Come costruire la parallela ad una retta passante per un punto

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

In questa guida ci occuperemo di due concetti fondamentali della geometria: il punto e la retta. Il punto è la prima entità, non ha dimensione e viene indicato con una lettera maiuscola. La retta, la seconda entità, viene definita come un insieme infinito di punti allineati. La retta quindi è infinita, non ha cioè nè inizio nè fine, non ha spessore e viene infine identificata da una lettera minuscola. La retta, simbolicamente viene disegnata come una linea con le estremità tratteggiate ad indicare appunto la sua lunghezza infinita. Riguardo alle rette esistono dei principi fondamentali:1) per due punti passa una sola retta;2) due rette sono parallele quando non si incontrano mai e conservano sempre la stessa distanza;3) una retta può avere infinite parallele, ma per un punto ne può passare solamente una. Detto questo passiamo al procedimento per costruire la parallela ad una retta passante per un punto.

26

Occorrente

  • Foglio bianco
  • Matita, righello e compasso
36

Su un foglio da disegno tracciamo con matita e righello una linea qualsiasi. Per indicare che è una retta dobbiamo tratteggiare i due estremi. Segniamo accanto alla retta la sua lettera identificativa: "a". Sul foglio, al di fuori della retta, segniamo un punto che chiameremo "P". La parallela alla retta "a" dovrà quindi passare per il punto "P".

46

Definiti quindi i dati del problema, la retta "a" e il punto "P", procediamo con la costruzione. Ricordiamo che due rette parallele conservano sempre la stessa distanza, che per due punti passa una sola retta e che per un punto passa una sola parallela ad una retta. Dobbiamo quindi trovare un secondo punto che si trovi alla stessa distanza di "P" rispetto a "a".
Segniamo sulla retta "a" un punto in una qualsiasi posizione. Questo punto lo chiameremo "1".

Continua la lettura
56

Prendiamo il compasso, fissiamo la punta in "P" e lo apriamo fino ad arrivare al punto "1". A questo punto possiamo tracciare un arco di cerchio con centro in "P" e raggio pari alla distanza tra "P" e "1".
Facendo attenzione a non spostare l'apertura del compasso, puntiamo nel punto "1" e tracciamo un altro arco di cerchio che questa volta passerà per "P". Questo secondo arco di cerchio andrà ad intersecare la retta "a" in un punto che chiameremo "2".

66

Puntiamo il compasso nel punto "2" e apriamolo fino ad arrivare al punto "P". Spostiamo la punta nel punto "1" e, mantenendo l'apertura "2"-"P" tracciamo un arco di cerchio che andrà ad intersecare l'arco precedentemente tracciato nel punto "3".
A questo punto non ci resta che tracciare, con il righello, una linea che passa dai punti "P" e "3". Questa retta, che chiameremo "b", è la parallela alla retta "a" passante per il punto "P".

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come raccordare due semirette parallele con due archi di cerchio

Costruire un raccordo non è assolutamente difficile, anzi è un lavoro che si risolve molto facilmente e rapidamente. Se vuoi raccordare due semirette parallele con due archi di cerchio di un raggio dato, ti basta seguire attentamente questa guida. Per...
Superiori

Funzioni lineari: esempi di esercizi svolti

Prima di vedere degli esempi pratici di funzioni lineari diamone una definizione: una funzione è lo studio della corrispondenza tra due grandezze, analizza cioè, date due grandezze, come varia la seconda al variare della prima. Si definiscono lineari...
Elementari e Medie

Come tracciare la perpendicolare ad una retta passante per un suo punto

La retta è un elemento geometrico, uno dei tre enti fondamentali della geometria euclidea. Le rette per definizione sono infinite, ovvero, al contrario dei segmenti (che sono appunto porzioni di rette), non hanno un punto di inizio ed uno di fine. Queste...
Elementari e Medie

Come costruire un triangolo equilatero conoscendo l'altezza

In geometria, un triangolo equilatero è un triangolo in cui i tre lati sono uguali. Nella geometria euclidea tradizionale, i triangoli equilateri sono anche equiangolo; cioè presentano tutti i tre angoli interni congruenti tra loro e sono ognuno 60...
Superiori

Come calcolare la distanza tra due rette parallele in un piano

La geometria è un ramo della matematica, in cui vengono studiate le figure piane geometriche oppure le figure solide e tridimensionali. Attraverso la geometria si studiano anche i perimetri, le aree e i volumi delle figure geometriche. Un altro studio...
Superiori

Come calcolare il coefficiente angolare di una retta

Il coefficiente angolare di una retta esprime la pendenza di una retta rispetto all'asse delle ascisse, ovvero l'inclinazione rispetto all'asse delle x. In questa guida, attraverso pochi e semplici passaggi, ci occuperemo di spiegarvi come procedere per...
Elementari e Medie

Come tracciare la retta tangente ad una circonferenza per un suo punto

Alle scuole medie, inferiori e superiori, la geometria rappresenta una disciplina che ha un'importanza fondamentale per poter comprendere le basi del disegno tecnico più avanzato. Per questo motivo, oltre allo studio orale, viene affrontato un approccio...
Superiori

Come rappresentare un'equazione lineare sul piano cartesiano

Un'equazione lineare è un'equazione algebrica di primo grado, ovvero che il grado massimo dei termini che le appartengono è uno. Per poter rappresentare qualsiasi genere di curva sul piano cartesiano, è necessario ridurre l'equazione, di qualunque...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.