Come creare un sistema solare

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Il sistema solare non è altro che un'immensa distesa spaziale, costituita da otto pianeti e da una varietà infinita di corpi celesti di vario tipo. All'interno di questo sistema, tutti i pianeti girano intorno al Sole seguendo un percorso ellittico dalla traiettoria sempre uguale. Anche i satelliti effettuano lo stesso giro, ma intorno ai loro pianeti di appartenenza. Ma perché succede tutto questo e con una certa regolarità? La risposta viene data dalla forza di gravità, che riesce a trattenere tutti i corpi e a consentire il loro movimento costante. Ed è proprio questa forza a fare in modo che nessun corpo celeste se ne vada pericolosamente in giro senza alcun criterio, rischiando pericolosissime collisioni. Fatta questa breve introduzione, vi spiego come potete creare un sistema solare.

25

Occorrente

  • cartoncini di colori diversi
  • filo
  • bastone
  • righello
  • compasso
  • forbici
  • matita
35

Il primo passaggio da effettuare è prendere un cartoncino, sul quale dovete disegnare due cerchi dello stesso colore per ogni pianeta, con lo scopo finale di ottenere sedici cerchi dalle dimensioni ben precise. Mercurio dovrà avere un diametro di 1 centimetro; Venere di 2,5; la Terra di 2,6; Marte di 1,5 cm; Giove di ben 29,5 cm, essendo il pianeta dalle dimensioni maggiori; Saturno di 25 cm; Urano di 10,5; Nettuno di 10. Ritagliate tutte queste sfere, e poi tagliate ulteriormente con le forbici, partendo dal bordo e raggiungendo così il centro di ciascuno dei sedici cerchi.

45

Adesso prendete i due cerchi che corrispondono a ciascun pianeta, e poi incastrateli insieme con l'ausilio del taglio che avete effettuato in ognuno di essi. Utilizzate la punta del vostro compasso e fate su ognuno dei pianeti un forellino ad una grande vicinanza rispetto al bordo, dalle dimensioni sufficientemente grandi per fare in modo che riesca a passarci lo spago. Accanto ad ogni pianeta, annodate un piccolo pezzo di spago. Con quest'ultimo, appendete le sedici sfere al bastone, ponendole ad una distanza che non consenta lo scontro tra ognuna di esse.

Continua la lettura
55

In questo modo, potrete osservare le differenze di grandezze che intercorrono tra i vari pianeti. Nel vostro sistema solare, tuttavia, vi manca ancora un elemento fondamentale: il Sole. Esso è così grande che, in proporzione, ci sarebbe la necessità di costruire un cerchio dal diametro di circa tre metri. Il modello di sistema solare che avete realizzato riproduce in scala l'effettiva grandezza dei pianeti, ma non la loro distanza. Per fare quest'ultima operazione, avresti bisogno di un bastone della lunghezza di numerosi chilometri.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come passare dal sistema numerico decimale al binario

La matematica è la materi più odiata dagli studenti. Questo perché per capirla è necessario impegnarsi parecchio ed avere al contempo delle basi solide fin dalle scuole elementari. Il sistema numerico decimale, ad esempio, è uno dei primi concetti...
Elementari e Medie

Il sistema feudale nel medioevo

Il Medioevo è il periodo successivo alla Caduta dell'Impero Romano d'Occidente, avvenuta nel 476 d. C., e precedente l'Età Moderna, la quale viene solitamente fatta coincidere con la scoperta dell'America nel 1492. Il Medioevo fu un'epoca caratterizzata...
Elementari e Medie

Il sistema educativo giapponese

La struttura generale del sistema educativo giapponese conserva l'impostazione voluta dagli Americani durante l'occupazione e segue il sistema 6-3-3-4. L'anno scolastico, che coincide con quello fiscale, inizia il 1° di aprile e termina il 31 marzo ed...
Elementari e Medie

Come convertire le frazioni nel sistema metrico

Le frazioni rappresentano una delle prime difficoltà che devono affrontare i giovani studenti. Tuttavia, se prese nel modo giusto, non saranno più un ostacolo difficile da superare. Anche se appaiono concetti inutili nella vita di tutti i giorni, questo...
Elementari e Medie

Scienze: la Via Lattea

Abbiamo tutti noi sentito spesso parlare della famosa Via Lattea, ma di che si tratta esattamente? Lo scopriremo in questa guida in cui, per spiegarne cos'è, parleremo approfonditamente di scienze. La Via Lattea, innanzitutto si presenta come una banda...
Elementari e Medie

10 idee per la tesina di terza media

La tesina di terza media è un programma di materie collegate tra esse che noi decidiamo di portare all'esame orale alla fine del ciclo scolastico delle medie; per evitare di ricevere domande che si distanzino dagli argomenti da noi studiati con maggior...
Elementari e Medie

Come convertire numeri binari in decimale e viceversa

Il sistema numerico binario è un sistema numerico posizionale in base 2. Si contraddistingue dalla sistema decimale per l'uso di solo due simboli, in genere 0 e 1. Il sistema binario è usato in svariate discipline, anche se il suo uso più importante...
Elementari e Medie

Come verificare la divisione con la prova del nove

La prova del nove viene utilizzata in matematica per controllare l'esattezza del risultato della moltiplicazione e della divisione. Nel caso di divisione con il resto, il procedimento presenta qualche piccola variante. Questa semplicissima e pratica guida...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.