Come calcolare l'energia cinetica di un corpo

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Non avete ben chiaro il concetto di "energia cinetica"? Sicuramente ne avete sentito parlare o almeno una volta nella vita avete fatto delle verifiche su questo argomento, specialmente nei primi anni delle superiori. In questa guida vi spiegherò come calcolare l'energia cinetica di un corpo. Vi consiglio di effettuare un corso base di fisica completo, visto che ogni teorema e collegato.

28

Occorrente

  • Libro di testo
  • quaderno esercizi e tutto l'occorrente
38

L'energia cinetica (K) o teoreme delle forze vive illustra la relazione che intercorre tra lavoro e variazione di velocità.
Essendo un'energia, essa viene misurata in Joule (kg x m/s) ed è da considerarsi una grandezza scalare (cioè una grandezza rapprsentata da un numero reale e da un'unità di misura).

48

La caratteristica di questa energia è quella di non essere MAI negativa, sempre maggore o uguale a zero indipendentemente dal moto del corpo.
Volendo dare una definizione molto semplice di energia cinetica potremmo dire che è la VARIAZIONE DI LAVORO ESEGUITO SU UN OGGETTO (W tot. = K iniziale - K finale).

Continua la lettura
58

La formula dell'energia cinetica risulta quindi: 1/2 * massa* velocità ^2.
Spesso non si riesce a capire se il corpo che abbiamo preso in considerazione è sottoposto a un energia cinetica.
Per darsi una risposta certa a riguardo, va ricordato che la cinetica è una branca della fisica che studia il movimento, quindi l'energia cinetica è sempre riferita a un corpo in movimento (se il corpo fosse in quiette la sua K sarebbe uguale a zero).
Pensiamo ad una pallina ferma sull'orlo di un tavolo: la sua K = 0; se questa pallina viene fatta cadere dal tavolo, la sua K aumenterà fino a quando, toccando terra e rimbalzando più volte, tornerà uguale a zero.

68

Approfondimenti e curiosità:
'energia cinetica è l'energia che possiede un corpo per il movimento che ha o che acquista: è il lavoro necessario per portare un corpo da una velocità nulla a una velocità v e quindi il lavoro necessario per portarlo da 0 a v. Quando un corpo di massa "m" varia la sua velocità, con questa varia anche la sua energia cinetica. Il lavoro rappresenta questa variazione di energia cinetica. L'energia cinetica quindi è associata alla massa e alla velocità di un corpo in movimento. L'energia cinetica che possiede un corpo di massa mnel suo moto di caduta è uguale al lavoro compiuto per fermarsi. L'energia cinetica di un punto materiale può essere espressa matematicamente dal semiprodotto della sua massa per il quadrato del modulo della sua velocità;[1] in coordinate cartesiane si esprime di consueto come: L'energia cinetica di un corpo rigido a simmetria assiale in rotazione attorno all'asse di simmetria con velocità angolare e che trasla nello spazio con velocità è: dove è la massa totale del corpo ed il momento d'inerzia rispetto all'asse di rotazione. L'energia cinetica dipende dal sistema inerziale di riferimento. In un sistema di riferimento stazionario l'energia cinetica assume un valore inferiore di quello assumibile in un sistema di riferimento in movimento. L'energia cinetica aggiuntiva è quella corrispondente all'energia cinetica di traslazione della massa m alla velocità v di spostamento del sistema inerziale di riferimento. Una utile relazione tra l'energia cinetica E e il modulo della quantità di moto p è data dalle seguenti equazioni: La dimostrazione è immediata sostituendo nell'espressione di E quella di p.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fare molti esercizi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Appunti di cinetica chimica

La cinetica chimica è lo studio e la discussione delle reazioni chimiche rispetto ai tassi di reazione, all'effetto di diverse variabili, al ri-arrangiamento degli atomi ed alla formazione degli intermedi. Ci sono molti argomenti che meritano di essere...
Superiori

Appunti di chimica: la teoria cinetica della materia

Gli stati di aggregazione sono proprietà macroscopiche della materia che possono essere colte dai nostri sensi senza l'aiuto di strumenti. Esse trovano la loro spiegazione, come sempre in chimica, al livello nanoscopico. La teoria che interpreta gli...
Superiori

Come Calcolare L'Energia Potenziale Di Un Corpo

Con il termine di energia potenziale di un oggetto, si intende l'energia che questo stesso oggetto possiede a causa della sua posizione a discapito di un campo di forze a lui riferite. Nel caso si tratti di un sistema, l'energia potenziale può dipendere...
Superiori

Come riconoscere un urto elastico e anelastico

La fisica è sicuramente una delle materie più studiate alle scuole superiori, specie se si sceglie il liceo scientifico. Fra gli argomenti più difficili e complicati della fisica stessa, figurano anche quelli inerenti agli urti. È sempre necessario...
Superiori

Fisica: la temperatura assoluta

Lo studio della fisica ha permesso la scoperta di una serie di fenomeni particolarmente importanti per la nostra vita attuale. I secoli passati sono serviti a mettere le basi per lo studio di nuovi fenomeni e tecnologie oggetto attuale di ricerca. La...
Superiori

Fisica: il principio di conservazione dell'energia

In fisica, un principio fondamentale è quello di conservazione dell'energia. Secondo questo principio, in un sistema isolato (cioè dove non esistono forze esterne) l'energia totale si mantiene sempre quantitativamente uguale, anche se avvengono trasformazioni...
Università e Master

Come scrivere la lagrangiana in meccanica

Eccoci qui, ancora una volta a proporre ai nostri lettori un argomento alquanto interessante ed anche sempre attuale. Stiamo parlando del come far eper scrivere la Lagrangiana in meccanica, nella maniera più smeplice e veloce possibile. Inizizamo subito...
Università e Master

Come risolvere un problema di fisica con la conservazione dell'energia

Va detto prima di tutto che, nell'analisi classica della fisica meccanica la maggior parte delle grandezze analizzate sono di natura vettoriale e ciò a volte può risultare non molto comodo da un punto di vista computazionale. Per tale motivo si predilige...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.