Come costruire il doppio nominativo in Latino

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Tra gli argomenti più insidiosi della grammatica latina, rientra sicuramente il costrutto del doppio nominativo. In questo caso, infatti, per strutturare la frase in senso compiuto, è necessario utilizzare un predicativo del soggetto che va coniugato al nominativo. Il nominativo è il caso del "nomen", ovvero del soggetto, e di tutto ciò che si riferisce a esso (apposizione, predicativo del soggetto o attributo). All'interno di questa guida, vedremo come costruire correttamente questo tipo di formazione del latino, in modo da sorprendere i compagni di classe ed i professori durante le interrogazioni. Iniziamo!

26

Come accennato precedentemente, la costruzione del doppio nominativo prevede l'utilizzo di un complemento predicativo del soggetto. Per predicativo del soggetto, si intende un nome che è riferito al soggetto e che serve a determinare in maniera più specifica il senso del predicato verbale. In latino, sia il soggetto che il predicativo del soggetto si esprimono in caso nominativo, dando vita, così, alla costruzione del doppio nominativo. Il complemento predicativo è sempre retto da alcuni verbi copulativi che svolgono le funzioni di copula e che possono essere facilmente ricordati per il loro finale in "-or".

36

Ad esempio, potreste memorizzare i casi di videor (sembro), dicor (si dice che io), scribor (si scrive che io), habeor (si reputa che io), nuntior (si annuncia che io), audior (si sente dire che io). Tali verbi svolgono le funzioni della copula e, quindi, reggono sempre un nome, che può essere un sostantivo o un aggettivo. Oltre ai verbi copulativi, nella costruzione del doppio nominativo vengono utilizzati anche i verbi appellativi, elettivi, estimativi ed effettivi coniugati nella forma passiva (appellor, eligor, legor, dicor, putor, existimor, iudicor). Oltre a ciò, la costruzione del doppio nominativo si può avere anche quando i verbi appellativi, elettivi, estimativi ed effettivi sono coniugati all'infinito e dipendono da un verbo servile, come "possum", "debeo" e "soleo".

Continua la lettura
46

Se, invece, questi stessi verbi dipendono da verba voluntatis, come "nolo", "volo" e "malo", possono avere due costruzioni: nominativo più infinito se il verbo della principale e quello della subordinata hanno lo stesso soggetto oppure accusativo più infinito se, al contrario, non hanno lo stesso soggetto. Alcuni esempi già pronti della costruzione del doppio nominativo sono: "Il mihi boni videntur", ovvero "Essi mi sembrano essere buoni"; "Traditum est Prometheum fingere hominem", ovvero "Si narra che Prometeo narrò l'uomo"; "Milites quod iussi sunt faciunt" ovvero "I soldati fanno quello che gli è stato ordinato".

56

Guarda il video

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come Costruire Il Verbo Videor In Latino

Il latino è una lingua molto antica, diffusa su gran parte delle regioni mediterranee grazie all'espansione dell'Impero Romano. Tuttavia, anche se oggi non viene più parlata, è considerata comunque molto importante nello studio della storia e dell'arte;...
Superiori

Come usare il vocabolario di latino

Il vocabolario di latino è uno strumento utilissimo per ogni studente che si ritrovi a frequentare il liceo. Come tutti i mezzi, esso è efficace solo se utilizzato sapientemente. Il dizionario di latino, usato per tradurre i lemmi durante la traduzione...
Superiori

L'accusativo latino: guida al suo utilizzo

La grammatica latina è abbastanza particolare e il suo studio può, a volte, risultare di difficile comprensione. Tra le prime cose che si imparano vi sono i casi e le declinazioni. Proprio dei cosiddetti "casi" fa parte l'accusativo, insieme a nominativo,...
Superiori

latino: sintassi dei casi

Il latino è una lingua molto antica che non viene più parlata oggi. Nonostante la sua importanza, in alcune scuole non viene studiato in quanto reputato una lingua "morta", al contrario è strutturato in modo minuzioso e ha la funzione di esercitare...
Superiori

Come concordare soggetto e predicato in Latino

Il latino è una materia molto avversa a molti studenti e purtroppo studiata da pochissimi, che ne riescono ad apprezzare la bellezza e l'importanza, per comprendere soprattutto la lingua italiana e imparare come utilizzarla al meglio. Sicuramente la...
Lingue

Come declinare un nome latino

Fino a diversi decenni fa lo studio della lingua latina era previsto all'interno dei programmi delle scuole medie. Con l'evoluzione dei percorsi scolastici, il latino è divenuto una materia specifica per determinati studi, come quelli di alcuni particolari...
Superiori

Come trovare il nominativo dei sostantivi latini della Ill declinazione

Uno dei crucci maggiori di ogni studente oltre alla matematica, è certamente il latino. Anche se è una lingua antica, alcune frasi e parole sono ancora usate tutt'ora nel linguaggio comune. Conoscerlo non è fondamentale, ma certe volte può comunque...
Lingue

Come utilizzare il dizionario latino-italiano

Il latino è una lingua antica che oramai non si parla più nel mondo. Tuttavia, essa rappresenta la base di molte lingue odierne, tra cui l'italiano e lo spagnolo. Grazie allo studio della lingua latina, riusciamo a saperne di più sulla storia della...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.