Come calcolare l'intervallo di confidenza di una media

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

In ambito statistico, al fine di stimare un parametro, non basta solo individuare un singolo valore, ma risulta necessario accompagnare la stima di un parametro con un intervallo di valori per quel determinato parametro. Tale considerazione, prende il nome di intervallo di confidenza. La valutazione della stima puntuale, consente di ricavare valori per i parametri di una funzione ma non sempre risulta bastevole. Infatti, in alcuni casi, è importante rivelare la stima puntuale associata ad un intervallo centrato sulla stima stessa che riveli il possibile errore. Gli intervalli di confidenza riescono a fornire un campo di variazione, all'interno del quale possiamo ricercare il parametro incognito. Ad ogni intervallo di confidenza viene associato un livello di confidenza. La guida che segue, ha come compito quello di chiarire come agire al fine di calcolare l'intervallo di confidenza di una media.

26

Che cosa è l'intervallo di confidenza

Quando si tratta con le variabili aleatorie, non è possibile determinare con precisione il loro valore, perché ed esse è associato il concetto di probabilità. Anche la loro stessa esistenza deve essere interpretata come un dato non determinato. Una variabile aleatoria si comporta in modo particolare a seconda di quella che è la sua distribuzione di probabilità. Per chiarire al meglio il concetto, possiamo affermare che per intervallo di confidenza, si intende quell'intervallo di valori in cui la media della popolazione è contenuta con una probabilità del 95%. Al fine di ricavare l'intervallo di confidenza di una media sarà necessario calcolare l'errore standard della media. Cioè quel possibile errore commesso da colui il quale ha effettuato la misurazione.

36

T-critico

Altro valore di fondamentale importanza per calcolare l'intervallo di confidenza della media è il valore t-critico, cioè quel valore oltre il quale troviamo solo il 5% dei nostri dati. Se andassimo a vedere la distribuzione della variabile aleatoria, infatti troveremmo zone dove è facile trovarla, ed altre in cui la probabilità è molto bassa. Una volta che siamo in possesso di tutti gli elementi necessari per raggiungere lo scopo prefissato, possiamo procedere a calcolare l'intervallo di confidenza. Per implementare il calcolo dell'intervallo di confidenza di una media è sufficiente applicare la formula: MEDIA-(t-critico*S. E. M.).

Continua la lettura
46

Effettuare il calcolo

Una volta indicata la formula, basterà sostituire i valori a nostra disposizione ed effettuare il calcolo. Con il risultato ricavato, avremo la certezza che la media della popolazione presa in esame sarà compresa tra i valori dell'intervallo, di cui la media del campione è il punto centrale, con una probabilità del 95% o 99%. Lo scarto rimanente, che di solito è di valore molto piccolo costituisce la fonte dell'errore nella stima. Non si deve comunque lasciarsi ingannare da questi margini piccoli, perché purtroppo le variabili aleatorie sono come dice il nome, piuttosto difficili da prevedere.

56

Applicare

Come avete potuto dedurre dalla lettura di questa breve guida, riuscire ad ottenere il risultato del l'intervallo di confidenza di una media, non è un impresa estremamente complessa, basterà ricavare i dati necessari da inserire nella formula indicata! Molto importante ricordare che la conoscenza dell'intervallo di confidenza deve essere associata allo studio della distribuzione della variabile, perché non fornisce di per se informazioni sull'effettiva presenza di un valore.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come calcolare la deviazione standard della media

In questa guida ci occuperemo di un argomento molto interessante. Nello specifico ci occuperemo di come calcolare la deviazione standard della media adottando alcune formule particolari che devono essere necessariamente prese come punto di riferimento...
Università e Master

Come calcolare la media e la deviazione standard

Se conoscete alcune nozioni di Statistica, cominciamo con lo spiegare che cos'è la Media e la Deviazione Standard. La media rappresenta la media aritmetica delle misure del campione a cui siamo interessati. La deviazione standard, o scarto quadratico...
Università e Master

Come calcolare la dipendenza in media

La dipendenza in media è un parametro molto importante nella statistica. In poche parole, la dipendenza in media è la misura della connessione di un carattere quantitativo Y con un altro carattere qualunque X. La connessione tra questi due caratteri...
Università e Master

Come calcolare la media ponderata in centodecimi

Fin da piccoli siamo stati istruiti su come si calcola una facile media aritmetica, ma, spesso, durante la nostra vita ci servirà saper calcolare anche quella ponderata. Tale media, infatti, è il principale metro di riferimento in numerosi ambiti, primo...
Università e Master

Come calcolare rapidamente la media tra molti numeri

La matematica è una materia affascinante che permette di ottenere ottimi risultati anche se non si è dei veri e propri geni. Infatti sono molti i trucchi che non insegnano a scuola ma che permettono in poco tempo di arrivare al risultato di un operazione....
Università e Master

Teorema della media integrale

La matematica è indubbiamente la materia più ostica ed indigesta da tutti coloro che sono chiamati a studiarla: a partire dagli scolari delle elementari fino ad arrivare agli studenti delle superiori e delle università. Questa difficoltà è dovuta...
Università e Master

Come aumentare la tua media universitaria

L'università affonda le proprie radici nel medioevo, epoca in cui gli studi accademici si seguivano presso i conventi. Attualmente esistono numerosi atenei sparsi in tutto il mondo. I corsi di laurea sono moltpelici e riguardano diversi ambiti, dal settore...
Università e Master

Appunti di sociologia dei mass media

Il termine mass media indica quei mezzi di comunicazione capaci di attuare forme di comunicazione aperte e a distanza, con molte persone in breve tempo. L'importanza stessa di quella che viene definita comunicazione di massa o mass-mediale è dovuta proprio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.