Come coinvolgere i genitori nella vita della scuola

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Dagli ultimi studi realizzati sulla materia, sembra sempre più concreta la relazione tra un'attiva partecipazione dei genitori nella vita scolastica e lo sviluppo regolare e senza alcun ostacolo dei bambini. Questo significa che più i piccoli sono seguiti da mamma e papà anche nell'ambiente scolastico, più il loro processo di crescita e apprendimento sarà gioioso e divertente, senza alcun intoppo. Ma come possono fare presidi e insegnanti a coinvolgere i genitori dei piccoli, spesso impegnati in ufficio o a lavoro tutto il giorno? Ecco un'utile guida su come coinvolgere attivamente i genitori nella vita della scuola. Buona lettura.

27

Occorrente

  • Spirito di iniziativa
  • Istituzione delle "giornate del genitore"
  • Laboratori e doposcuola
37

Il primo consiglio per coinvolgere i genitori nella vita della scuola riguarda direttamente il momento dell'iscrizione. Una volta che una famiglia sceglie di iscrivere un figlio in una determinata scuola, questa deve fin da subito imparare a farsi conoscere. È importante che i genitori conoscano gli ambienti dove i loro piccoli trascorrono gran parte del loro tempo. Un'idea interessante potrebbe essere quella di fare dei "tour organizzati" all'interno delle varie aule, compresi cortili ed eventuali palestre e zone ludiche: in questo modo ogni genitore avrà ben chiaro dove studia e si forma il suo piccolo.

47

Il secondo consiglio per coinvolgere i genitori nella vita della scuola è quello di istituire, almeno una volta all'anno, delle vere e proprie "giornate dei genitori". Durante queste giornate i genitori potranno entrare nelle aule dove i piccoli trascorrono il loro tempo: si potrà parlare delle professioni dei genitori, far confrontare i bambini tra loro, interagire e relazionarsi insieme con domande e spunti interessanti da approfondire nei giorni successivi. Sarà anche un'occasione per far conoscere i genitori tra loro ed instaurare nuovi rapporti di amicizia.

Continua la lettura
57

L'ultima idea per coinvolgere i genitori nella vita della scuola è quella di organizzare dei laboratori o delle attività ludiche da fare un pomeriggio alla settimana insieme agli insegnanti. Si potrebbero fare dei laboratori di cucina, per divertirsi ed apprendere insieme nonchè concludere il tutto con una bella merenda. Se i genitori si rendono disponibili, si può anche scegliere una giornata al mese in cui dedicarsi alle pulizie di cortili ed ambienti esterni alla scuola: non solo si svolgerà utile un servizio a tutta la comunità, ma si getteranno anche le basi per far apprendere ai bimbi il senso civico. In bocca al lupo!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Proponete iniziative e laboratori cadenzati: solo così riuscirete ad avere la presenza concreta e fissa dei genitori
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come favorire l'inserimento di un nuovo alunno in una scuola

Non è facile per gli educatori favorire l'inserimento di un nuovo alunno in una scuola, al di là che lo studente (o la studentessa) sia italiano o straniero. Molto spesso la lingua risulta un problema, ma d'altra parte la curiosità per il "nuovo" aiuta...
Elementari e Medie

Le principali risorse didattiche nella scuola primaria

La scuola primaria è uno dei primi luoghi di apprendimento; pertanto, gli insegnamenti, le esercitazioni e le socializzazioni che nascono e si sviluppano in questo ambiente sono di importanza vitale per la formazione di ciascun individuo. Gli insegnanti,...
Elementari e Medie

Come insegnare scienze ai bambini

È risaputo che i bambini generalmente apprendono piuttosto in fretta. È molto importante, dunque, offrire degli strumenti adatti alle loro relative esigenze. Così facendo questi potranno accrescere le proprie competenze fino all'età adulta. Questo...
Elementari e Medie

Come accogliere un alunno straniero

Le statistiche ci dicono chiaramente che numero degli stranieri presenti in Italia aumenta anno dopo anno. Il flusso migratorio verso il nostro paese, che sembrava avere raggiunto l’apice negli scorsi anni, non accenna a diminuire. Negli ultimi tempi...
Università e Master

Come pianificare una lezione

Se siamo diventati degli insegnati da poco, sicuramente sapremo che uno dei maggiori problemi è sicuramente quello di riuscire ad organizzare una lezione che sia il più possibile coinvolgente in modo da riuscire ad attirare l'attenzione di tutti i nostri...
Elementari e Medie

Come preparare una recita per la scuola materna

All'interno della presente guida ci occuperemo di recitazione. Lo faremo da un punto di vista davvero divertente e formativo, in quanto l'obiettivo che ci porremo sarà quello di dedicarci alle recite dei più piccoli. Andremo a spiegarvi Come preparare...
Lingue

10 idee per insegnare l'inglese a bambini

Insegnare l'inglese ai bambini molto piccoli non è un compito molto facile: mantenere attiva e sveglia l'attenzione dei bambini, infatti, può essere particolarmente impegnativo! Eppure insegnare l'inglese ai più piccoli può trasformarsi in un compito...
Elementari e Medie

10 regole per essere un buon rappresentante di classe

Fare il rappresentante di classe implica delle responsabilità e una discreta quantità di tempo e d'impegno, oltre ad un cera dose di pazienza, utile e necessaria per riuscire ad interagire con tutti i ruoli e le persone che inevitabilmente si incontrano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.