Come determinare il pH nelle bevande e nei succhi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

l pH consiste in una scala di misura dell'acidità oppure della basicità di una soluzione acquosa. Il termine "pH" è stato introdotto nel lontano 1909, dal chimico danese Søren Sørensen. Il termine p (operatore) simboleggia due operazioni matematiche, da effettuare sull'attività dello ione Ossonio in una soluzione acquosa. Le due operazioni consistono nel logaritmo in base 10 dell'attività, e quindi nel cambio di segno del risultato (moltiplicazione per -1). Ovviamente, viste le proprietà dei logaritmi, si ottiene il medesimo risultato anche calcolando il logaritmo del reciproco dell'attività degli ioni Ossonio. Convenzionalmente, il pH delle soluzioni acquose assume valori che sono compresi tra 0 (con massima acidità) e 14 (con massima basicità). Valori inferiori a 0 e maggiori di 14 sono naturalmente possibili, ma sono indicativi di soluzioni fortemente acide oppure basiche rispettivamente, corrispondenti a valori che rendono sperimentalmente difficile la misura elettrochimica e comportano, in ogni caso, delle significative deviazioni dall'idealità. Al valore intermedio di 7 corrisponde, nello specifico, la condizione di neutralità, tipica dell'acqua pura a 25 gradi centigradi. Comunque, in soluzioni non acquose, il pH può assumere valori anche molto al di fuori del range 0-14. Ad esempio, una soluzione di Oleum (Acido Solforico concentrato saturato con Triossido di Zolfo) presenta un pH di -13. Nei passi della guida a seguire, vi spiegheremo come si può determinare il pH nelle bevande e nei succhi di frutta.

25

Occorrente

  • beaker, pipetta a bolla, pHmetro, agitatore magnetico
35

Per cominciare, è necessario procedere dalla primissima fase della propria analisi, nella quale si dovrà necessariamente procurarsi un beaker da 100 e 400 millilitri, una pipetta a bolla da 10 millilitri, un apposito pHmetro, un agitatore magnetico e delle soluzioni tampone standard a pH 4 e a pH 7, assolutamente indispensabili per effettuare la corretta taratura del pHmetro. Questo strumento dovrà essere stato, precedentemente, portato alla più opportuna temperatura ambiente. Questo è un requisito fondamentale per ottenere la giusta misura, che non va trascurato nel modo più assoluto.

45

Arrivati al secondo punto del proprio procedimento, è giunto il momento di selezionare il liquido da analizzare. In questo caso l'oggetto della nostra analisi sarà rappresentato da una bevanda analcolica gasata. Pertanto si devono prelevare dieci millilitri di campione in un beaker da 100 millilitri, fino a portare il tutto a completa ebollizione. Successivamente, continuando il lavoro, occorre aggiungere, il più rapidamente possibile, circa venti millilitri di acqua distillata bollita recentemente.

Continua la lettura
55

Passando all'analisi dei succhi di frutta, invece, sarà necessario andare a pesare circa dieci grammi di succo in un beaker da 250 millilitri, per poi aggiungere gradualmente circa 100 millilitri di acqua bollita da pochissimo tempo. Dopodiché, si deve andare ad immergere l'elettrodo del pHmetro nella soluzione in questione, per poi misurare il pH. Per concludere, dobbiamo fare notare che il pH è strettamente collegato alla temperatura. Per questo motivo, nel caso in cui il pHmetro non abbia la possibilità di eseguire una correzione della temperatura, è fondamentale tentare di portare la soluzione tampone standard ed il campione a 20 gradi centigradi. Con gli strumenti giusti e con le accortezze necessarie, come vedete, si riuscirà a calcolare il giusto pH di soluzioni quali bevande e succhi di frutta.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come calcolare il pH relativo ad una idrolisi salina

Il pH è una scala di misura dell'acidità, chiamata anche della basicità di una soluzione acquosa. Fu introdotto nel 1909 con il termine "pH", dal chimico danese Søren Sørensen. Il termine "p" sta a significare "operatore", e vuole simboleggiare due...
Università e Master

Come determinare il numero di formolo nelle bevande

Nella seguente guida proverò a spiegarti tramite una serie di passi guida come determinare il numero di formolo nelle bevande, cioè a dire il numero complessivo di amminoacidi riscontrabili in una bevanda o in un succo di frutta. Tale calcolo è stato...
Università e Master

Come calcolare il PH di una soluzione chimica

Ogni soluzione acquosa presenta una sua acidità o basicità. Il calcolo del pH serve appunto a definire se una soluzione è acida o basica. Questa scala fu introdotta nel 1909 da Sorensen, un chimico danese. Potete osservare che su tutte le tipologie...
Università e Master

Come verificare il PH di una sostanza

Misurare il pH di una sostanza è una procedura molto comune in chimica. In generale il pH puo' essere valutato sperimentalmente attraverso varie tecniche oppure è possibile valutare teoricamente quale composto sia più acido di un altro attraverso varie...
Università e Master

Come Calcolare La Molarita' Iniziale A Partire Dal Ph O Dal Poh

La chimica è una delle materie più ostiche che tutti gli studenti che decidono di frequentare l'istituto tecnico industriale o il liceo scientifico si troveranno ad affrontare. Una delle grandezze fondamentali nello studio della chimica è sicuramente...
Università e Master

Come misurare il PH di una soluzione

La chimica è una materia molto affascinante che va studiata facendo pratica. Infatti se la teoria è importante, vedere un'applicazione pratica della materia aiuta a capire i processi. Una delle basi della chimica è la misurazione del PH di una soluzione....
Università e Master

Appunti di chimica: soluzioni tampone

Molte soluzioni acquose sono capaci di mantenere inalterato il proprio pH anche dopo l'aggiunta di piccole quantità di acidi o di basi e vengono definite soluzioni tampone. Questi tipi di analisi chimiche vengono utilizzate molto non solo per le analisi...
Università e Master

Come diventare PhD student

Se siete degli studente brillanti, sognate di continuare la carriera accademica, diventare un ricercare e arricchire la vostra formazione con un'importante esperienza all'estero, allora questa guida fa al caso vostro. Il PhD è considerato l'apice degli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.