Come Calcolare L'Interferenza In Un'Analisi Genetica

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La genetica è una complessa branca della biologia che si occupa dello studio dei geni e del loro comportamento. Tra i vari oggetti di indagine spiccano l'ereditarietà e la variabilità genetica.
Tali fenomeni innescano particolari meccanismi, i quali sono stati oggetti di studio di molti scienziati, primo tra tutti Gregor Mendel. Egli si può considerare a tutti gli effetti il padre della genetica per via delle sue ricerche sull'ereditarietà dei caratteri. Fu il primo studioso a non sapere dell'esistenza dei cromosomi e della meiosi e ad attribuire comunque ai cosiddetti "caratteri ereditari" il ruolo di identificatori del fenotipo negli individui.
Nei passi della guida a seguire vedremo come calcolare l'interferenza in un'analisi genetica, cercando di avere una visione più chiara su questo interessante argomento.

27

Occorrente

  • Manuale di biologia
  • Conoscenze base sulla genetica
37

L'informazione genetica che ciascun organismo trasporta in sé può trovarsi all'interno della struttura chimica del DNA (che noi tutti conosciamo come acido desossiribonucleico).
I "caratteri" mendeliani dell'individuo corrispondono sostanzialmente a sequenze di DNA (o RNA), le quali sono presenti in un genoma. Tali sequenze prendono il nome di "geni". Esse contengono l'informazione necessaria a produrre molecole di RNA e proteine utili per lo sviluppo e la regolazione dei caratteri.
Un processo di trascrizione del DNA a RNA produce una serie di proteine. In questo frangente, si ha un trasporto che parte dall'RNA e giunge fino ai ribosomi, i quali traducono tutto in proteine.

47

Nel caso in cui vi siano 2 crossing-over, ossia dei processi di ricombinazione di geni, avviene una doppia inibizione. Pertanto, statisticamente la frequenza di ricombinanti che si possono ottenere è inferiore alla loro frequenza reale.
Un'inibizione di questo tipo si chiama "interferenza" e sta ad indicare che il numero di individui con nuove combinazioni alleliche è minore di quello che ci si prospetta di avere.
Per poter calcolare l'interferenza in un'analisi genetica, bisognerà applicare la seguente formula: I= 1- numero doppi ricombinanti ottenuti/ricombinanti attesi. Andiamo ora ad analizzare nel dettaglio questa equazione.

Continua la lettura
57

Il primo valore, ovvero quello al numeratore, si ottiene dalla traccia o comunque si ricava sperimentalmente. Il valore al denominatore, invece si può calcolare effettuando un normale prodotto matematico. Se conosciamo la RF, cioè la frequenza di ricombinazione di due regioni adiacenti, allora possiamo calcolare la RF dei doppi ricombinanti.
La regione "1" corrisponde alla distanza tra un gene "v" e un gene "ct". La regione "22 invece coincide con la distanza che intercorre tra "ct" e "cv".
La frequenza dei doppi ricombinanti è quella degli individui che derivano da 2 crossing-over nello spazio tra i 2 geni "v" e "cv". Questo parametro copre una percentuale del 33%.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Consultiamo un manuale di biologia per ripassare i concetti base della genetica.
  • Per capire meglio le interferenze nell'analisi genetica, osserviamo qualche esercizio svolto.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Appunti sulla genetica di Mendel

Gregor Johann Mendel è stato un grande naturalista, nonchè un esperto di matematica ed è proprio a lui che si deve la nascita della genetica moderna: fu proprio lui, infatti, il primo che si dedicò agli studi sui caratteri ereditari. La genetica è...
Università e Master

Come analizzare un albero genealogico

Analizzare un albero genealogico è un'impresa tanto stimolante quanto impegnativa. Se pensate allo studio della genetica umana, salta subito all'occhio che gli incroci non sono né possibili né programmati. Le modalità di ereditarietà dei caratteri...
Superiori

Appunti di scienze: le leggi di Mendel

La guida che vi proporremo nei passi che seguiranno, si concentrerà sulla materia delle scienze, in quanto andremo a darvi una serie di appunti relativi alle leggi di Mendel.Mendel è stato un naturalista, un matematico e un religioso di origine ceca,...
Università e Master

Come superare l'esame di genetica medica

L'esame di genetica medica è molto complesso; tuttavia è fondamentale che gli studenti apprendano gli elementi di base per affrontare la loro futura professione. Leggete questa semplice guida in cui saranno illustrati diversi metodi su come come superare...
Università e Master

Come costruire un Quadrato Di Punnet Con 2 Caratteri

Questa guida vi aiuterà a costruire un quadrato di Punnett per l'analisi di 2 geni che si incrociano per comprendere quali saranno i caratteri dominanti e recessivi nel susseguirsi delle varie generazioni; ovvero permette di "predire" la generazione...
Università e Master

Appunti di biologia molecolare

La biologia è lo studio di molecole situate nel nostro organismo o in altri elementi che la natura ci offre. In questi appunti di biologia molecolare andremo a vedere in modo semplificato ma comprensivo di cosa si occupa questo studio, abbiamo sentito...
Superiori

Come si trasmettono i caratteri sessuali

Con l'espressione "caratteri sessuali" si intende l'insieme di quelle caratteristiche, anatomiche e non solo, che concorrono ad individuare il sesso di una persona al momento del concepimento e durante il suo sviluppo. Si distinguono in caratteri primari...
Superiori

Appunti di biologia

La biologia è la scienza che ha come oggetto di osservazione, di studio e di ricerca gli esseri viventi. La stessa etimologia della parola biologia, che deriva dal greco bìos (vita) e logos (studio), ci serve a circoscrivere chiaramente il significato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.