche per gli studenti di ingegneria è sicuramente Scienza delle Costruzioni. Le difficoltà derivano senz'altro dalla notevole quantità di concetti di analisi matematica e di fisica generale che pervadono la materia, soprattutto negli esercizi riguardanti applicazioni pratiche, studi e progetti. Uno degli argomenti più trattati in questo campo è il calcolo degli sforzi, tra cui il momento flettente di una trave. Vediamo in questa guida come determinare il segno del momento flettente.

27

Occorrente

  • Foglio
  • Matita
  • Righello
  • Calcolatrice
37

Definizione del momento flettente

Per prima cosa occorre definite quali sono gli sforzi che possono essere applicati ad una struttura. Essi sono: sforzo normale, sforzo di taglio o tangenziale e momento flettente. Lo sforzo normale è uno sforzo soltanto di trazione. Lo sforzo di taglio o tangenziale è uno sforzo che fa ruotare l'elemento in senso orario o in senso antiorario, a seconda della convenzione sul segno. Il momento flettente è quello sforzo che tende a comprimere le fibre inferiori di una trave e distendere le fibre superiori o viceversa. A seconda che le fibre superiori siano tese o compresse, il segno del momento flettente sarà positivo o negativo.

47

Esempio su trave singola

Consideriamo l'esempio di una trave singola con un vincolo ad una delle due estremità. Consideriamo anche che ad essa sia applicato un carico in una certa posizione lungo la trave. Per semplicità possiano considerare l'ipotesi di un carico concentrato, ma il ragionamento varrà anche nel caso in cui abbiamo a che fare con un carico distribuito lungo tutta la trave o lungo una porzione di esse. La prima cosa da fare è quella di considerare il diagramma di corpo libero della trave ed individuare le forze che agiscono su di essa. Occorre ricordare che, oltre al carico applicato, sarà necessario considerare anche le reazioni vincolari fornite del perno all'estremità.

Continua la lettura
57

Calcolo del momento flettente

Per determinare il segno del momento flettente occorre individuare le sollecitazioni a cui è sottoposta la trave. Per far questo occorre partire dal tracciamento dei diagrammi di sforzo normale e di taglio, usando le apposite formule. Una volta individuati tali diagrammi, sarà più semplice determinare il punto di equilibrio della trave, cioè il punto in cui il momento flettente è nullo. In tale punto le fibre superiori e quelle inferiori della trave non saranno né flesse né tese. Grazie a questo punto sarà possibile individuare il segno che assume il momento flettente lungo la trave, sia a sinistra sia a destra del punto di equilibrio.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Occorre ricordare bene le convenzioni sui segni degli sforzi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come calcolare la sollecitazione composta di pressione e flessione

Questo tipo di sollecitazione composta di pressione e flessione si presenta quando la risultante delle forze esterne relativa a una sezione è una forza N perpendicolare alla forza stessa e non passante per il baricentro. In questa guida vi spiego come...
Superiori

Come Risolvere Il Calcolo Di Una Trave Con Carico Concentrato In Mezzeria

Nella guida seguente si procederà con il risolvere il calcolo di una trave appoggiata ai suoi estremi e soggetta ad un carico concentrato applicato nella mezzeria della stessa. La struttura che si andrà a risolvere risulta "isostatica", ovvero il numero...
Università e Master

Come Calcolare La Stabilità Delle Travi Infisse A Parete Piena

Per trave si intende un elemento strutturale caratterizzato da una dimensione predominante, atto a trasferire una sollecitazione, di tipo tendenzialmente trasversale, al proprio asse geometrico lungo tale asse: dalle sezioni investite dal carico fino...
Superiori

Come disegnare una deformata qualitativa

Tutti gli oggetti solidi, in generale, risultano costituiti da una propria forma e da un proprio volume che non è modificabile. Essi vengono definiti dei corpi rigidi, cioè non possono essere deformati, la loro caratteristica principale è che sono...
Università e Master

Come applicare il metodo per la verifica di aste soggette a carico di punta

In ingegneria l'instabilità dovuta ad un carico assiale di punta agente su un'asta è un improvviso collasso di un membro strutturale soggetto ad intensi sforzi di compressione,. Questo tipo di collasso è anche chiamato collasso dovuto ad instabilità...
Università e Master

Come ricavare una sollecitazione di torsione

Negli studi di meccanica o di scienza delle costruzioni si effettuano delle analisi finalizzate al calcolo delle sollecitazioni e degli sforzi elementari a cui un determinato oggetto viene sottoposto. È possibile inoltre calcolare le deformazioni nelle...
Università e Master

Come Calcolare Le Reazioni Vincolari Di Una Trave Appoggiata E Caricata Uniformemente

Per risolvere il quesito, occorrono semplicemente una calcolatrice, carta e penna e i dati della travatura in questione...il metodo poi è relativamente schematico, applicabile a tutte le travi simili al suddetto caso!Per calcolare le reazioni vincolari...
Superiori

Come si calcola il momento d'inerzia di una trave

La fisica e la meccanica sono due materie correlate tra di loro, non facili da capire a primo impatto. Ci vogliono infatti diversi anni di studio e preparazione per poter padroneggiare al meglio queste materie, ma una volta capite possono aprire la mente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.