Come dare la Nomenclatura ai derivati monosostituiti del benzene

Tramite: O2O 12/02/2017
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Tutti i composti che contengono un anello benzenico, sono aromatici e derivati; i ??sostituiti di benzene del costituiscono la maggior classe dei composti aromatici. Molti di questi composti sono denominati collegando il nome del sostituente come prefisso al benzene. Molti semplici derivati ??monosostituiti del benzene hanno nomi comuni di lungo ING stand e sono stati conservati nel sistema IUPAC. I derivati ??del benzene dimetil sono chiamati xileni. Ci sono tre isomeri xilene, l'orto (o) - derivati ??sostituiti -, meta (m) -, e para (p). Il nome base del derivato del benzene determina il carbonio in cui inizia la numerazione. Ecco dunque come dare in maniera corretta la nomenclatura ai derivati monosostituiti del benzene.

26

Gli alchibenzeni monosostituiti sono denominati come derivati del benzene, come ad esempio l'etilbenzene. Il sistema IUPAC conserva alcuni nomi d'uso per diversi semplici alchibenzeni monostotituiti. Esempio sono il Toluene (piuttosto che metil benzene) e stirene (piuttosto che feniletene).

36

I nomi d'uso come fenolo, benzaldeide, acido benzoico e anisolo sono stati conservati nel sistema IUPAC. Come nominare i benzeni monosostituiti che derivano dalla perdita di un atomo di idrogeno (H) è relativamente semplice, il gruppo si chiama fenile e si aggiunge poi il nome del sostituente, diversamente se la perdita di un H proviene dal gruppo metile del toluene è chiamato benzile.
Nell'immagine allegata a questo passo potremo vedere un esempio di Fenolo.

Continua la lettura
46

Nelle molecole che contengono altri gruppi funzionali (ma non facciamoci ingannare costruendo molecole non aromatiche e quindi non benzoiche) i gruppi fenile e benzile sono spesso considerati non altro che sostituenti. Come nel Fenil-2-butene (immaginiamo sempre una configurazione di tipo Z o E se la abbiamo affrontata nel nostro corso di studio, se no saltiamo questa parentesi).
Vediamo in figura un esempio di benzaldeide.

56

Quindi seguendo i pochi e semplici passaggi riportati all'interno di questa guida, sapremo finalmente come fare per riuscire a dare correttamente la nomenclatura ai derivati mono-sostituiti del benzene. Per chi è alle prime armi con il mondo della chimica, potrà trovare i passaggi precedenti leggermente complicati, tuttavia con un po' di pazienza, studiando tutta la teoria necessaria e svolgendo alcuni semplici esercizi, riusciremo alla fine ad individuare facilmente la corretta nomenclatura.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Chimica inorganica: la nomenclatura

La chimica inorganica è quella parte della chimica generale che studia gli elementi, la sintesi e la caratterizzazione dei composti inorganici, ossia tutti quei composti chimici in cui risultano assenti atomi di carbonio, o in cui il carbonio non presenti...
Superiori

Appunti di chimica organica

La Chimica Organica è generalmente quella parte della chimica che si occupa dei composti del carbonio. In origine essa trattava solamente i composti derivanti dagli esseri viventi, da cui deriva appunto il termine "organica" e solo successivamente si...
Superiori

Come convertire un alcano in un alchene

Quando si studia chimica organica alle scuole superiori e all'università, un argomento piuttosto importante da trattare nel programma è quello relativo ai composti organici.Tra questi, troviamo gli idrocarburi, ovvero composti che uniscono tra loro...
Superiori

Come calcolare una radice quadrata a mano

La matematica è sicuramente la materia più ostica e difficoltoso per gli studenti di qualsiasi età da quelli delle scuole elementari fino ad arrivare ai laureandi delle facoltà universitarie. Il motivo di questa difficoltà sta soprattutto nel fatto...
Superiori

Come scrivere la reazione in forma ionica

Quando si fa riferimento alla chimica, la prima cosa che l'immaginario collettivo associa con questa materia sono le reazioni. Esse rappresentano infatti un argomento certamente fondamentale in una disciplina che si propone di studiare le proprietà della...
Superiori

Come calcolare il peso atomico di una molecola

Se state studiando chimica e dovete affrontare un esame, un test oppure una interrogazione, sicuramente dovete sapere come calcolare la massa atomica e la massa molecolare di un atomo o di una molecola. Sebbene si tratti di un calcolo semplice, che non...
Superiori

Grammatica latina: la formazione dell'avverbio

La stragrande maggioranza delle lingue parlate in Europa, e successivamente diffuse nel mondo, sono lingue dette neolatine, perché derivanti dalla lingua latina, cioè quei linguaggi utilizzati dai primi italici e dai romani al tempo dell'impero, ma...
Superiori

Usi e costumi in Italia nel XVIII secolo

Il 1700 fu un periodo cruciale per la storia dell'Europa e in particolare per quella del nostro bel paese, in quanto si potevano già intravedere i primi sprazzi di moderna ribellione e patriottismo che avrebbero poi portato all'unità d'Italia. Il nostro...