Come cambiare scuola durante il corso dell'anno

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Capita molto spesso, che i nostri figli siano costretti a cambiare scuola durante la sessione normale. Questo infatti potrà capitare quando si fa un trasloco da una città ad un'altra, oppure perché ci possono essere delle incomprensioni con gli insegnanti ed altre cause correlate, come anche per la distanza eccessiva da casa. In riferimento a tutto questo, ecco che in questo articolo di oggi vi vogliamo dare certi consigli pratici su come cambiare scuola durante il corso dell'anno. Buona lettura e buon lavoro!

24

Portate a termine la richiesta di trasferimento

Prima di tutto dovrete far in modo che la richiesta di trasferimento sia portata a termine. Dovrete anche inoltrare una domanda al dirigente scolastico della scuola che avrete scelto. Quest'ultimo passaggio è da preferire a seguito di un colloquio verbale, in modo da sapere in anticipo se ci sono dei posti disponibili e, se la risposta dovesse essere affermativa, vi dovrete presentare di persona in modo da spiegare le ragioni di questa scelta. La domanda di trasferimento la dovrete inoltrare, compilando il modulo alla segreteria scolastica, prevedendo una descrizione comunque dettagliata delle motivazioni.

34

Vi spieghiamo di accordare inizialmente colloqui verbali

A questo punto dovrete mandare una richiesta di nulla-osta alla scuola da dove provenite, ed anche in tale caso vi consigliamo di far un colloquio verbale prima col dirigente scolastico, in modo particolare se i motivi non sono oggettivi, però le cause sono relative a problemi con compagni/insegnati. Dovrete spiegare il motivi della vostra decisione, anche se è preferibile addurre motivazioni oggettive in modo particolare quando la scelta è stata fatta, ed è importante siccome le domande di trasferimento sono a danno della reputazione della scuola, perciò potrete andare incontro a delle resistenze in merito al rilascio del nulla-osta suddetto. Esso inoltre, lo dovrete inoltrare come allegato alla domanda di trasferimento che dovrete mandare alla nuova scuola, quindi è bene che siate certi e sicuri che l'alunno verrà accettato nell'istituto, piuttosto che richiedere un documento che poi potrà essere inutile.

Continua la lettura
44

Vi indichiamo gli ultimi consigli per il cambio della scuola

Il fatto di trovarsi a metà anno in una scuola che è nuova, coi compagni di classe che non si conoscono, coi i professori nuovi, chiaramente potrà comportare qualche difficoltà inizialmente al proprio figlio, perciò occorrerà fare in modo che lo studente abbia il supporto totale ed assoluto da parte dei genitori. Sarà meglio prima informarsi su anche i problemi che si potranno presentare in futuro, evitando che si ripeta la stessa situazione. Se le motivazione del cambio di scuola sono strettamente personali e soggettive, vi consigliamo informare gli insegnanti comunque, evitando che si ripresenti la situazione analoga, una volta che si viene accettati nell'Istituto scolastico nuovo. In bocca al lupo!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come richiedere il nulla osta scolastico

I motivi che spingono i genitori a far cambiare scuola ai propri figli possono essere vari, e il più delle volte non si tratta di una decisione semplice. Nella maggior parte dei casi il cambio dell'istituto rappresenta un momento difficile nella vita...
Superiori

Come convocare il consiglio di istituto

Il Consiglio d'Istituto è l'organo collegiale della scuola e si occupa della gestione e dell'indirizzo generale dell'istituto scolastico, in particolare per quel che concerne gli aspetti economici e organizzativi. È definito "collegiale" perché è...
Elementari e Medie

Le funzioni del coordinatore di classe

All'interno della scuola c'è un'organizzazione gerarchica ben determinata. In particolare c'è il consiglio di classe che si presenta come un organo collegiale costituito dal Dirigente scolastico, due rappresentanti dei genitori e il corpo docente, tra...
Superiori

5 regole per un buon colloquio con i professori

Ogni istituto scolastico può stabilire delle modalità differenti per svolgere i colloqui con le famiglie degli alunni. In alcuni casi, infatti, non è detto che i colloqui vengano effettuati di settimana in settimana. Tuttavia, la durata dei colloqui...
Superiori

Come uscire un'ora prima da scuola

In questo articolo vogliamo aiutarvi a capire come poter uscire un 'ora prima da scuola, senza avere grossi problemi e senza incorrere in errori, che potrebbero costarci anche molto cari. Ogni istituto scolastico, qualsiasi sia il suo ordine e grado,...
Superiori

Fine della scuola: come arrivarci senza stress

Il tempo scorre velocemente tra lezioni, amici e impegni vari e spesso sembra quasi di soffocare tra interrogazioni e compiti in classe, soprattutto per coloro che sono impegnati con la maturità. Se l'ansia e lo stress ti assalgono, hai trovato la guida...
Superiori

Come affrontare un trasferimento scolastico

Uno dei cambiamenti più difficili da affrontare per uno studente durante la propria vita scolastica è il trasferimento ad un altro istituto. Nella maggior parte dei casi, infatti, un ragazzo che si vede costretto ad andare a vivere in un'altra città...
Elementari e Medie

Come proporre un progetto nelle scuole primarie

Quando si deve proporre un progetto nelle scuole primarie è fondamentale descriverlo nel miglior modo possibile per avere la possibilità che venga approvato. In questo tutorial vengono dati alcuni utili consigli e delle corrette informazioni su come...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.