Come creare un quadrato magico

Tramite: O2O 23/02/2020
Difficoltà: media
16

Introduzione

Attualmente i quadrati magici fanno parte della cosiddetta "matematica ricreativa". Infatti, essi non hanno una grande rilevanza nella matematica moderna. Le prime testimonianza dei quadrati magici risalgono addirittura al IV secolo a.C. In passato i quadrati magici sono stati studiati in maniera approfondita da tantissimi matematici. Si può dire che essi hanno appassionato e sedotto tantissimi artisti. Ciò è dovuto al fatto che ai quadrati magici venivano attribuite misteriose proprietà esoteriche. Leggendo questo breve tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette informazioni su come è possibile creare un quadrato magico. Basta seguire passo passo le istruzioni. Esse vengono date in modo abbastanza semplice. Inoltre, non si devono avere grandi abilità, bisogna utilizzare semplicemente carta e matita.

26

Occorrente

  • fogli di carta
  • penna o matita
36

Notizie generali

Il quadrato magico ha origine antichissime. Qualche tempo fa essi venivano considerati dei veri e propri portafortuna, al pari dei quadrifogli. Alcuni popoli dell'Asia pensavano che un quadrato magico inciso su una piastra di metallo oppure portato al collo potesse proteggere da gravi malattie e calamità. Questa tradizione perdura ancora oggi in alcuni paesi dell'Oriente. Infatti, il quadrato magico viene inciso anche su tensili di utilizzo quotidiano. Ad esempio ciotole e recipienti per la conservazione di erbe o di pozioni medicinali. Indipendentemente da queste curiosità è giusto dare una definizione al quadrato magico. Esso è una combinazioni di numeri (stesso numero di righe e di colonne) in cui la somma dei numeri deve essere la medesima su ogni lato, in verticale in orizzontale ed in diagonale. Infine, è importante sapere che i quadrati magici hanno una dimensione minima 3X3.

46

Inizio costruzione

Per la costruzione di un quadrato magico esistono dei complessi procedimenti matematici a partire dalla formula (N^3+N)/2. Quest'ultima è detta costante del quadrato magico e corrisponde alla somma che si ottiene su ogni fronte. Per la costruzione di un quadrato magico con numero di lati dispari bisogna partire dalla casella centrale del lato superiore. Poi, si procede aggiungendo il numero successivo nel riquadro in diagonale a destra del livello superiore. Nel momento in cui il quadrato "termina" allora bisogna aggiungere il numero successivo nella casella sul lato opposto della stessa riga. Cioè nel posto in cui andrebbe collocato se ci fosse un altro quadrato adiacente. La stessa situazione si presenta per il numero 3; esso dovrebbe essere collocato in alto a destra rispetto al 2. Per questo motivo bisogna spostarlo alla prima casella a sinistra della stessa riga superiore.

Continua la lettura
56

Fine costruzione

Dopo aver completato la serie dei numeri corrispondenti ai lati, cioè N (in questo esempio 3) si prosegue scendendo di una casella e si dispone il numero 4. Mentre per quanto riguarda i numeri 5 e 6 bisogna seguire la regola generale. Essi infatti si devono posizionare in alto a destra rispetto al numero antecedente. A questo punto si ricomincia la successione con i numeri che rimangono fino al 9. Bisogna però sempre tener presente i passi eseguiti precedentemente con gli altri numeri. In questo modo il quadrato magico può essere completato abbastanza facilmente. Per verificare di non aver commesso errori è indispensabile eseguire le somme sulle righe, sulle colonne e sulla diagonale; esse devono coincidere. In caso contrario bisogna ripercorrere i passaggi per trovare l'errore all'interno del quadrato. Con lo stesso procedimento si possono disegnare anche quadrati molto più grandi.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non bisogna avere fretta altrimenti si confondono i passaggi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come determinare il genotipo degli zigoti con il metodo del quadrato di Punnett

Per zigote si intende la cellula diploide che si forma dalla fecondazione del gamete femminile (cellula uovo) da parte del gamete maschile (spermatozoo).Entrambi i gameti sono cellule aploidi. Ovvero, possiedono una sola copia del corredo cromosomico...
Università e Master

Come calcolare il momento di inerzia

Come si calcola il momento d'inerzia. Innanzitutto partiamo da una breve definizione dei concetti fondamentali di inerzia e di momento di massa e di distanza. L'inerzia è spiegata dal primo principio di dinamica di Newton il quale afferma, in sostanza,...
Università e Master

Come disegnare l'albero di Pitagora

In questa breve e semplice guida vi sarà spiegato un esempio estremamente conosciuto di frattale, che corrisponde al noto Albero di Pitagora. Prima di iniziare a realizzarlo, però, sarà necessario sapere che cos'è un frattale. Si tratta essenzialmente...
Università e Master

come si calcola la velocità di un tuffatore acrobatico

Nella guida che segue vi sarà spiegato come si calcola correttamente la velocità alla quale un tuffatore acrobatico entra in acqua, utilizzando le leggi della dinamica. Imparerete inoltre ad effettuare tale calcolo per varie altezze del trampolino di...
Università e Master

Come calcolare la velocità di caduta di un oggetto

Prima di spiegare come calcolare la velocità di caduta di un oggetto è bene sapere che questo fenomeno appartiene al moto rettilineo uniformemente accelerato, ed è il moto di caduta libera. Galileo Galilei studiando il problema di un corpo che cade...
Università e Master

Come calcolare il carico di un solaio

I codici di costruzione locali, specificano il carico minimo che i solai devono essere in grado di sopportare. I carichi sono una considerazione primaria in qualsiasi progetto riguardante la costruzione di un edificio, perché definiscono la natura, l'entità...
Università e Master

Come scrivere la lagrangiana in meccanica

Eccoci qui, ancora una volta a proporre ai nostri lettori un argomento alquanto interessante ed anche sempre attuale. Stiamo parlando del come far eper scrivere la Lagrangiana in meccanica, nella maniera più smeplice e veloce possibile. Inizizamo subito...
Università e Master

Teorema della bisettrice: dimostrazione

La matematica è una materia ricca di formule, è vero, ma non richiede soltanto un impegno di tipo mnemonico. In questa disciplina è molto importante il ragionamento, che va sfruttato per applicare le formule ai diversi problemi. Lo studio della geometria,...