Come determinare il genotipo degli zigoti con il metodo del quadrato di Punnett

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Per zigote si intende la cellula diploide che si forma dalla fecondazione del gamete femminile (cellula uovo) da parte del gamete maschile (spermatozoo).
Entrambi i gameti sono cellule aploidi. Ovvero, possiedono una sola copia del corredo cromosomico (n) mentre una cellula diploide come lo zigote possiede due copie del corredo cromosomico (2n), una derivante dal padre e una dalla madre.
Vediamo insieme come determinare il genotipo degli zigoti con il metodo del quadrato di Punnett partendo dal genotipo delle cellule parentali.

25

Va prima fatta una doverosa premessa: per genotipo si intende il corredo genetico in entrambe le forme alleliche che un individuo ha, mentre il fenotipo è il carattere che si manifesta, ovvero se una bambina manifesta il carattere dei capelli neri non è detto che abbia entrambe le forme alleliche dei geni che codificano per i capelli neri, questo perché il fattore dei capelli neri è dominante (si manifesta con una frequenza maggiore rispetto ai recessivi). Ad esempio se indico il carattere capelli neri con "N" e il carattere capelli biondi con "n" e prendo la stessa bambina dell'esempio precedente, questa potrebbe avere genotipo "NN" e si definirà omozigote per quel carattere o "Nn" e si definirà eterozigote per lo stesso carattere.

35

Per conoscere il genotipo degli zigoti (che equivale a dire il genotipo della progenie) a partire da quella dei genitori, dobbiamo utilizzare il primo principio di Mendel, secondo il quale in un eterozigote durante la formazione dei gameti gli alleli diversi segregano in maniera indipendente se sono geni indipendenti.
Ci sono diversi metodi che ci consentono di determinare il genotipo degli zigoti conoscendo quello parentale, ma il metodo più diretto, quando sono coinvolti un numero non molto alto di geni è senza dubbio il metodo del quadrato di Punnett.

Continua la lettura
45

Per mostrare come utilizzare il metodo di Punnett per determinare il genotipo degli zigoti consideriamo un incrocio fra due eterozigoti di genotipo AaxAa, quindi entrambi eterozigoti. Per utilizzare questo sistema dobbiamo innanzitutto determinare il tipo di gameti prodotti dai genitori, nel nostro caso i genitori produrranno entrambi due gameti: un gamete porta la copia (a) e l'altro gamete porta la copia (A) del gene. Il metodo del quadrato di Punnett permette di determinare i genotipi zigotici disponendo i gameti prodotti dai genitori in una sorta di tabella a doppia entrata. Dovete disegnare un quadrato e dividerlo in quattro spazi e sul lato orizzontale al bordo esterno del quadrato, scrivere i gameti di un genitore. Va fatto lo stesso sul lato verticale a sinistra. Procedendo in modo ordinato questi vengono incrociati fra loro in tutti i modi possibili in modo da generare tutti i possibili genotipi degli zigoti.

55

Vediamo nel dettaglio usando il nostro esempio: procediamo disegnando un rettangolo e riportiamo nella parte superiore dello stesso i gameti di un genitore (nel caso dell'esempio da noi adottato, scriviamo A e a) e sul lato sinistro del rettangolo i gameti dell'altro genitore (nel nostro caso scriveremo A e a), poi procediamo ad incrociare il gamete (A) in alto a sinistra con quello riportato di lato in alto (A), otteniamo in questo modo il genotipo (AA), combiniamo il gamete in alto a destra (a) con il gamete di lato in alto (A) atteniamo il genotipo dello zigote (Aa), poi incrociamo di nuovo il gamete in alto a sinistra (A) con quello di lato in basso otteniamo il genotipo (Aa), infine incrociando il gamete in alto a sinistra (a) con quello di lato in basso (a) otteniamo il genotipo (aa). Come si può facilmente vedere la frequenza dei genotipi calcolati è: ¼ AA; ½ Aa; ¼ aa, quindi il loro rapporto assoluto è di: 1:2:1.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come Determinare La Composizione Di Miscele Gassose Con Il Metodo Di Assorbimento

I metodi di cui la chimica analitica si avvale per determinare la composizione di miscele gassose sono sostanzialmente due: il metodo di assorbimento e il metodo di combustione. Generalmente i gas inerti, quali l'azoto e i gas nobili (ad esempio elio,...
Università e Master

Come determinare i genotipi dei gameti

Una tra le scoperte più importanti dal punto di vista scientifico riguarda i genotipi dei gameti. I genotipi rappresentano l'insieme di tutti i geni che compongono il DNA di un essere vivente e che determinano lo sviluppo di un organismo. Gli individui...
Università e Master

Come determinare l'analisi dei protidi grezzi con il metodo Kjeldhal

Il metodo Kjeldahl è un metodo analitico messo a punto dal chimico danese Johan Kjeldahl che permette di determinare il contenuto in azoto di sostanze organiche e inorganiche. Il campione (0,5-5 g) viene riscaldato tramite piastra riscaldante ad alta...
Università e Master

Come analizzare dei dati genetici con il test del chi-quadrato

Un'analisi statistica semplice che devi utilizzare per saggiare l'ipotesi nulla è chiamata test del chi-quadrato, che essenzialmente è un test di bontà dell'adattamento. Nella guida seguente ti spiego brevemente come analizzare dei dati genetici col...
Università e Master

Come creare un quadrato magico

Se siete amanti della matematica o vi intriga tutto ciò che ha a che fare con la logica questa guida è adatta a voi. Basterà seguire passo passo le istruzioni e in maniera molto semplice e senza grandi abilità potrete apprendere come creare un quadrato...
Università e Master

Come applicare il metodo di Ritter

Quando si rivela necessario effettuare il calcolo di una travatura reticolare isostatica, possiamo ricorrere al metodo relativo alle sezioni di Ritter. Si tratta sostanzialmente di un teorema analitico che ci consente di determinare l'entità dello sforzo...
Università e Master

Calcolo delle rimanenze: metodo del lifo

Il metodo del lifo valuta l'ammontare dell'inventario finale in un periodo di reporting. Questo è utile nelle seguenti situazioni: per periodi di intervalli tra i conteggi dell'inventario fisico e quando non è più presente l'inventario ed è necessario...
Università e Master

Come determinare il valore della corrente in un solo ramo

In questo articolo vogliamo dare una mano a tutti i nostri lettori, che sono dei veri e propri appassionati di matematica, fisica ed altro, a capire come poter determinare il valore della corrente, in un solo ramo. Cercheremo di far tutto ciò grazie...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.