Come Costruire La Proposizione Completiva Volitiva In Latino

Tramite: O2O 13/02/2017
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il latino è la lingua madre degli italiani, difatti l'italiano deriva appunto dal latino; tuttora oggi, alcuni termini sono riportati nella nostra lingua. La grammatica è abbastanza complessa e presenta perlopiù gli stessi termini di quella italiana. Comporre una frase in latino non è molto semplice, se non si è fatto uno studio approfondito sulle basi. I verbi sono coniugati come quelli italiani e ci sono inoltre altre componenti simili come ad esempio: le preposizioni, i nomi, gli articoli, gli aggettivi e gli avverbi. Le frasi in latino vengono analizzate in maniera più approfondita tecnicamente. Purtroppo questa lingua nella maggior parte dei casi è studiata solo in alcuni licei. In questa guida sarà illustrato dettagliatamente come costruire la proposizione completiva volitiva in latino.

25

Valore delle subordinate volitive

Le completiva volitive in latino sono le subordinate che corrispondono alle soggettive, oggettive che hanno appunto forma volitiva perché sono rette da un verbo di volontà, di desiderio, di sforzo e di intenzione come ad esempio: ammonire, incitare, ordinare, persuadere, pregare, desiderare, implorare, ecc. La volitiva completiva completa quindi il senso del verbo ed esprime una volontà.
In latino, vediamo questi tipi di proposizione in dipendenza dai verbi cosa significano:
- esortare, consigliare, ordinare (suadeo, moneo, impero);
- pregare, chiedere, domandare (oro, rogo, peto, quaero).

35

Rendere le subordinate volitive

Quando ci troviamo in dipendenza di questi verbi, troviamo ut/ne congiuntivo presente / imperfetto.
Per rendere efficacemente in italiano questo costrutto e interpretare al meglio il senso della frase, devi tradurre nel seguente modo:
- forma esplicita: "che" / "che non" congiuntivo;
- forma implicita: "a", "a non" / "di","di non" infinito.

Continua la lettura
45

Studiare le funzioni delle volitive

Solo il contesto e il verbo reggente consentono di capire se ut / ne congiuntivo introducono una proposizione finale o una completiva volitiva.
In generale, la completiva volitiva completa il senso della reggente che da sola non avrebbe senso, mentre nella finale che indica lo scopo per cui si compie l'azione espressa nella reggente, quest'ultima ha senso anche da sola. Infatti le completive volitive fungono da complemento diretto cioè soggetto o oggetto, mentre le finali fungono da complementi circostanziali come il complemento di fine. Per esempio nella frase, "Cura ut valeas" che vuol dire "Cerca di star bene", la reggente da sola non si regge. Invece, nella frase: "Venitis ut ludos videatis" che significa "Venite per vedere i giochi", la reggente si regge da sola.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come Costruire Le Proposizioni Condizionali In Latino

Quando il professore o la professoressa di latino, ci assegna dei compiti di casa, riguardanti le proposizioni condizionali, e noi non sappiamo neanche cosa sono, non ci resta altro che studiare da soli l'argomento, tramite internet. Infatti, se il giorno...
Superiori

Grammatica latina: la proposizione finale

Nello studio della grammatica latina, come in quella italiana, che da essa deriva, si debbono affrontare particolari aspetti della frase come le proposizioni. Esse possono essere di vario genere, ma qui ci concentreremo principalmente sulla proposizione...
Superiori

Come costruire il doppio nominativo in Latino

Tra gli argomenti più insidiosi della grammatica latina, rientra sicuramente il costrutto del doppio nominativo. In questo caso, infatti, per strutturare la frase in senso compiuto, è necessario utilizzare un predicativo del soggetto che va coniugato...
Superiori

Come Fare La Concordanza Soggetto-predicato In Latino

In questa guida ci soffermeremo sulla descrizione del procedimento che porta alla realizzazione della concordanza soggetto predicato nel latino. Armatevi di carta e penna e leggete per apprendere quanto più possibile. È necessario possedere delle conoscenze...
Superiori

Come Formare Le Proposizioni Relative In Latino

Il latino è una lingua molto antica, che si è diffusa in quasi tutte le regioni del Mediterraneo grazie all'espansione dell'Impero Romano. Tuttavia, anche se oggi non è più parlata, viene comunque insegnata al liceo classico per aiutare gli studenti...
Superiori

Come tradurre le proposizioni infinitive in latino

Nella lingua latina, l'infinito viene usato come forma verbale oltre ad essere riconosciuto come soggetto o oggetto di un'intera proporzione, che, a seconda della funzione grammaticale che occupa, viene denominata "soggettiva" o "oggettiva". Tuttavia,...
Superiori

Come affrontare una versione di latino

Tradurre una versione di latino non è sicuramente l'operazione più semplice da compiere: tuttavia, seguendo alcune tappe in modo rigoroso, potrete riuscire ad affrontare in modo sereno ed arrivare ad una traslitterazione molto fedele nella lingua. È...
Superiori

Come tradurre i pronomi relativi dal latino

Tradurre i pronomi relativi dal latino all'italiano è un gioco da ragazzi! Basta soltanto un po' di impegno nell'analisi del giusto "caso" latino e un pizzico di pazienza nell'applicazione del complemento corrispondente. Vediamo dunque, nella guida che...