Come costruire un ovale conoscendo l'asse maggiore

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La geometria è una materia alquanto difficile, sopratutto se parliamo di geometria analitica. La costruzione di una figura segue delle regole e delle formule rigorose, per cui occorre studiarle in modo approfondito. Parte di questo studio deve essere incentrato a trovare degli escamotage qualora non vi ricordiate la formula principale e quindi costruire la figura secondo i dati a disposizione. Nel particolare ci riferiamo alla costruzione dell'ovale, che è più complessa se non si ha a disposizione la formula originaria. Questa guida si propone appunto di spiegarvi come costruire un ovale conoscendo l'asse maggiore.

27

Occorrente

  • righello
  • compasso
  • matita
  • foglio
37

Occorre che facciate pratica nel disegno, dato che una figura ben disegnata vi da l'idea di come procedere, mentre una figura imprecisa vi confonde le idee. Sul foglio tracciate un segmento e contrassegnate gli estremi con le lettere AB, trovate la metà esatta della linea, che chiamerete "O", trovate ora il punto medio di "AO" che chiamerete 1 e quello di "OB" che chiamerete 2. Ora, prendete il compasso e puntatelo sul vostro punto 1 con apertura "O" e delineate una circonferenza, mantenendo tale apertura fate la stessa cosa col punto "O" e col "2".

47

Se avrete seguito correttamente i passi precedenti, noterete che la circonferenza centrale incrocerà le altre due in quattro punti, rintracciate i punti di intersezione e indicateli con i numeri 3, 4, 5 e 6.
Prendete, adesso, il righello e tracciate delle linee per congiungere i punti come segue: 3 e 1, 4 e 2, 6 e 1, 5 e 2. Prolungate il precedente segmento nel lato sinistro dal punto 3 verso l'alto, fate lo stesso dal lato destro, partendo dal punto 4, assegnate al punto di contatto tra i due segmenti il numero 7, fate proseguire i segmenti verso il basso ambo i lati fino a farli incrociare con la circonferenza, denominate i punti di intersezione coi numeri "8 e 9". Seguite la medesima operazione prolungando il segmento verso il basso partendo dal punto 6 sulla sinistra e dal punto 2 sulla destra, assegnando al punto di contatto, il numero 10, anche in questo caso, fate proseguire i segmenti, questa volta, verso l'alto e assegnate ai punti di intersezione con la circonferenza, il numero 11 sulla destra e 12 sulla sinistra.

Continua la lettura
57

Siamo quasi giunti al termine, prendete il compasso per tracciare gli ultimi due archi per completare il vostro ovale. Puntate il compasso prima nel punto 7 con apertura corrispondente al punto 8 e disegnate un semiarco di circonferenza congiungendo i punti "8 e 9", procedete analogamente, puntando, questa volta nel punto 10, con apertura 11 e disegnando un arco che congiunga i punti "11 e 12".

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • disegna sempre con mano leggera

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come costruire un triangolo equilatero conoscendo l'altezza

In geometria, un triangolo equilatero è un triangolo in cui i tre lati sono uguali. Nella geometria euclidea tradizionale, i triangoli equilateri sono anche equiangolo; cioè presentano tutti i tre angoli interni congruenti tra loro e sono ognuno 60...
Elementari e Medie

Come costruire un triangolo conoscendo la misura dei lati

Molto spesso a scuola gli insegnanti ci propongono di costruire figure delle geometriche partendo da alcuni dati conosciuti, che potrebbero essere rappresentati delle misure dei lati, di alcuni lati e di alcuni angoli e così via. Tra tutte le figure...
Elementari e Medie

Come tracciare un ovale dati gli assi

Geometria è una parola di derivazione greca (geo = terra, metria = misurazione). Essa indica la scienza dello "spazio" che ha origini pratiche, da osservazioni sui metodi impiegati dagli Egizi nelle loro opere di ingegneria. Ma fu in Grecia che la ricerca...
Elementari e Medie

Come Calcolare La Lunghezza Di Due Segmenti Conoscendo Paragoni Tra I Due

La matematica, come ben sappiamo, è una materia vasta e complessa a cui bisogna applicarsi per essere appresa, capita e memorizzata. Molti sono i problemi che si possono incontrare durante gli studi, e che bisogna affrontare con il giusto metodo. Tuttavia...
Elementari e Medie

Come calcolare il cateto maggiore di un triangolo rettangolo

I triangoli rettangoli hanno un rapporto costante tra i quadrati dei due cateti e dell'ipotenusa, noto anche come teorema di Pitagora. I cateti sono le due parti che formano un angolo retto di novanta gradi, mentre l'ipotenusa è l'altro lato. È possibile...
Elementari e Medie

Come calcolare la base maggiore di un trapezio isoscele

Cominciamo col dire che il trapezio è una figura piana, composta da quattro lati, e secondo la proprietà dei quadrilateri ogni lato è minore della somma degli altri tre, nello specifico il trapezio ha solo una coppia di lati opposti paralleli (AD e...
Elementari e Medie

Come calcolare la base maggiore di un trapezio

La geometria piana rappresenta quella materia nella quale sono comprese molte figure differenti tra di loro. È alla base dello studio di tutte le altre figure. I quadrilateri sono tra le prime che si analizzano durante qualsiasi percorso di studi. Tra...
Elementari e Medie

Come costruire un triangolo rettangolo dati un cateto e l'ipotenusa

Il triangolo rettangolo è una figura geometrica caratterizzata non solo dall'avere 3 lati (come tutti i triangoli) ma dal fatto che l'angolo formato dai suoi lati (detti cateti) è retto e, quindi, pari a 90°. Inoltre il lato opposto a tale angolo è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.