Come costruire una frase in tedesco

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La costruzione della frase in tedesco segue delle regole diverse rispetto alle lingue neolatine e all'inglese. Infatti, è necessario prestare molta attenzione non solo alla posizione del soggetto e dei vari complementi, ma soprattutto a quella del predicato verbale. Il verbo è l'elemento più importante da considerare, poiché, nella proposizione principale, deve sempre occupare il secondo posto. La difficoltà maggiore per chi è alle prime armi è proprio la rigidità che caratterizza la struttura dei periodi, denominata Verbklammer. Tuttavia, imparando a memoria alcune semplici regole grammaticali, vedrete che il meccanismo vi verrà in automatico e comporre delle frasi di senso compiuto sarà tutt'altro che difficile. In questa guida, quindi, illustreremo le regole base per imparare come costruire una frase in tedesco.

27

Occorrente

  • libro di grammatica tedesca
  • dizionario tedesco-italiano
37

Costruzione della proposizione principale al presente

La frase tedesca può cominciare con qualsiasi elemento: un soggetto, un avverbio, un complemento o anche una frase secondaria. Il primo elemento, infatti, non richiede delle regole particolari, l'importante è ricordarsi che la seconda posizione della frase dovrà essere occupata da un verbo. Per capire meglio questa prima regola forniamo alcuni esempi:
Es. Ich gehe nach Hause/ Io vado a casa Soggetto + verbo + complemento
Nach Hause gehe Ich/ A casa vado io Complemento + verbo + soggetto
È importante specificare che, dato che la prima posizione nella frase può essere occupata da qualsiasi elemento, in tedesco si utilizzano le declinazioni e i vari casi, i quali ci permettono di capire se si tratta di un soggetto, di un complemento di specificazione, di un complemento di termine, di un complemento oggetto o di altri complementi. Anche il tempo verbale ed in modo più specifico la sua coniugazione ci aiuta a comprendere il soggetto della proposizione principale; un po' come in italiano: io sono, tu sei, egli è... / ich bin, du bist, er/sie/es ist... Un'altra importante regola della grammatica tedesca è quella che prevede la vicinanza obbligatoria tra il soggetto (o pronome personale soggetto) ed il verbo, sia che lo segua sia che lo preceda. Come si può vedere anche dagli esempi quando il verbo precede il soggetto, quest'ultimo è posto immediatamente dopo. Qualora dovessimo, invece, comporre una frase negativa dobbiamo tenere presente due termini fondamentali: nicht e kein. Il primo corrisponde all'italiano "non" e può essere utilizzato per negare il verbo della proposizione e in questo caso viene posto in fondo alla frase, oppure per negare un aggettivo o un avverbio e allora li accompagna. Il secondo, invece, corrisponde all'italiano "nessuno" e si usa per negare i sostantivi.
Es. Ich kaufe die Jeans nicht/ Io non compro i jeans--> nicht nega il verbo Dieser Film ist nicht interessant/ Questo film non è interessante--> nicht nega l'aggettivo
Ich habe keinen Hund/ Io non ho un cane--> keinen nega il sostantivo

.

47

Costruzione della proposizione principale al passato

Nel primo passo abbiamo cercato di spiegare in modo semplice come costruire una frase nella lingua tedesca nell'ipotesi più elementare, ossia nel caso in cui siano presenti soggetto, verbo al presente e complemento. Diversa è, però, la struttura della proposizione nell'ipotesi in cui il tempo verbale sia un tempo composto. È detto composto quel tempo verbale che regge un infinito oppure un participio passato. In questo caso il verbo principale potrà essere un verbo modale o un ausiliare e continuerà ad occupare la seconda posizione. L'infinito o il participio passato, invece, dovranno necessariamente essere posti alla fine. Anche qui, per facilitare la comprensione, vediamo insieme un esempio:
Es. Die Mutter hat den Vater geliebt/ La mamma ha amato il papàSoggetto + verbo reggente + complemento oggetto + participio passato
Per aiutarvi con la traduzione partite sempre dal verbo posto in fondo alla frase e successivamente ricercate nel testo il verbo ausiliare, come ad esempio il verbo essere o il verbo avere. Una volta individuata la voce verbale sarà molto più semplice capire il senso della frase ed individuare il soggetto e i vari complementi. È possibile che, nella frase, siano presenti contemporaneamente sia l'infinito che il participio passato: in questa situazione la grammatica tedesca ci insegna che entrambi dovranno essere posti alla fine, ma l'infinito dovrà susseguire il participio passato. Per la sistemazione dei complementi tenete presente una sigla che, solitamente, viene insegnata ai bambini tedeschi fin dalle elementari, ossia TE-KA-MO-LO. Rispettivamente le sillabe stanno per: Tempo, Causa, Modo e Luogo e questo sarà l'ordine che anche voi dovrete rispettare.

Continua la lettura
57

Costruzione della proposizione interrogativa

In tedesco, così come in italiano, le proposizioni interrogative possono essere o meno introdotte da un pronome interrogativo. Quando quest'ultimo è presente, nella maggior parte dei casi, si trova all'inizio della frase, susseguito dal verbo e dagli altri elementi della proposizione. Tra i pronomi interrogativi più usati ricordiamo: Wer (Chi), Wenn (Quando), Was (Che cosa), Wo (Dove), Warum (Perché). Una caratteristica di queste frasi è che ad esse non si risponde con un'affermazione o con una negazione perché richiedono una risposta più specifica. Ecco un esempio:
Es. Wer bist du?/Chi sei? Risposta: Ich bin Mario/Io sono Mario
Per quanto riguarda, invece, le interrogative senza pronome, ad esse si può rispondere con Ja o Nein. Es. Sprichst du Deutsch?/ Parli tedesco? Ja, ich spreche Deutsch/ Si, parlo tedesco. Come possiamo notare dall'esempio questo tipo di domande si costruiscono invertendo il soggetto con il verbo, che occupa il primo posto. Seguendo queste poche regole sarete già molto più facilitati nel costruire delle frasi in tedesco. Non dimenticatevi però che, così come la grammatica italiana, anche quella tedesca presenta delle varianti e delle particolarità che si possono apprendere soltanto con una conoscenza più approfondita della lingua.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prima di imparare la costruzione della frase dovrete prima studiare i pronomi personali, le coniugazioni verbali e le declinazioni.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Tedesco: la costruzione participiale

Con questa utile guida, affronteremo un argomento peculiare della lingua tedesca. Si tratta sostanzialmente di un tipo di costruzione del tedesco. In particolare di quello scritto: la costruzione participiale. Detta anche "attributiva" ed in tedesco "die...
Lingue

Tedesco: i pronomi personali

Studiare le lingue permette di scoprire diverse culture e approfondire la conoscenza con popolazioni diverse. Approcciarsi ad una nuova lingua richiede il saper alcune nozioni fondamentali per la costruzione delle frasi e per una corretta pronuncia. Il...
Lingue

La struttura della frase inglese

Se pensiamo alle lingue più parlate nel mondo, la prima che ci viene in mente è senza alcun dubbio quella inglese. A scuola ormai rientra a pieno titolo tra le materie d'insegnamento e ci serve per comunicare quando siamo in viaggio all'estero. Per...
Lingue

L'aggettivo possessivo in tedesco

La lingua tedesca non è una lingua semplice da comprendere ed imparare, in particolar modo l'aggettivo. Il suono delle parole, infatti, si discosta molto dal linguaggio italiano e la grammatica è molto diversa, costituita da moltissime declinazioni...
Lingue

Come realizzare il comparativo in tedesco

Una delle lingue da conoscere è sicuramente il tedesco. Essa è abbastanza diffusa, ma allo stesso tempo è anche difficile da imparare. Nella lingua tedesca bisogna tenere in considerazione numerose regole. È opportuno quindi studiare questa lingua...
Lingue

Tedesco: il discorso indiretto

Conoscere il tedesco è un valido aiuto nel mondo del lavoro, e non solo per chi è intenzionato a trasferirsi in Germania, ma anche per chi ha a che fare ogni giorno con clienti stranieri che, soprattutto nel mondo della finanza e dell'industria, sono...
Lingue

Tedesco: le frasi secondarie

Una delle caratteristiche del tedesco associabili al latino, lingua da cui deriva, è la presenza delle frasi secondarie, dette anche subordinate. Si tratta di una tipologia di frase che deve essere necessariamente utilizzata in funzione di una frase...
Lingue

Lingua cinese: la frase passiva

Al giorno d'oggi, conoscere diverse lingue straniere è diventato quasi indispensabile per entrare a far parte del mondo del lavoro, specialmente se si intende scegliere un lavoro che richiede di intraprendere rapporti con colleghi che svolgono le proprie...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.