Come convocare il consiglio di istituto

Tramite: O2O 11/08/2018
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il consiglio d'istituto è l'organo collegiale interno della scuola. Esso si occupa della gestione e dell'indirizzo generale degli istituti scolastici e parificati statali. Il consiglio d'istituto decide l'impiego delle risorse finanziarie che sono a disposizione. In esso sono presenti più componenti: rappresentanti dei genitori, degli insegnanti, degli studenti, del personale A.T.A. Il dirigente scolastico ne fa parte come membro di diritto. Il numero dei componenti del consiglio d'istituto varia in base al numero degli alunni che sono iscritti. I rappresentanti vengono eletti con elezioni interne e durano in carica tre anni. Il consiglio ha potere decisionale per il programma annuale, il conto consuntivo, l'adozione del POF, l'acquisto del materiale scolastico ed ogni altro aspetto che riguarda la funzionalità della scuola. È diretto da un Presidente; quest'ultimo è scelto fra i genitori. Egli viene eletto alla prima riunione del consiglio, mediante scrutinio segreto, tra i genitori membri del consiglio ed alla presenza del Dirigente scolastico. In prima votazione il presidente è eletto a maggioranza assoluta (metà più uno dei componenti); in seconda votazione a maggioranza relativa (metà più uno dei presenti). Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili informazioni su come è possibile convocare il consiglio d'istituto.
.

25

Componenti

Il Consiglio viene convocato dal Dirigente scolastico. Nella prima seduta si eleggono sia i componenti che il Presidente. La convocazione può essere fatta in qualunque momento una volta al mese ad eccezione del periodo luglio-agosto. La Circolare Ministeriale numero 105/75 stabilisce che il Presidente deve convocare il consiglio d'istituto su richiesta della maggioranza dei componenti di questo organo. I genitori che non sono consiglieri hanno la possibilità di esporre le proprie richieste al Presidente. Egli deve valutarle e successivamente presentarle al consiglio d'istituto. Le altre riunioni sono convocate dal Presidente su richiesta del Presidente della giunta della maggioranza dei componenti del consiglio, del Collegio dei docenti, dell'assemblea dei genitori, del consiglio di classe, del personale A.T.A. Del Provveditore agli studi. Nelle scuole con popolazione scolastica superiore a cinquecento alunni i componenti sono diciannove: otto rappresentanti del personale docente, due rappresentanti del personale A.T.A., quattro rappresentanti dei genitori e quattro rappresentanti degli alunni.

35

Convocazione

Dopo aver ricevuto la richiesta il Presidente ha l'obbligo di convocare l'organo entro 10 giorni. Passato questo lasso di tempo viene riunito dal Presidente della Giunta esecutiva. La convocazione dei membri avviene tramite avviso. Esso deve pervenire a tutti i membri del consiglio almeno cinque giorni prima della seduta. Inoltre, deve contenere data, ora, sede ed ordine del giorno. Per le sedute straordinarie il consiglio può essere convocato d'urgenza con qualsiasi mezzo. In questo caso la copia della convocazione deve essere esposta all'albo dell'istituto scolastico. Si può affermare senza ombra di dubbio che il consiglio d'istituto è il Parlamento della scuola. Tutti i suoi componenti devono essere a conoscenza dell'importanza del ruolo che rivestono, solo così si può avere un buon andamento dell'istituzione scolastica. I genitori che partecipano al consiglio d'istituto devono avere una particolare sensibilità e formazione per portare istanze e non accontentarsi di un lavoro delegato. Il consiglio d'istituto può costituire gruppi di lavoro per la risoluzione di problematiche abbastanza complesse.

Continua la lettura
45

Deliberazione

Durante la seduta di convocazione il Presidente nomina un segretario. Quest'ultimo ha il compito di redigere il verbale. Nella redazione dell'atto deve essere indicato la data, il luogo della riunione, i nominativi degli assenti giustificati e non, l'argomento della discussione, l'esito della votazione ed ogni deliberazione. I presenti hanno il diritto di richiedere la registrazione di ogni loro dichiarazione sul verbale oppure di opposizione al tema che è stato discusso. Alla fine del consigli d'istituto si deve leggere il verbale. Successivamente deve essere sottoscritto dal Presidente, dal segretario e deve essere approvato dai presenti. Le delibere devono essere appese all'albo, non oltre 10 giorni dalla data della convocazione. Esse devono restare all'albo fino alla prossima riunione del consiglio. Si spera che le indicazioni di questa breve guida possa essere di aiuto nel caso che bisogna partecipare ad una convocazione del consiglio d'istituto. A questo punto non resta altro da dire se non augurare buon lavoro e buona fortuna.

55

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Rappresentante di istituto: funzioni

Il rappresentante di istituto è una figura scolastica di spicco, che rappresenta gli studenti ed ha il compito di mantenere l'ordine nella scuola al fine di creare un clima pacifico e armonioso tra studenti e insegnanti. In sostanza, si tratta di una...
Superiori

Come iscriversi alle graduatorie d'istituto

Le graduatorie d’istituto si articolano in tre fasce. Le domande vengono inoltrate per selezionare docenti ed educatori. Sanciscono le supplenze per ricoprire importanti mansioni. Gli insegnanti e le figure educative transitoriamente occuperanno posizioni...
Superiori

Come convocare i supplenti

Al giorno d'oggi molti insegnanti precari, aspettano che le loro collaborazioni si trasformino in contratti a tempo indeterminato. Questa è la condizione che i supplenti delle scuole italiane vivono, e che si trovano ad affrontare giornalmente in un...
Superiori

Come scegliere un istituto tecnico

Hai appena terminato le scuole medie? Di la verità, credevi che, tolti di mezzo gli esami, saresti stato libero e senza pensieri? Mi dispiace deluderti, resta ancora da fare la cosa più importante: scegliere l’indirizzo di studi delle scuole superiori!...
Superiori

Le funzioni del Consiglio Superiore della Magistratura

Il CSM è l'organismo che assegna la giurisdizione e garantisce l'autonomia e l'indipendenza dei magistrati ordinari. È un organo costituzionale in quanto è espressamente sancito dalla Costituzione, che ne stabilisce la composizione (articolo 104) e...
Superiori

Consiglio Superiore della Magistratura: come é composto

Il Consiglio Superiore della Magistratura, per cui di solito si utilizza la sigla CSM, è un importantissimo organo facente parte dell'ordinamento giurisdizionale della Repubblica Italiana. Questo è un organo di autogoverno con il solo scopo di permettere...
Superiori

5 buoni motivi per scegliere un istituto tecnico

Quando si finiscono le scuole medie si è sempre un po' confusi sulla via da intraprendere. Non sappiamo molto bene come orientarci per il futuro e rischiamo di iscriverci ad una scola che non ci piace, o peggio ancora che non ci garantisce uno sbocco...
Superiori

Come uscire un'ora prima da scuola

Ci sono casi, nell'ordinamento scolastico italiano in cui è consentita un'uscita anticipata da scuola di un'ora, ad esempio per motivazioni legate ad impegni inderogabili, obblighi strumentali e simili. Non è uno strumento che si può usare di continuo,...