Come calcolare un asintoto orizzontale

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La matematica è una materia molto complessa e ci sarà sicuramente capitato, almeno una volta di non riuscire a comprendere alla perfezione tutti gli argomenti trattati. In questi casi, potremo provare a ricercare delle pratiche guide su internet che con semplicissimi passaggi sapranno ci spiegheranno l'argomento che non siamo riusciti a comprendere. Quindi sarà sufficiente leggere tutte le indicazioni riportate nella guida e svolgere molti esercizi per riuscire ad acquisire più facilmente i vari argomenti. Nei passi successivi di questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire a calcolare correttamente un asintoto orizzontale. Come potremo vedere leggendo i passi successivi, il calcolo di un asintoto orizzontale è una operazione molto semplice, sarà sufficiente solo un po' di pratica.

24

Un asintoto identifica il comportamento di una funzione quando la x si avvicina ad un'altro determinato valore e, geometricamente parlando, può essere visto come quella retta che approssima l'andamento della funzione quando x tende ad un certo numero. Quando l'asintoto è del tipo x=x0, ossia la retta nel nostro grafico risulta essere verticale, si parla di asintoto verticale; ciò significa che, quando x si avvicina ad x0, la variabile dipendente tende a +∞ oppure a -∞, a seconda dei casi. Quando, invece, per x che tende a +∞ o -∞, la y tende ad assumere un valore definito, ossia la funzione tende a schiacciarsi su una determinata retta orizzontale, si parla di asintoto orizzontale. Questo è il caso che ci interessa.

34

Cominciamo con il prendere una funzione generica y=f (x). Per quello che abbiamo appena stabilito si ha un asintoto orizzontale quando lim x -> +-∞ f (x) = y0. La retta orizzontale y=y0 diventa asintoto orizzontale per f (x) e potrà essere tracciata prendendo sull'asse delle ordinate il valore y0 e tracciando una retta parallela all'asse delle ascisse passante per y0.

Continua la lettura
44

Un esempio tipico di una funzione avente asintoto orizzontale può essere quello che qui di seguito andiamo a definire. Prendiamo f (x)=3x^2+4x+9/x^2+2. Se andiamo a calcolare il limite usando le note regole del calcolo dei limiti per x che tende a più infinito oppure meno infinito, otterremo come valore finale 3; questo accade perché 3x^2 e x^2 sono infiniti dello stesso ordine e, quindi, il limite finale si può calcolare come rapporto dei rispettivi coefficienti, in questo caso 3/1=3. Quando andremo a disegnare il nostro grafico, come possiamo vedere nell'immagine principale, la retta orizzontale passante per il valore dell'ordinata 3 costituirà il nostro asintoto orizzontale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come si calcolano gli asintoti verticale, orizzontale o obliquo in una funzione razionale fratta

In questa guida forniremo il procedimento risolutivo di un dilemma matematico molto comune. Vedremo infatti come si calcolano gli asintoti verticale, orizzontale o obliquo in una funzione razionale fratta. Seguendo i passi qui descritti dovreste essere...
Superiori

Appunti matematica: studio della funzione a una variabile

Si avvicina il tempo degli esami e diventa opportuno fare un po' di ripasso dei principali argomenti di matematica. Un argomento che vediamo spesso nelle prove di esame è quello dello studio di funzione, dove, partendo da un'equazione data, lo studente...
Superiori

Come trovare gli asintoti nelle funzioni

La matematica è sicuramente una delle materie più complesse da studiare e non tutti riescono a capire tutti gli argomenti con facilità. Grazie ad internet potremo ricercare fra le moltissime guide esistenti la spiegazione dell'argomento che non riusciamo...
Superiori

Studio dei limiti di una funzione

La matematica è sempre stata per eccellenza la materia più complicata per gli studenti di qualsiasi livello scolastico, per il semplice motivo che i concetti sono strettamente collegati fra loro. Uno di questi è sicuramente la funzione, il cui simbolo...
Superiori

Come calcolare l'asintoto obliquo nelle funzioni

La matematica è indubbiamente una di quelle materie più ostiche, a partire dalle elementari fino ad arrivare all'università; questo perché i concetti sono strettamente correlati tra loro. Uno di questi è la funzione, che è composta da domini, limiti...
Superiori

Come calcolare i limiti di funzioni reali di una variabile reale

Lo studio della funzione è uno degli argomenti principali della matematica. Per lo studio dei limiti di funzioni reali di una variabile reale bisogna, innanzitutto studiare il dominio, per poi calcolare i limiti nei punti di discontinuità e capire se...
Superiori

Come disegnare il grafico di una funzione trigonometrica

La Trigonometria è una branca della disciplina della matematica. Tramite la Trigonometria, si possono calcolare le misure sia degli angoli che dei lati di un triangolo. Il tutto è possibile con la conoscenza dei valori di almeno tre di questi dati....
Superiori

Studio completo di una funzione

All'interno della presente guida andremo a occuparci di matematica e, nello specifico, ci concentreremo sullo studio completo di una funzione. Andiamo immediatamente a trattare l'argomento.Lo studio completo di una funzione determina le caratteristiche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.