Come comportarsi se i figli non vogliono studiare

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Se i nostri figli non vogliono studiare, ci sono alcuni comportamenti fondamentali che spettano proprio a noi genitori, ed ideali già quando sono in tenera età. Dimostrando ai nostri figli che studiare è importante sia per l'educazione che per una futura carriera professionale, si è in grado di metterli sulla strada giusta. Nei passi successivi vediamo nel dettaglio, come comportarsi se i nostri figli non vogliono studiare.

24

Se i figli sono abbastanza piccoli, è importante aiutarli ad applicarsi maggiormente negli studi, proponendogli la lettura di saggi e libri di narrativa, e avendo il coraggio di sottrargli per determinate ore del giorno i giocattoli elettronici a cui purtroppo sono sempre più abituati, per cui diventano spesso riluttanti allo studio.

34

L'idea di una ricompensa adeguata come una bicicletta o un viaggio vacanza, in genere funziona bene per far studiare un ragazzo restio o svogliato, ma spesso anche questo non basta, affinché l'atteggiamento nei confronti dello studio cambi del tutto. In questo caso, conviene farlo seguire da un professore privato che potrà poi confermarci o meno (insieme all'insegnante della scuola), se l'apprendimento prosegue nel migliore dei modi oppure continua a rivelarsi infruttuoso, e nostro malgrado a prendere delle decisioni tipo di interdirgli le uscite con gli amici e alcuni svaghi. Quest'ultima, è sicuramente la meno adatta, poiché potrebbe scatenare gesti inconsulti e comportamenti scorretti nel sociale e nel contesto familiare.

Continua la lettura
44

Tuttavia non è da meno seguirli quando sembra che stiano effettivamente studiando, per controllare se effettivamente lo fanno per imparare ed apprendere determinate lezioni. Stargli accanto può essere molto utile, e meglio ancora se facciamo finta di voler saper di più sull'argomento che non conosciamo (ovviamente fingendo), in modo da vedere se effettivamente lo hanno studiato. L'atteggiamento restrittivo nei confronti dei nostri figli, come nel caso appena citato, deve però essere accompagnato da un dialogo, in cui gli spieghiamo come guadagnare la nostra fiducia gestendo il loro lavoro in modo indipendente, e per noi soddisfacente, specie se i risultati diventano ben visibili e confermati dalle maestre. Anche quando i figli sono grandi e frequentano ad esempio il liceo, se vogliono studiare allora il discorso da impostare deve essere adeguato all'età e alla mentalità dei ragazzi, per cui si può instaurare un patto e seguirli durante i compiti a casa, mostrando nel contempo che ci preoccupiamo affinché possano raggiungere il successo scolastico.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come comportarsi il giorno prima di un esame

Gli esami, qualsiasi età si abbia, incutono sempre un po' di timore. Avrò studiato abbastanza? Avrei dovuto approfondire questo argomento piuttosto di quell'altro e passi ore ed ore a rivedere tutto il libro e lo ripeti all'infinito nella speranza di...
Università e Master

Psicologia: la Gestalt

La psicologia è la disciplina che osserva, studia e descrive il comportamento degli individui in relazione ai loro processi cognitivi, emotivi e affettivi. Esistono differenti scuole di pensiero nell’ambito della psicologia, si differenziano tra...
Università e Master

Come sembrare preparati ad un esame

Gli esami universitari, qualsiasi sia la facoltà scelta, sono senza dubbio uno scoglio piuttosto difficile da superare per tutti gli studenti. Chiunque si trovi ad affrontare un esame infatti non deve tenere conto soltanto della preparazione sulla materia,...
Elementari e Medie

Cosa fare se il tuo bambino non vuole andare a scuola

Fare i genitori è il mestiere più difficile al mondo. Bisogna incutere fiducia ai propri bambini, sin dalla nascita; se si riesce in questo sarà più facile crescere i propri figli serenamente. Se i bambini si sentiranno sicuri e protetti dai genitori...
Superiori

Come calcolare la formula molecolare

In questa semplice ed esauriente guida ci occuperemo di un argomento abbastanza particolare. La materia trattata è la chimica, e nello specifico tratteremo del calcolo della cosiddetta Formula Molecolare. Innanzitutto è fondamentale sapere che la Formula...
Università e Master

Appunti di diritto privato: il rapporto giuridico

Il rapporto giuridico consiste in una relazione tra due o più persone, siano esse persone fisiche oppure giuridiche, che è tutelato dall'ordinamento giuridico. Il rapporto tra i due coniugi è un esempio di questo tipo. Un altro esempio consiste nel...
Superiori

Come risolvere un'espressione letterale contenente addizioni, sottrazioni e moltiplicazioni

Nella quotidianità molte volte si è alle prese con operazioni e calcoli che risultano essenziali per operare in qualsiasi ambito della società. Tra le operazioni che possono capitare di dover svolgere ci sono quelle letterali contenenti addizioni,...
Superiori

Le migliori scuse per non andare a scuola

Tutti, almeno una volta nella nostra carriera scolastica, abbiamo tentato di marinare la scuola. Per certi ragazzi, l'obbligo della frequenza a lungo andare può essere monotono e causa di una piccola ribellione interna. Ma non solo, il fatto stesso di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.