Come classificare le fonti del dirittto

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Ci occuperemo qui di come classificare le Fonti del Dirittto. Le fonti del diritto sono atti in grado di produrre, cambiare o abrogare norme giuridiche. A seconda della loro importanza si suddividono in varie categorie e qui di seguito illustreremo sinteticamente quali sono a seconda sia della provenienza, sia della preponderanza riguardo ai loro effetti sulla loro applicazione e come classificarle.

28

Norme primarie

La prima tra tutte le Fonti è la Costituzione, nata nel 1948, rigida e modificabile solo da Leggi Costituzionali. Tra tutte le Fonti e quella più importante, contiene norme che possono essere cambiate solo previa approvazione delle due Camere, con deliberazione presa con oltre i due terzi dei votanti e, in caso di seconda votazione (non prima di tre mesi), a maggioranza assoluta.

38

Fonti primarie Europee

Le altre fonti primarie sono in primis quelle di carattere Europeo, considerato l'ingresso dell'Italia nella Comunità Europea o per meglio dire nell'Unione Europea, costituita ufficialmente con il trattato di Maastricht del 7 febbraio 1992 ed entrato in vigore dal 1 novembre 1993.

Continua la lettura
48

Fonti primarie nazionali

Sono chiamate Fonti Primarie le leggi approvate dal Parlamento e in seguito promulgate dal Presidente della Repubblica. A differenza del Parlamento si noti come il Governo abbia invece una minore capacità legislativa, espletata tramite l'uso di due strumenti: i decreti legge o i decreti legislativi. I primi se non vengono approvati dal Parlamento, emessi per ragioni di necessità o urgenza, sono destinati a decadere dopo 60 giorni se non vengono approvati. Gli altri invece sono deliberati dal Governo dietro delega del Parlamento.

Un altro tipo di fonti primarie e quindi di carattere legislativo, sono quelle che possono produrre effetti limitati a limitati a certi settori o a certe aree geografiche, come ad esempio le norme di carattere regionale o provinciale nel caso di regioni o provincie a statuto speciale. Esse assumono immediatamente carattere di efficacia anche negli stati membri dell'UE.

58

Altre Fonti Primarie

Sul terzo gradino della piramide costituita dalle fonti del diritto troviamo quelle che vengono definite Fonti Secondarie, ovvero i vari regolamenti adottati dal potere esecutivo, ossia il Governo, oppure dai vari enti pubblici territoriali, regioni o comuni che siano. Tali regolamenti possono essere sia esecutivi, sia indipendenti quando normano una materia non regolata dalla legge.

68

Fonti secondarie

Da ultime, quali fonti del diritto, possiamo trovare gli usi e le consuetudini, che pur non avendo una struttura precisa, tuttavia sono in grado di svolgere una funzione cosiddetta sociale nel regolamentare stili di vita e abitudini dei cittadini. Ovviamente non possono essere in conflitto con alcuna norma di legge. Costituiscono dunque una Fonte per così dire Terziaria.

78

Usi e consuetudini

Da ultime, quali fonti del diritto, possiamo trovare gli usi e le consuetudini, che pur non avendo una struttura precisa, tuttavia sono in grado di svolgere una funzione cosiddetta sociale nel regolamentare stili di vita e abitudini dei cittadini. Ovviamente non possono essere in conflitto con alcuna norma di legge. Costituiscono dunque una Fonte per così dire Terziaria.

88

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come scrivere l'elenco fonti in una tesi

Tutti gli studenti universitari si trovano prima o poi alle prese con la stesura di una tesi. E non solo loro. Capita agli studenti del liceo, agli studiosi, ai letterati, ai professori. Una tesi ha una struttura molto simile a quella di un libro di testo....
Università e Master

Come citare le fonti nella tesi di laurea

La tesi è il tassello finale e più importante che accompagna uno studente verso la conclusione del suo percorso universitario. Si tratta di un elaborato che viene scritto per mettere in luce gli apprendimenti acquisti durante l'intera carriera universitaria:...
Università e Master

Fonti normative secondarie: i regolamenti governativi e ministeriali

Il diritto, è regolato da una serie di regolamenti e normative, che ne stabiliscono le linee di condotta. Quando sentirete parlare di regolamenti governativi, vengono indicate le fonti normative secondarie che, se tenute in considerazione, da un punto...
Università e Master

Come scegliere l'argomento della tesi di laurea

La tesi di laurea è per molti il coronamento di un sogno e, soprattutto, di un lungo periodo di studi e di sacrifici. Tuttavia, questo ultimo passo non è da sottovalutare, anzi deve essere ben curato per permettere di avere punti aggiuntivi sul voto...
Università e Master

Come scrivere una tesina universitaria

Durante la carriera accademica ci si può trovare a scrivere una tesina per una materia in particolare. Praticamente si tratta di un testo di qualche pagina in cui si espone un argomento specifico e lo si arricchisce di approfondimenti, mappe, tabelle...
Università e Master

Come calcolare l'elettronegatività di un composto

L'elettronegatività di un elemento misura la sua tendenza ad ottenere elettroni quando è combinato chimicamente con un altro atomo, e più alto è il suo valore e maggiore è la capacità di attrarli. Pauling questo il nome del suo scopritore, spiega...
Università e Master

Come trovare gli estremi vincolati in una funzione

Lo studio di funzione è uno degli argomenti matematici più ostici all'interno del programma delle scuole superiori, al punto che per completarlo effettivamente sono necessari studi universitari. Non è tanto per la difficoltà in sé dei calcoli, spesso...
Università e Master

Teorie delle intelligenze multiple di Gardner

Howard Gardner è uno psicologo statunitense, nonché docente all'Università di Harvard, nel Massachusetts. Le tue teorie sono state, e lo sono ancora oggi, molto utili per quanto riguarda lo studio della psicologia umana e, grazie alle sue ricerche,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.