Come capire la differenza tra calore e temperatura

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Chiunque abbia intrapreso un indirizzo scientifico, potrà trovarsi nel proprio corso di studio a dover chiarire la differenza tra calore e temperatura. I due termini, il più delle volte considerati erroneamente sinonimi, si riferiscono a due nozioni chiave che non vanno assolutamente confuse. Pur essendo due entità strettamente connesse l'una a l'altra, calore e temperatura rappresentano due grandezze fisiche diverse, impiegate nelle discussioni relative alla struttura della materia e a tutti i fenomeni termici. La distinzione fondamentale da fare è la seguente: la temperatura è una proprietà di un corpo, il calore è energia in trasferimento. In questa guida verranno fornite semplici spiegazioni e utili indicazioni su come capire in maniera chiara la differenza tra calore e temperatura.

26

La temperatura

La temperatura definisce lo stato di agitazione termica di un corpo. Com'è facile intuire, per agitazione termica si intende il moto, detto appunto agitazione, dei moltissimi atomi che compongono ciascun corpo. Questi movimenti sono di tipo rotatorio, traslatorio e vibratorio e la loro somma genera un'energia chiamata termica. La temperatura quantifica tale energia che viene rilevata ricorrendo auno specifico strumento definito termometro, la cui unità di misura scientifica è il grado Kelvin. In sintesi, la temperatura è una proprietà della materia misurabile attraverso il termometro, allo stesso modo della lunghezza che è una proprietà che si misura con il metro.

36

Il calore

Per comprendere cosa si intende precisamente con il termine calore, potrebbe essere utile un pratico esempio. Quando si pongono le mani fredde sotto un getto d'acqua corrente calda, la piacevole sensazione di calore che viene avvertita è causata dall'energia termica contenuta nelle molecole di acqua a temperatura superiore che entrano in contatto con la superficie a temperatura inferiore della mani. La differenza di temperatura, quindi, viene colmata mediante un transito di energia, che procede sempre da un corpo più caldo ad uno più freddo. L'energia trasferita prende il nome di calore e l'unità di misura relativa che viene adottata è il joule.

Continua la lettura
46

Lo scambio di energia

Lo scambio di energia avrà luogo fino a quando i due corpi venuti a contatto avranno raggiunto la stessa temperatura. In altre parole, la cessione di energia e l'intensificazione del moto molecolare della massa più fredda proseguirà finché non ci sarà un equilibrio di energia termica tra le materie coinvolte nella propagazione. Concludendo, occorre avere ben chiaro che con il termine calore ci si riferisce all'energia in transito, mentre la temperatura è una grandezza fisica che definisce il grado di agitazione termica delle particelle che costituiscono ogni sostanza e che sono in un incessante movimento.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come determinare la capacità termica di un calorimetro

Il calorimetro è lo strumento con il quale si possono misurare quantità di calore, ma anche di calori specifici e le capacità termiche. Questo viene utilizzato principalmente per misurare il flusso di calore durante una trasformazione e questa fase...
Superiori

I legami ad idrogeno dell'acqua

L'acqua è composta da due atomi di idrogeno ed uno di ossigeno (H2O). Tra queste molecole si creano una sorta di legame, creando un' attrazione elettrostatica fra cariche diverse (H-O) mentre le cariche elettrostatiche uguali si respingono (H-H). Queste...
Superiori

Appunti di fisica: la temperatura

Molto spesso si confonde il concetto di calore con quello di temperatura, pensando erroneamente che siano la stessa cosa. La temperatura infatti misura il calore dell'ambiente o di un corpo. Se si prendono a confronto due sistemi con temperature diverse...
Superiori

Come calcolare la capacità termica di un corpo

La capacità termica specifica è la quantità di calore necessaria per modificare la temperatura di una sostanza. L'acqua ad esempio, per aumentare la sua temperatura, richiede più tempo a bollire rispetto all'alcol. In altre parole, l'acqua ha una...
Superiori

Appunti di fisica: la dilatazione termica

La scuola è un luogo fondamentale dove poter studiare e approfondire le varie materie. Tra le tantissime materie troviamo l'italiano, la storia, la geografia, l'arte e la matematica. Quest'ultima è importante per calcolare al meglio qualsiasi cosa....
Superiori

Come studiare la conducibilità termica dei metalli

La chimica e la fisica sono due discipline che consentono di conoscere e di studiare i vari fenomeni che accadono ogni giorno in natura e tramite esse è possibile anche riprodurli in laboratorio o attraverso dei semplici esperimenti. Tra le tante nozioni...
Superiori

Come calcolare il coefficiente di dilatazione termica

In ingegneria e scienza dei materiali, l'espansione termica si riferisce al fenomeno attraverso il quale molti materiali ed alcune sostanze, come l'acciaio, si espandono con l'aumento della temperatura interna. Il coefficiente di dilatazione lineare misura...
Superiori

Come Calcolare la dilatazione termica di un corpo

Tutti i corpi, sottoposti ad una variazione di temperatura, subiscono deformazioni più o meno evidenti. Qualitativamente questo fenomeno si può giustificare nel seguente modo: qualsiasi aumento di temperatura di un corpo materiale è accompagnato da...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.