Come costruire un microscopio

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

L'uomo non si è mai accontentato di quello che vedevano i suoi occhi: così ha creato strumenti per migliorare la vista difettosa (gli occhiali), per scrutare il cielo e le stelle (il cannocchiale) o per osservare cose troppo piccole per essere viste a occhio nudo (il microscopio). Se sei un tipo curioso, segui la guida proposta, in pochi semplici passi imparerai a costruire uno di questi ultimi attrezzi che ti servirà poi per esplorare ciò che ti sta attorno. Se sei adulto puoi operare da solo, altrimenti dovrai chiedere aiuto a qualcuno abbastanza più grande di te. Diamo inizio a questa guida su come costruire un microscopio.

27

Occorrente

  • Due lenti della stessa grandezza
  • Una bacchetta di legno
  • Un vetrino
  • Uno specchio
  • Due tavolette di legno
  • Colla
37

Dunque inizia procurando tutto il materiale necessario, scopri qual è leggendo la sezione "occorrente", un elenco di semplici cose facilmente reperibili. Potresti averle anche in casa. Impugna la bacchetta di legno, fai una tacca ad un'estremità e fissaci una lente. Sovrapponi la seconda di queste alla prima e fissando un oggetto, allontanala lungo la bacchetta sino a quando non riesci a vedere l'immagine nitida, capovolta e ingrandita dell'oggetto. Fai un'altra tacca e fissa la lente numero due.

47

Incolla le due tavolette di legno e ammira il supporto per il tuo microscopio. A cinque centimetri dalla base, fai una tacca nel legno e inserisci il vetrino. Taglia due piccoli tasselli e posizionali in modo che la bacchetta in cui si trovano le lenti possa scorrere al loro interno senza cadere.

Continua la lettura
57

Sistema lo specchio sotto il vetro e inclina in modo che possa riflettere la luce. Disponi sopra l'oggetto che intendi osservare e muovi la bacchetta per metterlo a fuoco. Il tuo microscopio è pronto. Puoi divertirti con i tuoi amici ad osservare le tante cose minuscole della natura che non riesci a vedere ad occhio nudo.

67

Se sei un interessato di questi attrezzi, avrai certamente avuto modo di vedere in giro i prezzi presenti in commercio e ti sarai reso conto di quanto sono alti. Al termine della tua costruzione quindi, oltre che pe ril risultato sarai sicuramente soddisfatto per la modica e quasi nulla spesa che hai sostenuto per avere un microscopio artigianale.

77

Puoi apportare le modifiche che preferisci, quando vuoi. Divertiti a puntarlo su qualsiasi cosa, rimarrai stupito da ciò che vedi perché i tuoi occhi non ti avevano permesso prima di notarlo.
Se sei un adulto, puoi far giocare i tuoi bambini, si appassioneranno alla scoperta di nuovi dettagli. Inoltre gli permetterai di sviluppare la curiosità che molti bambini rischiano di perdere se non sono stimolati.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come calibrare un microscopio

All'interno di questa guida, andremo a parlare di microscopi. Nello specifico, in questo determinato caso, ci occuperemo di calibrarli. Proveremo a rispondere a questa specifica domanda: come si fa a calibrare un microscopio?  Un microscopio è un oggetto...
Università e Master

Come applicare la formula di Abbe

Con il termine "potere di risoluzione" si intende la capacità (solitamente dell'occhio umano, o di una macchina) di distinguere come separati due punti estremamente vicini tra di loro. L'occhio umano, ad esempio, è in grado di distinguere al massimo...
Università e Master

Come si esegue un'analisi metallografica

La metallografia è una particolarissima scienza che si occupa di studiare la struttura fisica dei vari tipi di metalli e delle leghe metalliche. Questo avviene mediante una serie di prove eseguite in laboratori, che consentono di comprendere la composizione...
Università e Master

Come Effettuare Una Colorazione Istologica Emallume-eosina

La colorazione emallume-eosina è una colorazione di base, molto semplice e molto adoperata in istologia che colora selettivamente il nucleo e il citoplasma delle cellule. In questa guida ti illustro i passi di questa tecnica e come procedere per evitare...
Elementari e Medie

Scienze: gli strumenti dello scienziato

La scienza è lo studio di ogni cosa presente nell'universo, animata o inanimata, e gli scienziati sono gli uomini e le donne che, seguendo il metodo sperimentale, rispondono alle domande che ci siamo sempre posti su ciò che ci circonda. A seconda del...
Elementari e Medie

Come Osservare La Composizione Dell'Acqua

L'acqua è uno degli elementi chimici più diffusi in tutta il nostro globo terrestre. Esso è unito fisicamente da due atomi di idrogeno ed uno di ossigeno. L'idrogeno è l'elemento chimico più diffuso in tutto l'universo. Difatti è presente addirittura...
Università e Master

Come Affettare Al Microtomo Un Campione Di Tessuto Incluso In Paraffina

Perché un tessuto possa essere osservato al microscopio ottico deve essere sufficientemente sottile da permettere alla luce di attraversarlo. Per questo motivo, prima dell'esame microscopico, i tessuti vengono sempre suddivisi in sezioni sottilissime,...
Università e Master

Come Chiudere Un Vetrino Di Sezioni Istologiche

L'istologia studia la morfologia dei tessuti, e le cellule che li compongono, sia da un punto di vista morfologico sia funzionale. Strumento essenziale per l'istologia è il microscopio, che permette l'osservazione diretta dei tessuti che si vogliono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.