Come calcolare le proiezioni di un triangolo rettangolo

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La geometria è una materia piuttosto interessante ma complicata che ha bisogno di essere studiata a fondo e amata per essere imparata. Esistono moltissime figure che grazie alla geometria si possono imparare a disegnare, tra queste il triangolo rettangolo, una figura piuttosto conosciuta ed utilizzata.
Si definisce triangolo rettangolo un triangolo che abbia un angolo interno retto, cioè che misura 90 gradi. I due lati che lo formano prendono il nome di cateti mentre il lato restante, che risulta essere quello più lungo, prende il nome di ipotenusa. Se consideriamo l'ipotenusa come base del nostro triangolo rettangolo e tracciamo l'altezza che parte dal vertice in alto e scende perpendicolarmente alla base, notiamo che l'ipotenusa viene divisa in due diversi segmenti. Questi segmenti prendono il nome di proiezioni dei cateti sull'ipotenusa. Avendo a disposizione alcuni dati, vediamo come calcolare le proiezioni di un triangolo rettangolo, attraverso pochi e semplici passaggi. Mettiamoci all'opera.

27

Occorrente

  • Foglio e matita
  • Righello
  • Calcolatrice
37

Per prima cosa dobbiamo avere ben presenti le formule relative ai triangoli rettangoli. Possiamo calcolare la loro area con due formule equivalenti: o il semiprodotto tra i due cateti, quindi A = (c1*c2)/2; oppure come semiprodotto di ipotenusa per altezza, quindi A = (i*h)/2. Da queste formule, ricavando ed utilizzando le formule inverse, possiamo ricavare all'occorrenza tutte le grandezze che ci occorrono. Per ricavare uno dei tre lati avendo a disposizione gli altri due possiamo utilizzare il teorema di Pitagora: "il quadrato costruito sull'ipotenusa è uguale alla somma dei quadrati costruiti sui due cateti". Se per esempio c1=3 m e i=5 m, allora c2 =sqrt (i^2 - c1^2) =sqrt (25-9) =sqrt (16) = 4 m.

47

Utilizzando il teorema di Pitagora abbiamo quindi ricavato la misura di tutti e tre i lati, ipotenusa e cateti. A questo punto calcoliamo l'area del nostro triangolo con la formula precedentemente citata: A =(c1*c2)/2 = (3*4)/2 =12/2 =6 mq. A questo punto, dall'altra formula dell'area ricaviamo la formula inversa per calcolare l'altezza h. H= 2A/i =2*6/5 = 2,4 m. Naturalmente questi passaggi non sono necessari nel caso in cui conosciamo già la misura dei due cateti c1 e c2 e dell'altezza relativa all'ipotenusa h. Per calcolare adesso le proiezioni p1 e p2 dei due cateti sull'ipotenusa dobbiamo fare alcune semplici considerazioni geometriche sul nostro triangolo.

Continua la lettura
57

Immaginiamo che l'altezza h divida il triangolo in due altri triangoli più piccoli. Essi saranno ancora triangoli rettangoli poiché, essendo l'altezza perpendicolare all'ipotenusa, forma con esse due angoli di novanta gradi, quindi retti. In questi due rettangoli più piccoli l'ipotenusa corrisponderà a quello che prima era il cateto (per esempio c1), mentre i due cateti saranno rappresentati dall'altezza h e dalla proiezione p1. Per calcolare p1 possiamo quindi adoperare nuovamente il teorema di Pitagora applicato al nuovo triangolo: p1 =sqrt (c1^2 - h^2) =sqrt (9 - 5,76) =sqrt (3,24) =1,8 m. Analogamente possiamo calcolare p2=sqrt (16 - 5,76) = sqrt(10,24) =3,2 m. Questo metodo si riconduce al teorema di Euclide.
Calcolare le proiezioni di un triangolo rettangolo è un'operazione che richiede poco tempo per essere messa in pratica, ma uno studio piuttosto approfondito della materia. Per chi è alle prime armi e sta imparando adesso i segreti della geometria e della trigonometria, seguire le istruzioni di questa gli servirà moltissimo, un valido aiuto per capire meglio ciò che si sta studiando e procedere molto più speditamente. In brevissimo tempo avrete imparato come fare. Non mi resta che augurare buono studio e buon divertimento.
Alla prossima.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Eseguite i calcoli senza fretta per evitare di sbagliare
  • Per i primi esercizi seguite la guida, poi provate a farli autonomamente
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come calcolare gli angoli di un triangolo rettangolo

Risolvere un triangolo rettangolo significa determinare tutti i suoi elementi, cioè i suoi lati ed i suoi angoli, a partire dagli elementi noti. Ovviamente, per quanto riguarda gli angoli, sarà sufficiente conoscere le funzioni goniometriche associate,...
Superiori

Come calcolare la mediana di un triangolo rettangolo

Fra le numerose proprietà di un triangolo troviamo l' altezza, la bisettrice, l' asse e la mediana. Queste sono relazioni fra angoli e lati di un triangolo. Vi sono numerosi esercizi sull' argomento che richiedono di calcolare la mediana di un triangolo....
Superiori

Come calcolare l'apotema di un triangolo rettangolo

In ambito geometrico, al fine di ottenere dei risultati corretti su calcoli effettuati, risulta fondamentale apprendere tutte le regole che comprendono la materia. È necessario quindi conoscere le diverse formule da applicare in base ai risultati che...
Superiori

Come calcolare l'ampiezza degli angoli di un triangolo rettangolo

Si definisce triangolo una figura geometrica avente tre lati e, di conseguenza, tre angoli: esistono diversi tipi di triangolo (equilatero, isoscele, etc...) e, in particolar modo, terremo oggi in considerazione il triangolo rettangolo, ovvero avente...
Superiori

Come calcolare le proiezioni dei cateti sull'ipotenusa

In un triangolo rettangolo, viene definito specificatamente cateto ciascuno dei due lati a ridosso precisamente all'angolo retto. Invece, il lato che risulta essere situato precisamente all'opposto dell'angolo retto, assume la denominazione di ipotenusa....
Superiori

Come calcolare l'ipotenusa di un triangolo rettangolo

Anche se da giovani non tutti abbiamo amato Pitagora, molti di noi, da adulti, si sono resi conto che è grazie a questo grande del passato se oggi riusciamo a risolvere dei problemi difficili con facilità. Pensa se tu volessi calcolare la diagonale...
Superiori

Come disegnare un triangolo rettangolo dati l'ipotenusa e un cateto

Il triangolo rettangolo consiste in un triangolo nel quale l'angolo formato da due lati, definiti cateti, è retto, ossia di 90° (oppure π/2 radianti). Il lato opposto all'angolo retto viene comunemente definito come ipotenusa. L'ipotenusa è per il...
Superiori

Come calcolare la mediana di un triangolo

La mediana di un triangolo è un segmento che va da uno dei tre vertici del triangolo al punto medio del lato opposto. Un triangolo presenta tre vertici e tre mediane. Le tre mediane si incontrano sempre in un certo punto e questo punto è chiamato 'baricentro'....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.