Come creare una mappa geografica per aiutare i bambini

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La geografia, è un'importante materia da studiare sin dalle scuole elementari. Spesso però, non tutti i bambini amano memorizzare nomi di luoghi, mappe e caratteristiche di una regione o di un luogo perché per loro, può risultare parecchio complicato. Ecco perché, per facilitargli l'apprendimento di questa importante materia, vi spiegheremo come creare una mappa geografica per cercare di aiutare ogni bambino a superare tutte le perplessità legate allo studio della geografia.

26

Occorrente

  • Cartellone, pennarelli, figurine, bandierine, oggettini in tema.
36

I libri di scuola, sono ricchi di immagini, fotografie e di cartine geografiche spesso incomprensibili per i bambini ai primi anni di scuola. Cercare di fare apprendere la geografia ai bambini, deve essere un gioco da fare insieme, dovrete infatti invogliarli a divertirsi e a memorizzare in maniera semplice ed intuitiva. Se avete voglia di creare una mappa molto colorata ma non avete molto tempo a disposizione per crearla, su internet esistono centinaia di esempi coloratissimi e graziosissimi da stampare.

46

Potete anche lasciare vuoti i campi delle regioni e lasciare indovinare ai vostri figli di quale specifico luogo si tratti. Create anche delle carte da applicare sul cartellone che descrivano la situazione climatica di un luogo, il numero di abitanti, le caratteristiche, le usanze ecc.. Potete anche creare una sorta di mappa piatta del mondo e utilizzare lo stesso metodo di apprendimento per far divertire i vostri figli con figurine, bandierine e altri oggetti divertenti. In questo modo, lo studio della geografia, sarà senz'altro più semplice e allo stesso tempo molto rilassante. In questa maniera, i bambini riusciranno a memorizzare con più voglia e forse avranno più chiare le idee riguardo alla posizione di un determinato luogo in una mappa geografica.

Continua la lettura
56

Se invece volete cimentarvi nella creazione di una mappa personalizzata che faccia apprendere ai vostri figli in linea generale un determinato luogo, potete anche fare un bellissimo disegno munendovi del giusto materiale. Prendete dunque un cartellone molto grande, dei pennarelli colorati e cominciate a disegnare la vostra mappa. Se ad esempio volete spiegare ai vostri figli la struttura dell'Italia, create un grande stivale e dividetelo in regioni. Potete anche divertirvi a scrivere il nome di ogni regione con un colore diverso e applicare sul cartellone foto, adesivi, bandierine e oggetti che possano far capire le caratteristiche di un determinato luogo.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Cercate di rendere la mappa molto colorata.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come aiutare i bambini a studiare storia

Aiutare i bambini a studiare ed a svolgere i compiti per la scuola non è sempre necessario: alcuni bambini riescono, fin dai primi anni della scuola elementare, a sviluppare un proprio, semplice metodo di studio, con il supporto e le direttive dell'insegnante....
Elementari e Medie

Come aiutare i bambini nel disegno

L'attività grafica di una persona si manifesta principalmente attraverso il disegno, espressione autentica e originale sia dei grandi che dei bambini. Non sempre i nostri piccoli sono portati o interessati a quest'arte, magari perché poco indirizzati...
Elementari e Medie

Come aiutare i bambini a memorizzare un testo

Bambini e adulti devono possedere una certa capacità di memorizzare. Si tratta di uno strumento molto importante, che dipende dal nostro cervello e dalla sua opportunità di immagazzinare informazioni. Si può utilizzare tale dote in tutti i momenti...
Elementari e Medie

Come aiutare i bambini a scrivere un tema

I bambini hanno appena iniziato la scuola e devono ancora riprendere i giusti ritmi. Tra un po' inizieranno a fare i soliti compiti ed esercizi. Alcune cose riusciranno a farle con facilità, altre un po' meno. Tra le cose più difficili per i bambini...
Elementari e Medie

5 motivi per non aiutare i bambini a fare i compiti

Tornati a casa i nostri bambini hanno sempre una marea di compiti da fare. Spesso ci vogliono diverse ore perché finiscano e non rimane il tempo per giocare. C'è la tentazione di aiutarli per alleggerire il carico. Magari alcuni glieli facciamo fare...
Elementari e Medie

Come aiutare i bambini a studiare

"Educa i bambini e non sarà necessario poi punire gli uomini" diceva Pitagora.Studiare è fondamentale nella crescita di un giovane, è il primo vero contatto quotidiano con gli altri.Aiutare il bambino al metodo migliore per rendere lo studio una parte...
Elementari e Medie

Come costruire una mappa concettuale

Quando si studia è utile creare e scrivere delle mappe per memorizzare meglio le informazioni. In quasi ogni disciplina logica e memoria sono i pilastri della conoscenza. Prima di affrontare un'esame, un'interrogazione o semplicemente per memorizzare...
Elementari e Medie

Come fare una mappa concettuale di un testo narrativo

Ogni studente, di qualsiasi età e percorso di studi, almeno una volta nella vita avrà schematizzato un testo da imparare. Quando si ha una mole piuttosto consistente di informazioni da studiare, magari per prepararsi ad un esame importante o ad una...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.