Come costruire le frasi scisse

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori che sono degli studenti, a capire come poter costruire una frase scissa, nella maniera più corretta possibile. Cercheremo di eseguire il tutto seguendo le regole della grammatica italiana e senza incorrere in errori, a volte anche gravi. Attraverso l'utilizzo delle frasi scisse si compongono in modo opportuno due proposizioni in modo tale da mettere in evidenza un elemento particolare grammaticale/sintattico, sul quale intendiamo convogliare l'attenzione del lettore. Le frasi scisse (o semplicemente scisse, sono costrutti sintattici composti da due unità frasali, una principale e una subordinata, aventi la funzione di focalizzare un costituente (il cosiddetto elemento scisso) attraverso un’operazione particolare di messa in rilievo, chiamata focalizzazione. Un esempio di frase scissa è: è lui che mi ha portato il libro. Se non sai come costruire questo tipo di frasi scisse, allora non devi far altro che continuare a leggere.

27

Occorrente

  • fantasia
37

Semanticamente, una frase scissa corrisponde a una frase semplice (o canonica) di cui ha le stesse condizioni di verità: nell'esempio precedente, lui mi ha portato il libro. A livello informativo, la frase principale contiene il cosiddetto focus, la subordinata esprime il contenuto proposizionale ‘presupposto’.
Per prima cosa devi sapere che le frasi scisse sono scomponibili in tre strutture: una breve proposizione obbligatoriamente con il verbo essere coniugato e unito ad un altro elemento grammaticale, poi la parola CHE e infine, ma ovviamente non meno importante, una proposizione standard ma senza riferimenti espliciti nei confronti del focus.

47

Se parti da un nome o comunque da un sostantivo, come nell'esempio È Paolo CHE ti ho detto di chiamare, hai costruito delle frasi scisse di tipo nominale e il focus è ovviamente il nome proprio Paolo, sul quale hai concentrato i tuoi sforzi di evidenziazione, attraverso la formulazione testuale strutturata come descritto nel primo passo della guida. Gran parte della grammatica moderna ha interpretato la frase scissa come un costrutto con ordine ‘marcato’ degli elementi, derivabile dalla corrispondente frase canonica attraverso un movimento analogo a quello che si usa nelle dislocazioni: il costituente scisso sarebbe quindi ‘estratto’ dalla frase non marcata e portato in primo piano nella frase principale, in posizione di argomento del verbo essere.

Continua la lettura
57

Puoi partire anche da un avverbio che intendi sottolineare, come nel caso Era ieri CHE mi avresti dovuto consegnare la relazione!, dove la collocazione temporale ieri (che rappresenta in questo tuo caso il focus) contiene la criticità globale del messaggio inerente il ritardo nel completamento di un lavoro: hai appena costruito delle frasi scisse di tipo avverbiale.
In analogia puoi costruire delle frasi scisse a partire da aggettivi, preposizioni e così via.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Saper eseguire delle frasi in un determinato modo è di fondamentale importanza, per scrivere in maniera corretta.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Storia: il Comunismo in Italia

Il Partito Comunista Italiano fu una delle maggiori fazioni che dominarono il panorama politico italiano del secondo dopoguerra. Ma che cos'è il Comunismo? Come e perché cambiò il modo di pensare degli italiani? Nella seguente guida potrete trovare...
Superiori

Come verificare la presupposizione semantica tra due affermazioni

A chiunque sarà capitato di avere un dubbio circa la grammatica italiana durante il corso della sua vita. Si sa, la lingua italiana è uno degli idiomi che maggiormente presenta regole strutturali di grammatica abbastanza complesse, specialmente per...
Lingue

Come formare il periodo ipotetico in francese

Di questi tempi parlare due o più lingue è diventato di fondamentale importanza, soprattutto per le relazioni di lavoro e per chi vive e lavora all'estero. Non è infrequente infatti, soprattutto per le persone abituate a viaggiare molto, parlare più...
Elementari e Medie

Come fare l'analisi del periodo

Fare l'analisi del periodo è uno degli esercizi più consueti cui si sottopongono gli studenti delle nostre scuole. Anche se può apparire un'operazione noiosa e complicata, essa è molto utile per capire il funzionamento della nostra lingua, padroneggiare...
Elementari e Medie

Grammatica: le proposizioni concessive

La grammatica italiana rispetto alla grammatica inglese, è molto più complessa, infatti sono presenti molti fattori da studiare, nell'analisi grammaticale ci sono: gli articoli, le congiunzioni, gli aggettivi, i nomi, gli avverbi ecc. Nell'analisi logica,...
Elementari e Medie

Come dividere un segmento in parti uguali

Imparare a disegnare è una delle attività più divertenti e creative che si possano svolgere a scuola. In molte scuole e soprattutto alla scuola media, la Geometria e l'Educizione Tecnica insegnano all'alunno come disegnare in maniera ordinata e precisa,...
Superiori

Scienze: la sintesi delle proteione

Una delle tante funzioni dell'acido nucleico è quella di codificare le informazioni necessarie per la sintesi delle proteione. La sintesi proteica (o traduzione genica) è quel processo biochimico attraverso cui una sequenza di nucleotidi viene convertito...
Elementari e Medie

Analisi grammaticale: l'attributo

Quando ci accingiamo a svolgere l'analisi grammaticale di un testo, ci accorgiamo che ogni singola parola utilizzata ha una funzione che determina il suo ruolo all'interno del discorso. Articoli, preposizioni, nomi, pronomi, avverbi e tante altre parti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.