Come Classificare I Guasti Nel Concetto Di Dependability

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

La Dependability è una caratteristica dei sistemi e consiste nella loro capacità di mostrarsi "affidabili" nei confronti degli utilizzatori, tale caratteristica porta gli utilizzatori a potersi "fidare" del sistema stesso e a poterlo quindi utilizzare senza particolari preoccupazioni. La dependability è una caratteristica molto importante ed è da valutare durante la fase di progettazione dei sistemi. Per quanto riguarda l'informatica, alcuni casi in cui la dependability diventa una caratteristica fondamentale sono: i database contenenti dati sensibili, le applicazioni una cui bassa dependability comporterebbe bassi introiti (es. Portali web che offrono servizi a pagamento), le applicazioni critiche una cui bassa dependability comporterebbe danni a cose o persone (sistemi di controllo delle centrali nucleari) ecc. Nei passi della guida a seguire sarà illustrato come classificare i guasti nel concetto di dependability.

24

In linea generale i guasti sono classificati in base alla seguente tassonomia della natura: guasti accidentali ovvero creati in maniera fortuita, guasti intenzionali, guasti fisici ovvero dovuti a fenomeni fisici, guasti causati dall'uomo, confini del sistema, guasti interni, guasti esterni, ovvero dall'interferenza dell'ambiente fisico esterno, fase di creazione, guasti di progetto, ovvero dovuti ad imperfezioni in fase di sviluppo, guasti operativi, ovvero che si verificano durante l'uso del sistema e persistenza temporale. In base a questi criteri è possibile classificare in modo accurato i guasti e così facendo è possibile capirne la provenienza e le caratteristiche per poter intervenire al meglio sul sistema.

34

Quando si parla di "sistemi di calcolo" in generale, di solito ci si riferisce anche alla loro "sicurezza" in un concetto più generale. Attributo molto importante di un sistema di calcolo è la così detta "Dependability". Per definizione la dependability è la credibilità di un sistema di calcolo, ovvero il grado di fiducia che può essere riposto nei servizi che il sistema offre. Per servizi si intende il comportamento pertecipo dagli utenti.

Continua la lettura
44

Poiché è inevitabile che un sistema presenti guasti, questi possono essere debitamente classificati tramite una semplice procedura che ne caratterizza gli aspetti peculiari in modo da poterli classificare e studiare nel migliore dei modi. Così facendo è possibile mantenere sotto manutenzione il sistema di calcolo e cercare una sorta di "prevenzione" di guasti che potrebbero portare a spiacevoli conseguenze.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come classificare le fonti del dirittto

Ci occuperemo qui di come classificare le Fonti del Dirittto. Le fonti del diritto sono atti in grado di produrre, cambiare o abrogare norme giuridiche. A seconda della loro importanza si suddividono in varie categorie e qui di seguito illustreremo sinteticamente...
Università e Master

Studio della derivata prima

Furono principalmente Newton e Leibniz a sviluppare, indipendentemente l'uno dall'altro, i concetti fondamentali del calcolo integrale. I due matematici riuscirono a fondere il calcolo integrale con il secondo grande ramo dell'analisi: il calcolo differenziale.Il...
Università e Master

Erving Goffman: La teoria del frame

Quando percepiamo qualcosa, qualunque cosa, da una frase, a un concetto, a ciò che udiamo e sperimentiamo nella realtà, siamo proprio certi che la nostra percezione sia scevra da ogni influenza di tipo selettivo? Ovvero: prendiamo la realtà così come...
Università e Master

Karl Marx e il capitalismo

Il filosofo Karl Marx, insieme ad alcuni dei massimi filosofi come Freud e Nietzsche, mise in discussione il concetto di verità dei filosofi precedenti e le loro argomentazioni. Karl Marx in particolare analizzò le verità economiche e il concetto di...
Università e Master

Appunti di economia aziendale: il supply chain management

Il Supply Chain Management è un concetto estremamente attuale e molto rilevante per l’economia di un’azienda di produzione; infatti, la gestione della catena di distribuzione all'interno di una realtà aziendale, sia essa di piccole, medie o grandi...
Università e Master

Appunti di architettura del paesaggio

Il concetto di paesaggio non è definito perfettamente ed è un prodotto caratteristico della cultura occidentale. Tuttavia, esiste una specie d'ambiguità in questo termine, che oscilla tra la possibilità di un paesaggio come un qualcosa di materiale...
Università e Master

Come studiare una serie a termini positivi

Lo studio che andremo a leggere tra qualche riga riguarda il concetto di serie numeriche. Esse si distinguono in base al tipo di oggetti da sommare, come funzioni o semplici numeri, reali o complessi. In questa guida cercheremo di capire come studiare...
Università e Master

Appunti di diritto: le forme di Stato

Per "forme di stato" si intendono i principi che caratterizzano un ordinamento statale e che disciplinano i rapporti fra lo Stato e la comunità dei cittadini (sia singoli che associati). È bene sapere, comunque, che esiste anche un'altra definizione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.