Come costruire una scatola per imbucare

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I giochi sono per i bambini degli strumenti che consentono di sviluppare le capacità logiche ed intellettuali semplicemente divertendosi. È necessario che, per sviluppare la loro creatività, anche i genitori sappiano essere altrettanto estrosi nel proporgli le attività ludiche più adatte. Ma cosa significa che bisogna essere estrosi nel decidere quale gioco sia più adatto? Significa che bisogna sviluppare le capacità di realizzarli da sé in casa, per consegnare loro dei giochi di qualità. Uno di questi potrebbe essere la scatola per imbucare, suggerita dal metodo Montessori ed adatta a tutti i bambini al di sotto dei tre anni. Lungo i passi della guida vedremo, dunque, come costruire una scatola per imbucare.

26

Occorrente

  • una scatola capiente
  • forbici
  • pennarelli, pastelli o pennelli per le decorazioni
36

Procuratevi una scatola

La base per realizzare questo gioco può essere una semplice scatola, sulla quale dovranno essere realizzate delle aperture semplicemente utilizzando un coltello o delle forbici. All'interno della scatola i bimbi dovranno poter imbucare determinati oggetti, ad esempio delle palle o dei cubi di plastica. Per questo, a seconda dell'oggetto per il quale state studiando la scatola, è bene prestare attenzione alle dimensioni dell'apertura nel momento in cui si incidono le aperture, che dovranno essere realizzate nella parte superiore della scatola.

46

Realizzate le aperture

Una volta realizzata l'apertura nella parte superiore, realizzate un'ulteriore apertura nella parte bassa della scatola, dalla quale dovrà poi riuscire l'oggetto imbucato dai bimbi. L'incisione della parte bassa dovrà ricordare la porta di una casetta. Se non volete che la palla, o qualsiasi altro oggetto uscito da sotto dopo essere stato imbucato, non finisca lontano dal bimbo, potete realizzare dei confini di cartone. In alternativa si può utilizzare il coperchio di una scatola di scarpe, entro il quale posizionare il gioco, così come nell'immagine.

Continua la lettura
56

Dipingete la scatola

Il gioco così realizzato può essere ridipinto a seconda dei propri gusti personali, utilizzando dei colori accesi che stimolino la fantasia dei bambini. In alternativa si possono praticare dei disegni giocosi o consentire al pargolo di esprimere appieno la sua creatività consentendogli di disegnale a suo modo il cartone, in maniera da personalizzare il gioco quanto più possibile. Non preoccupatevi che la scatola possa essere rovinata perché se ne può sempre realizzare un'altra con estrema semplicità, ma controllate sempre i bambini nel momento in cui si trovano a giocare con la scatola da imbucare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come evitare che i bambini parlino in classe

I bambini sono rumorosi, questo è poco ma sicuro: lo sanno bene le maestre che, soprattutto nelle classi molto numerose, faticano non poco ad ottenere il silenzio. Che i bimbi, specie quelli più piccoli, siano chiacchieroni è un dato di fatto e di...
Elementari e Medie

Come spiegare le doppie in prima elementare

Spiegare le doppie ai bimbi di prima elementare è un compito difficile. Lo studio aiuta certamente ad acquisire le corrette regole grammaticali, ma non basta. Bisogna avere un buon orecchio, per distinguere i diversi suoni della pronuncia. Anche l’adeguata...
Elementari e Medie

Come realizzare un lapbook sui verbi

È vero che l'innovazione tecnologica ci ha portato ad essere sempre più strettamente dipendenti da tutte quelle che ormai sono le abituali apparecchiature elettroniche come i tablet, gli smartphone ed i computer. È altrettanto vero che tali apparecchiature,...
Elementari e Medie

Come fare le divisioni in colonna

Chi di noi non ha trovato difficoltà quando, alle scuole elementari, la maestra ha iniziato a spiegare le divisioni in colonna? Si tratta di un momento un po' complesso per i bimbi, che iniziano ad effettuare dei ragionamenti più complessi; tuttavia...
Elementari e Medie

Come organizzare un corso di inglese per bambini

Se vi state chiedendo come organizzare un corso di inglese per bambini in un modo semplice ma efficiente, divertente ma proficuo, siete capitati nella pagina giusta. Non è semplice creare un contesto adatto all'apprendimento per i più piccini, poiché...
Elementari e Medie

Come preparare i bambini alla gita scolastica

Uno dei momenti più felici per i bambini, durante il periodo scolastico, è la gita. Questo è un evento atteso sia per i genitori che per i bimbi. Per quanto riguarda i genitori, può essere anche un momento che può suscitare dei timori, perché magari...
Elementari e Medie

Come spiegare l'ecologia ai bambini

Gentili lettori, all'interno della seguente guida andremo a parlare di ecologia, cercando di impostare una riflessione tale da permettere la comprensione di questa materia anche ai bambini. È proprio questo lo scopo della guida che seguirà nei passi...
Elementari e Medie

Come spiegare le moltiplicazioni con le virgole

I primi problemi con la matematica nascono alle elementari quando si introducono i numeri decimali. I numeri decimali sono molto simili ai numeri interi, ma la presenza delle virgole crea non pochi problemi ai bambini. Ecco che quindi è compito dei genitori,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.