Come Calcolare L'Energia Potenziale Di Un Corpo

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Con il termine di energia potenziale di un oggetto, si intende l'energia che questo stesso oggetto possiede a causa della sua posizione a discapito di un campo di forze a lui riferite. Nel caso si tratti di un sistema, l'energia potenziale può dipendere dalla disposizione degli elementi che lo compongono. Si può vedere l'energia potenziale anche come la capacità di un oggetto, oppure, come detto in precedenza di un sistema, di trasformare la propria energia in un'altra forma di energia, come ad esempio l'energia cinetica. L'energia non si distrugge, ma di fatti si trasforma e si trasferisce da un corpo energetico a l'altro. Se siete interessati a questa guida, non smettete allora di leggerla, perché in seguito vi verrà spiegato come calcolare l'energia potenziale di un corpo.

24

Nella nostra situazione, facciamo l'esempio di volere calcolare il valore dell'energia potenziale gravitazionale, per farlo, bisogna stabilire un piano di riferimento. Se in una regione di spazio sono presenti una qualche forza ed un oggetto che è sensibile alla presenza della forza stessa, allora l'energia potenziale (associata alla forza) posseduta dall'oggetto è definita come la differenza tra l'energia che esso possiede. Ora possiamo fare un esempio, per sollevare una palla da bowling e riporla nel suo scaffale, bisogna compiere un lavoro che imprime alla palla un'energia cinetica. Una volta sullo scaffale, però, la palla ha energia cinetica uguale a zero, proprio come quando era a terra. Ma l'energia creata non è comunque andata persa nello spazio.

34

Da questo esempio citato nel passo precedente, ossia nel passo 1 si può dedurre che l'energia cinetica può trasformasi in energia potenziale e successivamente la stessa energia potenziale può trasformarsi in energia cinetica; inoltre definiamo l'energia potenziale con il termine di "conservativa", poiché è un'energia che può essere "immagazzinata" in qualsiasi corpo senza che cambi di intensità se non quando viene rotto l'equilibrio.

Continua la lettura
44

La formula generale dell'energia potenziale è dettata dall'equazione: U=m*g*h; m rappresenta la massa del corpo che si sta prendendo in considerazione, g l'accelerazione di gravità e h l'altezza a cui è posto l'oggetto. Se un corpo di massa è posto in prossimità della superficie terrestre, ad un'altezza rispetto ad una quota di riferimento scelta arbitrariamente, esso ha un'energia potenziale. Secondo lo stesso concetto, un corpo alzandosi una determinata altezza da terra acquista energia, che successivamente andrà a sprigionare nella sua successiva caduta verso il suolo. In precedenza vi sono stati elencati e spiegati, alcuni concetti fondamentali per comprendere il calcolo relativo all'energia potenziale di un corpo. Se siete particolarmente interessarti all'argomento, farete sicuramente bene a leggere altre cose a riguardo, in modo da approfondire il tutto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come scrivere l'Hamiltoniana in un esercizio di meccanica

La meccanica è una materia piuttosto amplia e complessa che richiede uno studio molto approfondito per essere appresa e messa in pratica. Esistono infatti moltissime varianti da tenere a mente quando si effettuano dei calcoli. Uno dei problemi fondamentali...
Università e Master

Come risolvere un problema di fisica con la conservazione dell'energia

Va detto prima di tutto che, nell'analisi classica della fisica meccanica la maggior parte delle grandezze analizzate sono di natura vettoriale e ciò a volte può risultare non molto comodo da un punto di vista computazionale. Per tale motivo si predilige...
Superiori

Fisica: l'energia gravitazionale

In fisica, la forza di gravità è quella forza che spinge un corpo verso il centro della Terra. Il primo a scoprire questa forza fu Isaac Newton, tramite il famoso esperimento della mela. Egli scoprì che una qualsiasi massa, a prescindere dal suo peso,...
Università e Master

Come applicare l'equazione di continuità al tubo di flusso

Un tubo di flusso è definito dallo spazio individuato dalla superficie tubolare che si forma lasciando una linea di flusso passante per ogni punto di una superficie chiusa, che non sia essa stessa una linea di flusso. Essendo il tubo di flusso l'insieme...
Superiori

Appunti di fisica: l'energia cinetica

La fisica tra le varie branchie parla anche di energia cinetica, che è importante per conoscere la velocità di corpi e masse sia da fermo che in fase di accelerazione. In riferimento a ciò, nella seguente guida, ci sono alcuni esaustivi appunti utili...
Università e Master

Come determinare l'energia potenziale gravitazionale

Se siete appassioanti di Fisica oppure siete semplicemente terrorizzati dalla prossima interrogazione o esame di fisica, ecco a voi una guida davvero semplice ed utile. La fiscia è infatti una materia molto affascinante ch risponde a tantissimi interrogativi...
Università e Master

Come spiegare la legge di Ohm

Questo articolo ha lo scopo di spiegare come funziona la legge di Ohm e la resistenza elettrica. In un regime stazionario la carica elettrica Q che attraversa una sezione S del circuito nel tempo t è: Q = I*t. La relazione relativa all'energia ceduta...
Università e Master

Come misurare i potenziali di riduzione

In questo tutorial vengono date delle corrette informazioni su come misurare i potenziali di riduzione. Per riuscire a comprendere il funzionamento di una pila bisogna basare l'esperimento su delle reazioni chimiche di ossidoriduzione. Per fare questa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.