Come Calcolare L'Effetto Doppler

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Molti di noi avranno sentito parlare dell'effetto doppler, continuandosi a chiedere che cosa sia. In questa piccola e semplice guida vi spiegherò in cosa consiste questo fenomeno e come si può calcolare. L'effetto Doppler è un fenomeno fisico che consiste nella variazione della frequenza di un'onda quando la sorgente ed il ricevitore si muovono uno rispetto all'altro. L'effetto Doppler si ha sia che l'osservatore o " ascoltatore" si muova rispetto alla sorgente, sia che la sorgente si muova rispetto ad un osservatore in posizione fissa. Dopo questa breve introduzione, possiamo dare inizio al primo passo di questa guida su come calcolare l'effetto doppler. Seguendo i prossimi passi di questa guida attentamente, riuscirete sicuramente nel vostro intento.

24

L'effetto Doppler si manifesta ogni giorno nella nostra vita

Iniziamo dunque con questo primo passo della guida che è uno dei più importanti e pertanto bisogna prestare ancora più attenzione. L'effetto Doppler si manifesta ogni giorno nella nostra vita ed esempi diretti di questo fenomeno sono il suono emesso da una sirena di un mezzo di soccorso o il fischio di un treno quando sono nelle nostre vicino a noi e poi si allontanano. L'effetto è tanto più evidente quanto più è veloce il mezzo. Questo è un esempio del fenomeno nella vita quotidiana ma l'effetto doppler viene usato anche in altri campi. Nell'astronomia viene applicato alle onde luminose, nella medicina per la rilevazione della velocità del flusso sanguigno, nella musica per rendere particolari effetti onomatopeici e il radar per misurare la velocità degli oggetti rilevati.

34

L'effetto Doppler può presentare due casi

L'effetto Doppler può presentare due casi che ci porteranno a dover calcolare due situazioni diverse. In un primo caso notiamo che il suono percepito è più acuto dell'originale quando l'osservatore e la sorgente si avvicinano. Mentre quando si allontanano il suono diventa minore. Questo effetto non vale solo per il suono ma bensì per tutti quei fenomeni che coinvolgono le onde. È importante notare che la frequenza del suono emesso dalla sorgente non cambia nel sistema di riferimento solidale alla sorgente. Ma ciò che cambia è la frequenza di riferimento del rivelatore.

Continua la lettura
44

Calcolare l'effetto Doppler nei due casi

Vediamo adesso come si può calcolare l'effetto Doppler nei due casi che abbiamo appena citato. Quando un osservatore si dirige verso la sorgente con una velocità "u" il suono sembra avere una velocità maggiore (v+u) dove "v" rappresenta la velocità. Indicando con f ' la nuova frequenza avremo: f '= (1+o- (u/v))* f
dove sceglieremo + quando la fonte del suono si sta avvicinando e - quando si allontana.
Prendiamo in considerazione adesso il caso di un osservatore fermo e una sorgente in movimento. In questo caso cambia la lunghezza d'onda del suono perché percorre un tratto in più dopo l'osservatore e proprio questa distanza corrisponderà alla nuova lunghezza d'onda. Si arriverà così a calcolare la formula finale dell'effetto Doppler per osservatore e sorgente in moto: f '=(1/ 1 (u/v) *f. Siamo giunti ormai a questo terzo ed ultimo passo della guida su come calcolare l'effetto doppler. Seguendo attentamente tutti i vari passi descritti in precedenza, riuscirete sicuramente a calcolare l'effetto doppler in modo semplice e del tutto autonomo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come calcolare la misura della velocità delle correnti in pressione

In commercio esistono differenti strumenti atti a determinare velocitá e portata di correnti fluide, poiché le applicazioni pratiche di tale nozione sono molteplici. Allo stesso tempo occorre tenere presente che in fase di misurazione e a seconda dello...
Superiori

Appunti di ottica geometrica

Ipotizzando che lungo il cammino della luce, ci siano posti degli ostacoli di dimensioni maggiori rispetto alla lunghezza d'onda della luce stessa, la sua propagazione può essere trattata seguendo il modello corpuscolare. La parte più cospicua e soddisfacente...
Università e Master

Come misurare la lunghezza d'onda di un raggio di luce monocromatico

Sei un amante della scienza e degli esperimenti pratici? Allora questa guida fa davvero al caso tuo. Non perdere infatti questa fantastica opportunità di vedere con i tuoi occhi come funzionano le leggi della fisica o i processi chimici. La scienza è...
Superiori

Appunti sulla teoria della relatività

Avete dubbi sulla teoria della relatività e non sapete come risolverli? Non temete, in questo tutorial vi forniremo dei brevi appunti a riguardo.Prima di introdurre l’argomento, dovete avere chiaro il concetto di teoria della relatività. Il principio...
Superiori

Teorema dell'assorbimento della sorgente: dimostrazione

Del teorema dell'assorbimento della sorgente se ne parla quando è possibile sostituire un generatore di corrente controllato con un'impedenza. Precisamente ci troveremo in presenza di un generatore di corrente "Y (r)" controllato dalla caduta di tensione...
Superiori

I principi della termodinamica

In parallelo con lo sviluppo industriale, all'inizio del 800 nasce una nuova scienza: la termodinamica. Con la termodinamica, calore ed energia meccanica assumono il ruolo di forme diverse di una stessa entità. Il primo principio della termodinamica...
Università e Master

Come disegnare un pezzo in proiezione con il metodo americano

In ambito di disegno industriale esistono due diversi metodi di rappresentazione delle proiezioni ortogonali che sono quello del primo diedro, o metodo europeo, e quello del terzo diedro, o metodo americano. Quindi è molto importante sincerarsi sempre...
Superiori

Come calcolare l'indice relativo di rifrazione

Nel mondo della fisica, quando si parla di onda, si intende una perturbazione che prende vita da una sorgente, ed è poi in grado di diffondersi nel tempo e nello spazio senza portare con sè materia, ma soltanto energia. Un'onda si può propagare sia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.