Come calcolare massimi, minimi e punti di sella con hessiano

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

In matematica, la matrice hessiana di una funzione di n variabili a valori in un campo di scalari, anche detta matrice di Hesse o semplicemente hessiana, è la matrice quadrata n × n delle derivate parziali seconde della funzione. Il nome è dovuto a Ludwig Otto Hesse."
Questa definizione non ci deve spaventare perché utilizzare tale tipologia di matrice non è difficile come sembra dalla definizione precedente, infatti è uno dei metodi più usati per calcolare i punti di massimi, minimi relativi e di sella di una funzione in due variabili (che presenta quindi due incognite) in un piano. Per imparare ad utilizzare il metodo "hessiano" con destrezza, basta seguire questi semplici passi.

25

Nozione

Data una funzione iniziale in questa forma: z=f (x; y) inizia con il fare le derivate parziali rispetto ad x e rispetto ad y, entrambe ovviamente di primo grado. Ricorda che per derivare parzialmente rispetto ad una funzione che presenta ambo le incognite bisogna considerare l'incognita da non derivare come se fosse una costante e ripetere lo stesso procedimento quando si deriva parzialmente la seconda incognita.

35

Coordinate

In seguito porre entrambe le derivate parziali uguali a zero e metterle a sistema, facendo comparire la "y" al primo membro e tutto il resto al secondo. Risolvere il semplice sistema di due incognite in due equazioni con i metodi conosciuti (sostituzione o comparazione sono quelli più semplici da utilizzare). In questo modo troveremo le coordinate dei punti "critici".

Continua la lettura
45

Calcolo

A questo punto, ricorda che il primo valore delle coordinate si riferisce alla x, il secondo alla y. Fare le derivate seconde dei temini xx; xy; yx; yy ed inserirle in una matrice, sostituendo una per volta al posto di x ed y le coordinate dei punti critici trovati in precedenza. Ora abbiamo il passaggio più delicato, prestate attenzione!!! Moltiplicare i termini "xx" e "yy" e i termini "xy" e "yx", in seguito sottrarre il primo risultato al secondo. Possiamo ottenere più risultati:-se il risultato sarà positivo e la derivata di "xx" è positiva allora la funzione presenterà un minimo relativo;-se il risultato sarà positivo e il termine "xx" è negativo la funzione presenterà un massimo relativo;-se, invece, il risultato sarà negativo e il termine "xx" è negativo la funzione presenterà un punto di sella.
Spero che questo articolo amatoriale possa aiutare tutte le persone che si trovano in difficoltà con la matematica che sembra un mostro, ma che in realtà si compone di tanti semplici passi logici!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come svolgere uno studio di funzione in 2 variabili

Quanti di noi, all'università, sono incappati in una funzione matematica a più variabili? Magari è proprio lo studio di quest'ultima che vi ha impedito di superare l'esame di Analisi Matematica 2 e siete disperati perché non riuscite in nessun modo...
Università e Master

Come calcolare lo jacobiano di una funzione

L'esame di analisi è alle porte e preferireste seriamente lanciarvi da una finestra? Niente paura e mantenete la calma. Oggi affronteremo un argomento all'apparenza difficile, ma che, come vedremo, non richiede niente di più delle conoscenze che già...
Università e Master

Svolgere i sistemi lineari

Un sistema lineare è un insieme di equazioni lineari che devono essere verificate tutte contemporaneamente. Un'equazione lineare è un'equazione dove le incognite figurano tutte al primo grado. Svolgere un sistema lineare vuol dire trovare i valori di...
Università e Master

Come risolvere una equazione alle derivate parziali

La matematica non è un'opinione, diceva qualcuno! In effetti, se c'è qualcosa di preciso, rigoroso e non opinabile, questa è proprio la matematica, scienza univoca ed esatta. Se siete degli studenti di matematica, di fisica o di una delle numerose...
Superiori

Come risolvere i problemi di massimo e minimo con le derivate

Se dovete risolvere problemi relativi alle derivate, riguardanti il massimo e minimo di una funzione, questo tutorial vi aiuterà nell’intento. Il concetto è abbastanza macchinoso, ma con l’adeguata applicazione e il giusto apprendimento delle nozioni...
Università e Master

Le derivate parziali

Dobbiamo prima di tutto comprendere il significato del termine di derivata:sia f (x) definita in un intervallo aperto (a, b) e sia x un punto di (a, b) si dice che la funzione f è derivabile nel punto x se esiste in finito il limite del rapporto incrementa...
Superiori

Come tracciare una retta di regressione

Nel campo matematico le equazioni differenziali si applicano nell'analisi dei sistemi. Ciò significa che quando una quantità varia in una sola parte di un sistema, il suo tasso di variazione dipende dalle quantità nelle altre sue parti. La variazione,...
Superiori

Come calcolare la derivata di funzioni semplici

Calcolare la derivata prima è molto importante nello studio delle funzioni, poiché consente di conoscere gli intervalli in cui queste crescono e/o decrescono ed è possibile calcolarne i massimi e i minimi. Con questi dati essenziali, risulta poi molto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.