Come Costruire Correttamente Le Question Tags con ogni tipo di forma verbale

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Imparare l'inglese è molto importante di questi tempi in quanto si aprono migliaia di opportunità. In qualsiasi Paese si vada l'inglese è la lingua usata per comunicare con chi non conosce la lingua del luogo. Da qualche anno viene insegnato già dalla scuola materna permettendo, così, ai bambini di entrare in confidenza con una lingua che è la seconda più parlata al mondo (al primo posto c'è il cinese visto l'elevato numero di abitanti). Tra i costrutti che si studiano sono presenti le question tags": le espressioni italiane "vero?", "non è vero?", che servono per chiedere consenso o conferma rispetto a quanto detto nella frase precedente, vengono rese in inglese proprio con le question tags. Questa guida si propone di spiegare come costruire correttamente in presenza di ogni tipo di forma verbale.

27

Le question tags sono poste alla fine di una proposizione principale e si costruiscono in modi differenti, a seconda della forma verbale utilizzata nella frase principale. In particolare, dopo una frase affermativa, che contiene un verbo ausiliare o modale, dovrai costruire la question tag relativa ripetendo il verbo della principale, alla forma negativa contratta ed usando il pronome personale soggetto corrispondente al soggetto della principale.

37

Degli esempi ti renderanno tutto più chiaro: "Miss Bell is the new secretary, isn't she?" o ancora: "He should be here by now, shouldn't he?". In assenza di ausiliari o modali nella principale, devi ricorrere all'uso di do/does o di did, a seconda dei tempi verbali.

Continua la lettura
47

Se, invece, il verbo della proposizione principale è alla forma negativa, dovrai costruire la question tag corrispondente, ponendo il verbo alla forma affermativa. Presta molta attenzione, perché il tempo del verbo ed il pronome personale soggetto devono essere gli stessi della frase principale.

57

Va sottolineato come, nel primo esempio dello step precedente, sia stato usato il verbo al tempo futuro. Nota come sia stato ripetuto nella question tag soltanto l'ausiliare will. Ora, verranno indicati dei casi particolari, che puoi incontrare facilmente sia nell'inglese scritto che in quello parlato. Per esempio, la question tag corrispondente a I am è aren't I?.

67

Un altro caso particolare, si ha quando la frase principale è introdotta da there. Fai molta attenzione, perché dovrai ripetere there con funzione di soggetto nella question tag. Inoltre, in presenza di parole di significato negativo quali barely (a malapena), hardly (appena, poco), never (mai), scarcely (appena, a malapena), seldom (raramente), nobody (nessuno), nothing (niente) la question tag è affermativa.

77

Anche in questo caso, un esempio ti chiarirà tutto: "He was really upset! He could hardly speak, could he?". Quando il soggetto della frase principale è un pronome indefinito composto riferito a persone, come soggetto della question tag devi usare il pronome personale they.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come Scrivere Un Verbale

Il verbale è un documento, scritto in modo oggettivo, che serve a registrare per iscritto qualcosa che è stato dichiarato oralmente in una riunione o in un'assemblea. Lo scopo di questa guida altro non è che proprio quello di illustrare, attraverso...
Superiori

Analisi logica: il predicato verbale

Analisi logica, nemico giurato di studenti e studentesse. Tuttavia non è difficile come può sembrare alla prima occhiata, e affrontata per gradi diventa semplice e comprensibile. L’analisi logica studia i diversi elementi di una frase, distinguendoli...
Superiori

Come scrivere correttamente un articolo di cronaca

Il linguaggio giornalistico italiano contemporaneo tende sempre più verso un ideale stilistico di vivacità e di brillantezza. Oggi come oggi, precisamente, si tende ad allontanarsi dalla cosiddetta "retorica dell'oscurità" per avvicinarsi alle esigenze...
Superiori

Come declinare correttamente gli aggettivi della prima classe latina

Dopo aver visto tutte le declinazioni latine, possiamo passare alla flessione degli aggettivi. Se abbiamo imparato bene le declinazioni, non dovremo avere particolari problemi. In ogni caso è sempre bene per lo meno dare una ripassata almeno alle prime...
Superiori

Come Declinare Correttamente Gli Aggettivi Della Seconda Classe Latina

La principale differenza tra la grammatica italiana e quella latina consiste nella presenza delle declinazioni. In latino, così come i nomi, anche gli aggettivi si declinano. Tuttavia mentre i primi si dividono in cinque gruppi, i secondi si classificano...
Superiori

Come Studiare Correttamente La Biologia

La biologia è una disciplina abbastanza problematica per gli studenti, a causa della complessità degli argomenti trattati e per la molteplicità dei temi da approfondire. Tuttavia utilizzando un buon metodo di studio è possibile riuscire a rendere...
Superiori

Come Declinare Correttamente La Terza Declinazione Latina

Il latino è una lingua sempre viva. Nonostante se ne sia detto il contrario. La lingua latina ha dato infatti origine a molte delle lingue attualmente esistenti, le cosiddette "lingue neolatine". Fra di esse c'è anche la lingua italiana, che da quella...
Superiori

Come Declinare Correttamente Il Pronome Relativo Latino

Molto spesso quando affrontiamo determinati argomenti o determinate materia, sia in ambito scolastico che universitario, possiamo incontrare dei problemi che in un certo qual modo possono complicarci la vita. In realtà bisognerebbe colmare le proprie...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.