Come convincere i tuoi a farti partire per l'Erasmus

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'Erasmus è un progetto che permette agli studenti universitari di conseguire un'esperienza di studio all'estero. Questa opportunità è finanziata direttamente dall'università stessa. È certamente un ottimo incentivo per accrescere le proprie esperienze culturali e migliorare le conoscenze nel proprio campo di studi. Molto spesso l'Erasmus permette di approcciarsi ad un metodo di studio completamente diverso, così da sviluppare un nuovo approccio allo studio stesso. Un Erasmus, però, è un viaggio che può durare anche mesi, per cui prevede un allontanamento da casa non indifferente. Per gli studenti che vivono ancora con i genitori può diventare un problema da affrontare. Dunque è importante sapere come comportarsi in questi casi.  

26

Spiegare la situazione

Parti facendo una spiegazione dettagliata ai tuoi di dove andrai e di cosa tratterà nello specifico l'Erasmus. Non cercare di tralasciare dettagli che possono risultare di vitale importanza. Spesso spiegare la situazione è l'unico modo per poter fare in modo che i genitori siano ancor di più dalla tua parte. L'Erasmus è un'esperienza irripetibile. Per cui non permettere ai tuoi genitori di ostacolarti e convincili che questa è la cosa giusta da fare. D'altronde la decisione spetta a te, per cui i tuoi genitori non devono in nessun modo influenzare le tue scelte, soprattutto se hai la possibilità di provvedere a te stesso in maniera del tutto autonoma.

36

Mostrare le possibilità offerte

Come già detto, l'Erasmus è viaggio di studio che offre centinaia di opportunità e futuri sbocchi lavorativi. Fai cenno ai tuoi genitori su questo aspetto importantissimo. Un Erasmus è come se fosse una sorta di stage all'estero, anche se rimane ancora in ambito universitario. Però può fornire l'esperienza necessaria per affrontare un successivo stage presso una vera azienda che mette in pratica ciò per cui stai studiando. Quindi mostra ai tuoi genitori cosa potrai ottenere se ti daranno la possibilità di partire per l'estero. Dovrai ovviamente fare alcuni sacrifici, allontanarti per un po' di tempo dai tuoi. Però un'occasione del genere non capiterà una seconda volta nella vita.

Continua la lettura
46

Tranquillizzare i genitori

Se ancora i tuoi non mostrano segni di comprensione, prova semplicemente a tranquillizzarli. Ci sono genitori che non vedono di buon occhio il fatto che un figlio si allontani di casa per così tanto tempo. L'unica soluzione è mostrare loro di avere la situazione sotto controllo e che si è capaci di gestire situazioni di questo tipo. Dovrai organizzarti al meglio per poter affrontare l'Erasmus con tutta la passione e la voglia che sicuramente hai.

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Cerca di tranquillizzare i tuoi genitori, mostrando di avere tutto sotto controllo

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come trovare casa durante l'Erasmus

Se stai per partire per il tuo Erasmus, ed il conto alla rovescia ti ricorda che la data fatidica della tua partenza si avvicina ma non hai ancora trovato una casa in cui alloggiare, non disperare. Grazie a questa breve guida potrai raccogliere idee ed...
Università e Master

Come fare l'Erasmus

Tutti gli studenti sono alla costante ricerca di attività stimolanti e diverse rispetto alla loro realtà universitaria. L'Erasmus può costituire un'occasione ideale per vivere un'esperienza esaltante, lontana da una quotidianità stancante e senza...
Università e Master

5 motivi per non andare in Erasmus

L'Erasmus è un'esperienza universitaria che ci permette di passare qualche mese all'estero per studiare. Per accedervi è necessario partecipare ad un bando di concorso che organizza il nostro Ateneo. Solitamente è proprio l'Ateneo a fornire un piccolo...
Università e Master

Come presentare una domanda Erasmus

L'Erasmus è sicuramente un progetto davvero molto interessante per chi decide di andare a studiare all'estero. L'università, infatti, mette in relazione lo studente con l'altra università di riferimento, per studiare e procedere con gli esami all'estero....
Università e Master

Come fare l'Erasmus in Inghilterra

Al giorno d'oggi avere un Curriculum Vitae molto corposo è sinonimo di qualità di formazione e costituisce un ottimo biglietto da visita per un lavoro gratificante sul piano personale ed economico. Per avere una formazione di qualità, bisogna entrare...
Università e Master

Come scegliere la meta per l'Erasmus

Scegliere la meta per l'Erasmus è una decisione molto importante. Se da una parte studiare in una città dell'estero comporta un'esperienza significativa ai fini del percorso umano e universitario, dall'altra implica essere lontano da casa. È importantissimo...
Università e Master

Come fare l'Erasmus in Francia

Essendo davvero tanti gli studenti universitari che si avvicinano al mondo dell' Erasmus, abbiamo pensato di proporre a tutti loro, una guida davvero molto efficace, mediante cui poter capire come fare, appunto l'esperienza dell'Erasmus, in Francia.Anche...
Università e Master

Le migliori città in cui fare l'Erasmus

Finalmente, il momento che molti studenti aspettano con ansia è arrivato, ossia la tanto desiderata partenza per un'università straniera, altresì conosciuto come progetto Erasmus. Ma cosa significa esattamente? Il progetto Erasmus nasce per volere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.