Come costruire un icosaedro

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il mondo della geometria, al quale ci approcciamo dalla scuola media, ci offre una vasta gamma di figure molto interessanti da studiare. Il bello della geometria solida è che possiamo costruire qualunque figura con un semplice cartoncino colorato. Tra i solidi regolari, ovvero quelle figure che presentano facce uguali come il cubo o il tetraedro, spicca l?icosaedro. Quest'ultimo è uno dei più complessi poiché si compone di venti triangoli equilateri e presenta trenta spigoli e dodici vertici. Secondo Euclide la scoperta di questo solido si può attribuire al matematico greco Teetéto. Il nome è di origine greca e deriva da ?eikosi?(venti) e ?edra?(base). La costruzione di questo poliedro sembra pressoché impossibile, eppure non è così. Bisogna soltanto essere precisi nel disegnare i triangoli e assemblare il tutto con estrema precisione. Tutto ciò che serve sono squadre e riga. Sfruttando le istruzioni contenute in questa piccola guida, impareremo nel migliore dei modi come costruire un icosaedro. Armiamoci dunque di foglio da disegno (o se preferiamo, cartoncino Bristol colorato) e matita.

27

Occorrente

  • Cartoncino bristol
  • Matita
  • Gomma
  • Righello
  • Forbici
  • Colla per carta
37

Preparare il foglio e tracciare i primi triangoli della figura

Per costruire un icosaedro piuttosto resistente è bene utilizzare un cartoncino Bristol. Stendiamo per bene il foglio sul tavolo, evitando di piegarne gli angoli. Ora prendiamo una matita abbastanza morbida, preferibilmente una B2. Cominciamo a tracciare le prime dieci facce del nostro poliedro con l'aiuto di una riga da almeno 20 centimetri. Quando andiamo a disegnare le facce, teniamo conto del fatto che un triangolo equilatero dovrà avere tutti i lati perfettamente uguali. Usiamo come misura di riferimento per ciascun lato una grandezza pari a 5 centimetri. Andiamo a disegnare con il righello un segmento verticale di 25 centimetri, che faccia da base a cinque triangoli equilateri con il vertice rivolto verso la sinistra del foglio. Ora spostiamoci sul lato superiore dei triangoli appena tracciati. Qui dovremo realizzare una linguetta trapezoidale di circa 1 centimetro sul lato superiore del primo triangolo. Questo elemento ci servirà per incollare i vari lati dell'icosaedro. Tracciamo poi altri cinque triangoli, speculari ai primi, ed una sola linguetta trapezoidale sul lato inferiore del triangolo in basso.

47

Disegnare la seconda parte dell'icosaedro

Se vogliamo essere ancora più precisi al momento di disegnare i triangoli del nostro poliedro, utilizziamo le squadre al posto della riga. Teniamo ferme entrambe e facciamo scorrere la matita sul cartoncino. Proseguiamo con la realizzazione delle altre facce. Per costruire correttamente in icosaedro non dovremo dimenticare nessun pezzo. Partiamo ora dal vertice del triangolo in basso e disegniamo un segmento di 25 centimetri. Esso fungerà da base per gli altri cinque triangoli con i lati coincidenti con i precedenti, tranne per quello superiore. Anche in questo caso dovremo tracciare cinque triangoli equilateri speculari e la linguetta sui lati superiori di ogni triangolo a destra. Le linguette non si devono assolutamente dimenticare, altrimenti non potremo assemblare in modo giusto l'icosaedro. Prima di passare al ritaglio, infatti, è opportuno controllare di aver disegnato tutto. Possiamo cercare un'immagine su Internet o anche seguire un video tutorial, come quello che troviamo nella guida. In questo modo saremo sicuri di aver disegnato tutti i componenti necessari per costruire un icosaedro. Vediamo ora come procedere con la fase finale.

Continua la lettura
57

Ritagliare e assemblare il solido

Dopo aver portato a termine il disegno di tutti i triangoli, possiamo passare al ritaglio, Utilizziamo un paio di forbici da carta con le lame dritte. Mentre tagliamo via il cartoncino in eccesso, facciamo molta attenzione ai bordi esterni. Il minimo errore potrebbe compromettere la buona riuscita del nostro lavoro. Ora iniziamo a costruire il nostro icosaedro. Andiamo a ripiegare in maniera estremamente precisa il cartoncino su tutte le linee che abbiamo tracciato. Stendiamo uno strato di colla per carta su tutte le linguette ed esercitiamo una pressione abbastanza forte per unire i vari pezzi tra loro. A questo punto dovremo semplicemente attendere la completa asciugatura della colla. Ed ecco che avremo ottenuto un poliedro perfetto. Per realizzare questa figura esistono diversi metodi. Possiamo persino ricorrere all''arte degli origami per ottenerlo. In questo caso troveremo utile un video tutorial come questo (https://www.youtube.com/watch?v=KFVeEZqJM-E) che ci spieghi passo per passo come fare. Se abbiamo utilizzato un cartoncino bianco, possiamo sempre aggiungere un po' di colore dipingendo ciascuna faccia con una tinta differente. Tra i link allegati al tutorial troviamo anche qualche utile indicazione sugli altri poliedri. Potremo così provare a disegnare anche le altre figure solide.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Attenersi ai passaggi senza improvvisare nuove metodiche.
  • Disegnare le linguette per incollare le varie parti del poliedro.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come costruire un ovolo conoscendo i due assi

In senso ampio e generico, la geometria è una parte della matematica che studia lo spazio e le sue figure, essa consente di utilizzare degli strumenti per creare figure complesse partendo da esempi di figure geometriche più semplici. Prendiamo, come...
Elementari e Medie

Come costruire un pentagono regolare dato il lato

Il disegno geometrico è una materia fondamentale nelle scuole superiori perché introduce successivamente ai campi dell'ingegneria. Fra le varie figure che ci troveremo a dover costruire troviamo i poligoni. Il pentagono regolare è una figura geometrica...
Elementari e Medie

Come costruire un pentagono dato il raggio

In geometria, un pentagono (dal Pente πέντε greca e γωνία Gonia, il che significa cinque angoli) è un qualsiasi poligono a cinque lati o 5-gon. La somma degli angoli interni di un semplice pentagono è di 540°. Un pentagono può essere semplice...
Elementari e Medie

Come costruire un prisma a base esagonale

La costruzione dello sviluppo dei solidi va eseguita in numerose applicazioni pratiche. Questa operazione si basa nel disegnare un solido in un foglio, che poi andrà ritagliato. Per poi, chiuderlo utilizzando le linguette e i tagli già predisposti dalla...
Elementari e Medie

Come costruire un pentagono inscritto in una circonferenza

Le figure piane sono, in geometria, le prime che incontriamo durante il percorso di studi. Ne esistono tante, e diversi sono i metodi di costruzione. Ognuna di tali figure possiede un nome basato su certe caratteristiche della figura stessa. Il pentagono,...
Elementari e Medie

Come costruire e far eruttare un vulcano

Può capitare di dover costruire un vulcano. Che sia per un progetto scolastico o per semplice curiosità, un vulcano che cacci fumo ed erutti non è semplice da costruire. Tuttavia se siete un po' abili col fai da te e avete i giusti consigli potreste...
Elementari e Medie

Come costruire un endecagono inscritto in una circonferenza

In geometria piana viene detto endecagono un poligono che ha 11 lati e 11 angoli interni che misurano 147,3°. L'endecagono si può costruire inscritto in una circonferenza, ma anche se si utilizza righello e compasso non si ottiene una figura esatta...
Elementari e Medie

Come costruire un parallelogramma

Il parallelogramma, anche definito alternativamente come parallelogrammo, è una figura geometrica con quattro lati che sono paralleli fra loro a coppie. Nella categoria dei parallelogrammi troviamo romboidi, rombi, rettangoli e quadrati, tutti accomunati...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.