Come cambiare scuola

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Generalmente quando si conclude il ciclo della scuola secondaria di primo grado e necessariamente si deve cambiare scuola, ci si trova di fronte a una vasta rosa di possibilità. Ci sono i licei di vario tipo come il liceo classico, il liceo scientifico, il liceo artistico, il liceo linguistico e quello psico-pedagogico. Diversamente ci si può indirizzare per un istituto tecnico e qui la scelta è più ampia. Il più delle volte la scuola secondaria di primo grado offre ai sui studenti consigli e giornate di orientamento presso i vari istituti della zona, sta a voi ponderare le possibilità e vedere per quale indirizzo vi sentite più sicuri. Tra i vari motivi che portano a dover cambiare scuola, potrebbe succedere che un ragazzo non vada d'accordo con gli insegnanti o i compagni, oppure il semplice trasferimento della famiglia in un'altra città. Se seguirete attentamente i passi di questa esauriente guida scoprirete come cambiare scuola.

26

Occorrente

  • Nulla osta da parte del dirigente scolastico della scuola
  • domanda di trasferimento
36

Innanzitutto diciamo che cambiare scuola è sempre possibile, in qualunque momento dell'anno, specie se dietro questa scelta ci siamo dei motivi validi. Tuttavia, se le ragioni lo consentono, è sempre meglio attendere l'inizio di un nuovo anno. Basterà presentare domanda di trasferimento presso il nuovo istituto. Prima di procedere all'inoltro della domanda, però, è bene contattare il dirigente scolastico per verificare la presenza di un posto disponibile. Un contatto personale, inoltre, può essere utile per illustrare bene le motivazioni del trasferimento ed evitare possibili rifiuti, nonché per cercare di accelerare la pratica.

46

Sarà necessario un colloquio anche con il dirigente scolastico dell'istituto che si vuole lasciare, per ottenere il nulla-osta, che è il documento indispensabile da presentare congiuntamente alla domanda di trasferimento. Questo colloquio è particolarmente delicato, soprattutto se la motivazione del cambio di scuola riguarda il disagio dell'alunno nei confronti del corpo docente. Se invece la motivazione è il cambio di indirizzo di studi di solito non vi faranno problemi, la soddisfazione e la piena realizzazione del ragazzo vengono sempre al primo posto. Tuttavia potrà capitare che il nuovo istituto possa richiedere un esame integrativo sulle materie che non erano insegnate nella scuola di provenienza.

Continua la lettura
56

È bene puntualizzare che, per quanto riguarda i figli di genitori separati che hanno l'affidamento congiunto, occorre la firma di entrambi i genitori sia per la domanda di trasferimento che per quella del nulla-osta. Vediamo infine il caso in cui si richiede il cambio di sezione. Questo, infatti, può essere una soluzione alternativa quando lo studente lamenta problemi con insegnanti o compagni di classe. In questo caso non c'è obbligo di nulla-osta, ma il problema va discusso esclusivamente con il dirigente scolastico che, nei limiti di disponibilità di posti e, se la cosa non crea troppi disagi organizzativi, potrà decidere se accordarlo.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • se possibile chiedere il trasferimento all'inizio dell'anno scolastico
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come cambiare scuola durante il corso dell'anno

Capita molto spesso, che i nostri figli siano costretti a cambiare scuola durante la sessione normale. Questo infatti potrà capitare quando si fa un trasloco da una città ad un'altra, oppure perché ci possono essere delle incomprensioni con gli insegnanti...
Superiori

Come gestire lo stress a scuola

L'inizio dell'anno scolastico porta ad avere sentimenti di rabbia e di tensione da parte degli studenti. Questo è provocato da un senso di nostalgia nei confronti del tempo libero, della maggiore libertà, dell'assenza di orari ed obblighi, che è spesso...
Superiori

Scuola: come fare due anni in uno

In questo tutorial vedremo un argomento sulla scuola: come fare due anni in uno. Il dibattito europeo sul sistema educativo, negli ultimi anni, ha affermato diverse volte, l'inutilità delle bocciature, considerate controproducenti non soltanto dal punto...
Superiori

Come comportarsi a scuola

La scuola è il luogo dove molti giovani passano buona parte della loro giornata. Un luogo di formazione, dove oltre ad imparare le nozioni delle varie discipline fanno tante nuove esperienze e creano legami con i con i loro compagni e insegnanti. Tutto...
Superiori

5 consigli per affrontare la scuola al meglio

Per tanti bambini e tanti ragazzi, la scuola rappresenta una vera e propria tortura! L'affrontano con scarso entusiasmo, come una forzatura. Molti bambini e ragazzi appaiono demotivati e disinteressati allo studio, alle attività curricolari e a tutte...
Superiori

Scuola: come eliminare l'ansia da interrogazione

Sicuramente andando a scuola avrai avuto almeno una volta ansia da interrogazione accompagnata da un tremolio o sudore. Questa guida ti mostra dei facili consigli che insegnano come eliminare l'ansia da interrogazione a scuola. Per eliminare l'ansia bisogna...
Superiori

10 regole per tornare a scuola con il sorriso

Con la fine dell'estate e delle divertenti vacanze al mare, per un giovane studente è sempre molto difficile rinunciare al relax, ai giochi ed alle compagnie estive per tornare tra i banchi di scuola. Riprendere la solita routine di studio ed impegno...
Superiori

Come realizzare uno spot a scuola

Voi studenti avete avuto l'incarico di realizzare uno spot di un qualche prodotto, magari per qualche progetto, a scuola? Bene, se avete già richiesto tutti i diversi permessi al/la preside e ai vari insegnanti, ecco come fare. Grazie a questa guida...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.