Come convertire i milligrammi per litro in millimoli per litro

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Probabilmente molti di voi non sanno bene come iniziare ad affrontare una materia matematica o comunque scientifica, in particolar modo la conversione dei milligrammi in millimoli potrebbe riguardare argomentazioni vaste, per esempio la chimica, la fisica e tante altre discipline. Prima o poi potrebbe capitare a tutti di imbattersi in operazioni di questo tipo, che non dovrebbero essere così complicate se si entra nell'ottica che chiunque può svolgerle al meglio, basterà scoprire qualche trucchetto veloce e ovviamente avere chiara la teoria che sta dietro a tutta la parte matematica. In questa guida vi spiegheremo in modo semplice come convertire i milligrammi per litro in millimoli per litro. Vediamo subito come fare senza perdere più tempo! Vedrete che dopo questo articolo riuscirete a farlo anche da soli e in modo abbastanza rapido. Dite addio alla disperazione pre-esame o qualsiasi altra cosa vi abbia portato a questa operazione scientifica.

26

Occorrente

  • Calcolatrice
  • Foglio
  • Penna
  • Tavola degli elementi chimici (facoltativo)
36

La prima cosa da fare è capire di cosa stiamo parlando. Questa conversione riguarda il peso molecolare di una determinata sostanza, in particolare rapportata al litro. Partendo dal presupposto che voi dovrete lavorare con i milligrammi (1000gr) e non con i grammi (gr), dovete iniziare a capire che 1000mg (milligrammi) corrispondono ad 1gr. Invece, per quanto riguarda la mole, 1mmol (millimoli) equivale a una parte di mille, cioè 1 mole.
In sintesi, quando dovrete eseguire questa operazione, ricordatevi che dovrete considerare il peso molecolare del prodotto chimico che state analizzando e rapportarlo ai milligrammi totali per convertirlo da mg/L (milligrammi per litro) a mmol/L (millimoli per litro).

46

Il secondo passo da compiere per ottenere dei risultati soddisfacenti sarà quello di andare a trovare di volta in volta il peso molecolare della sostanza che state trattando. Per trovarlo potrete affidarvi a delle calcolatrici apposite che esistono online oppure seguire una procedura tramite il peso specifico che si trova segnato nella tavola periodica di Mendeleev, quella degli elementi chimici. Vi consigliamo chiaramente di abbreviare i tempi e di concentrarvi sulle calcolatrici apposite.
A quel punto dovrete convertire il peso molecolare in millimoli, tenendo presente appunto che il peso molecolare, diviso 1000, darà i millimoli.

Continua la lettura
56

Infine vi toccherà convertire i millimoli in milligrammi seguendo una semplice equazione: mg/L x moli per grammo dell'elemento o della sostanza chimica che state analizzando = mmol/L. Rapportate il tutto alla stessa unità di misura e avrete finalmente convertito i milligrammi per litro in millimoli per litro!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Abbandonate ogni fonte di distrazione e concentratevi solo su questa guida.
  • State attenti alle unità di misura.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come Indicare La Concentrazione Di Una Soluzione

In questa guida vedremo come indicare la concentrazione di una soluzione. Logicamente stiamo parlando di una soluzione chimica. Le soluzioni comunque sono tantissime cose che spesso ci stanno attorno come l'acqua in una pentola, l'acqua del rubinetto...
Superiori

Come si calcolano le moli avendo i grammi

La mole è l'unità di misura di riferimento del Sistema Internazionale che indica la quantità di sostanza contenuta in un numero di Avogadro di atomi o molecole. Quest'ultimo corrisponde al numero di particelle elementari contenute in una mole, ovvero...
Università e Master

Come isolare l'eugenolo dai chiodi di garofano

Il costituente principale dell'olio dei chiodi di garofano è l'eugenolo. Si tratta di un composto aromatico costituito, oltre che dal gruppo fenolico, da una catena laterale con un doppio legame e da un gruppo metossi. L'eugenolo viene ampiamente utilizzato...
Università e Master

Come Determinare Il Punto Di Fusione Di Composti Organici Cristallini

Il punto di fusione è abbastanza importante per le sostanze chimiche. Esso, insieme al punto di ebollizione e al punto di solidificazione, costituisce l'indice termico del composto. Il punto di fusione è la temperatura alla quale un solido ed un liquido...
Elementari e Medie

Come fare le equivalenze: misure di peso

Spesso vi sarà sicuramente capitato di dover portare in chili una misura originariamente in grammi. Questo potrebbe accadervi se siete a scuola per un compito in classe oppure per una interrogazione. Ma potrebbe anche accadervi nel corso della preparazione...
Superiori

Come convertire la temperatura da Fahrenheit a Celsius con il linguaggio Harbour

Il grado Celsius (°C) è l'unità della scala di misura per la temperatura, chiamata così in onore dell'astronomo svedese Anders Celsius (1701-1744), che la propose per la prima volta nel 1742. La scala utilizzata odiernamente è quella in cui fissa...
Superiori

Come determinare il peso molecolare di un gas

Un gas ideale è un gas immaginario, le cui particelle sono puntiformi e prive di volume ed hanno attrazione reciproca trascurabile. L'equazione P%u2022V = n%u2022R%u2022T detta equazione di stato dei gas ideali, lega le variabili che influenzano lo stato...
Superiori

Come convertire un alcano in un alchene

Quando si studia chimica organica alle scuole superiori e all'università, un argomento piuttosto importante da trattare nel programma è quello relativo ai composti organici.Tra questi, troviamo gli idrocarburi, ovvero composti che uniscono tra loro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.