Come costruire il diagramma di Gantt

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Forse non tutti conoscerete una funzione che si chiama "diagramma di Gantt": il diagramma di Gantt è un tipo di strumento di supporto per il management di un progetto, che prende il suo nome a memoria dell'ingegnere americano H. L. Gannt, vissuto a cavallo tra il Diciannovesimo ed il Ventesimo secolo, il quale lo creò e sfruttò per la primissima volta nell'anno 1917.
Il diagramma di Gantt, al giorno d'oggi, è utilizzato prevalentemente nelle circostanze di attività di gestione e controllo di progetti: oggi giorno è utilizzatissimo sia in ambito informatico che non (ad esempio nelle scienze politiche). Se siete arrivati fin qui per scoprire come costruire al meglio un diagramma di Gantt, avete trovato la guida che fa al caso vostro: infatti, vedremo insieme, passo dopo passo, come costruire un diagramma di Gantt nel migliore dei modi.

25

Innanzitutto ricordate che esso consta di un asse orizzontale (che rappresenta l'arco totale temporale del progetto campione) il quale è diviso in differenti fasi incrementali, la cui unità di misura può essere l'ora, il giorno, l'anno, e così via; inoltre, nel diagramma di Gantt abbiamo un asse verticale - e da un asse verticale - a rappresentazione delle mansioni o attività che costituiscono il progetto.

35

Andate su Excell, aprite una tabella di attività. Dunque, da qui, elencate tutte le attività del progetto in ordine di data di inizio, inserendo anche il nome dell’attività, data di inizio, e le varie durate del progetto e di ciascuna attività relativa ad esso. Dopodiché, recandovi nel menù in alto fisso di Excell, create un grafico della tipologia a barre. Lì, aggiungete tutti i dati relativi alla data di inizio.

Continua la lettura
45

Successivamente, modificate tutte le date sul lato sinistro del grafico nella colonna che elenca le attività. Per farlo, usando il mouse cliccate su una qualunque barra del grafico, quindi fate clic con il destro, e poi cliccate sulla voce "Seleziona dati". Cliccate su "modifica". Infine cliccate sulla voce "ok".

55

Adesso non vi resta che formattare il vostro grafico di Gantt (infatti, avete semplicemente un grafico a barre in pila). Cliccate, dunque, sopra all’icona del Riempimento (quella con l’immagine del barattolo di vernice), e poi andate sulla voce "nessun riempimento".
Cliccate poi sul Bordo, poi selezionate "nessuna linea".
A questo punto, sappiate che avete quasi finito. Dovete, infatti, semplicemente eliminare tutti gli spazi vuoti all'inizio del vostro diagramma di Gantt.
Nel grafico di Gantt, selezionate sopra alle date (quelle in alto sulle barre), effettuate un clic con il tasto destro e scegliete il formato che volete conferire al vostro asse.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come costruire il diagramma di Lexis

Il diagramma di Lexis è uno schema grafico inventato da Wilhelm Lexis, noto economista e statista tedesco. Esso consiste nella rappresentazione grafica tramite l'utilizzo di un diagramma cartesiano, la quale costruzione è abbastanza semplice, di fenomeni...
Superiori

come realizzare un diagramma a coordinate polari

In questa guida vedremo come disegnare un diagramma a coordinate polari. Questo tipo di diagramma viene spesso utilizzato per esprimere un fenomeno e fa uso di circonferenze concentriche. Per realizzarlo bisogna avere semplicemente a disposizione un foglio...
Superiori

Come costruire il diagramma di Mollier

Il diagramma di Mollier è un grafico a variabili termodinamiche che contiene necessariamente la funzione di stato H, l'entalpia. L'entalpia viene messa in relazione con una qualsiasi variabile termodinamica, che sia in ascissa o in ordinata. La combinazione...
Università e Master

Come costruire il diagramma di Bruckner

In questa guida affronteremo un argomento ostico per molti studenti universitari, ovvero il diagramma di Bruckner, utile nell'analisi matematica e per la rappresentazione grafica dei volumi: ne potete osservare un esempio illustrato nell'immagine. La...
Università e Master

Come leggere il diagramma psicrometrico dell'aria umida

Le proprietà dell'aria indicate nel diagramma psicrometrico sono calcolate in base alla pressione atmosferica normale. Per gli altri tipi di pressione, le correzioni rilevanti devono essere applicate. Nel diagramma psicrometrico. L'entalpia totale dell'aria...
Superiori

Come disegnare un ortogramma

Sin dalle scuole medie e superiori, si cominciano a studiare delle materie scientifiche in cui è necessario (anche attraverso dei diagrammi) calcolare determinati dati e verificare delle statistiche molto precise in base a tali dati. Uno dei grafici...
Università e Master

Come disegnare un diagramma di Bode a mano

Oggi parleremo di un diagramma ideato per progettare dispositivi di controllo aventi l'obiettivo di regolatori standard. Essendo un sistema lineare determinato da una risposta in frequenza, questa può essere rappresentata in diversi modi. Uno di questi...
Università e Master

Come tracciare un diagramma di Nyquist

Il diagramma di Nyquist detto anche polare, è l'alternativa al diagramma di Bode. Esso prende il nome da colui che lo inventò, Harry Nyquist, il quale, fra i vari studi si occupò anche, della Teoria delle Telecomunicazioni e della Teoria del Controllo....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.