Come calcolare l'area di una corona circolare

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Nella geometria piana che si studia nel corso delle ore di matematica, un anello o nastro è un insieme di punti del piano cartesiano inclusi fra due circonferenze concentriche. Nello studio dei luoghi (topologia), invece, l'anello o il nastro viene rappresentato come un cilindro. Per riuscire ad esercitarsi in questo oggetto fondamentale in svariati ambiti (non soltanto scolastici), è importante conoscere il procedimento.
Nella guida che vi propongo qui di seguito, vi spiegherò in modo semplice come bisogna calcolare l'area di una corona circolare. Proseguite nella lettura dei passaggi successivi e, qualora lo vogliate, avrete l'opportunità di impiegare una normale calcolatrice. Il calcolo della superficie della corona circolare è comunque facile e non occorrono delle grandi conoscenze di matematica.

27

Occorrente

  • Nozioni basilari di geometria
  • Raggi delle circonferenze concentriche
  • Pi-greco (π)
37

Considerate la corona circolare in figura, dove i raggi sono le linee tratteggiate presenti all'interno dei cerchi concentrici. I dati che dovrete misurare per calcolare l'area di questo oggetto sono proprio gli assi di entrambe le circonferenze. Potrete ottenerli indirettamente seguendo un procedimento o averli già dal problema in questione.
In ogni caso, la misura dei due raggi sono indispensabili per svolgere le azioni riportate nel proseguo di questa guida sulla geometria piana. In loro mancanza, l'area della corona circolare non sarà determinabile.

47

Per rendere più semplice il calcolo dell'area di una corona circolare, è possibile assegnare dei valori a scelta ai raggi dei cerchi concentrici. Supponiamo che il raggio maggiore sia di "60 cm" e il raggio minore sia di "40 cm".
L'azione iniziale che dovrete compiere è quella di elevare al quadrato entrambi i valori degli assi. Successivamente, dovrete sottrarre fra loro i risultati ottenuti. Dunque si avrà "(60 * 60) - (40 * 40) = 3600 - 1600 = 2000".

Continua la lettura
57

Per trovare l'area della corona circolare in esame, bisogna moltiplicare il risultato appena ottenuto per il numero fisso "3,14", ovvero il cosiddetto pi-greco. La formula da utilizzare, infatti, è "A = π * [(R * R) - (r * r)]". Pertanto si avrà "A = 3,14 * (3600 - 1600) = 3,14 * 2000 = 6280".
Qualora sappiate il conto letterale, vi potrà risultare utile conoscere la formula per trovare la superficie "A" avente gli assi pari ad "R" e "r" (uno per ogni cerchio).

67

Per le azioni di questa semplicità, potrete utilizzare soltanto le prime due cifre dopo la virgola del valore esatto del pi-greco. Nel caso in cui venga richiesto, dovrete prendere anche le ulteriori cifre del "π" dopo la virgola.
Quando si conoscono le aree di entrambe le circonferenze concentriche, non occorre trovare i raggi dei due cerchi. Per trovare l'area della corona circolare, basterà calcolare semplicemente la loro differenza e moltiplicarla per "3,14".

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Quando conoscere già le aree delle due circonferenze concentriche, non perdete tempo nel calcolare i raggi delle stesse, in quanto non serviranno ai fini della determinazione dell'area di una corona circolare.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come preparare una ghirlanda d'alloro per neo-laureati

L'alloro è una pianta che nel corso dei secoli risulta sempre associata alla saggezza. Le menti elevate di coloro che riuscivano a distinguersi per le proprie doti in ambito artistico, letterario o scientifico. Già in età greca e romana la ghirlanda...
Superiori

Storia: la Rivoluzione inglese

L'Inghilterra viene riconosciuto, ad oggi, come il paese europeo dalla più antica tradizione democratica. Non tutti sanno però come è nato il suo peculiare ordinamento, ovvero la monarchia costituzionale da cui è governata ancora oggi. Le origini...
Superiori

Storia: guelfi e ghibellini

I Guelfi e i Ghibellini, erano le due fazioni opposte nella politica italiana dal dodicesimo fino alla nascita delle Signorie nel quattordicesimo secolo. Le origini dei nomi risalgono alla lotta per la corona imperiale dopo la morte dell'imperatore Enrico...
Superiori

Esperimento sulla legge di Archimede

La legge di Archimede è una delle regole fondamentali della fisica. Grazie a questi enunciati, possiamo studiare ogni fenomeno che si manifesta. Secondo questa legge, un corpo immerso in un fluido, gas o liquido, riceve una spinta verticale a partire...
Superiori

Storia: la dominazione spagnola in Italia

La storia della dominazione spagnola in Italia iniziò ufficialmente nel 1559 con la pace di Cateau-Cambrésis attraverso la quale fu dichiarata la fine delle guerre tra Spagna e Francia e alla prima fu riconosciuta la sovranità in alcune zone d'Italia...
Superiori

Come disegnare un'ellisse con il compasso

L'ellisse in geometria è una figura particolare; si tratta in effetti di una forma speciale di circonferenza. Essa è dotata non di uno, ma di due punti fissi che vengono chiamati "fuochi". A scuola, durante le lezioni di disegno tecnico, si impara l'uso...
Elementari e Medie

Storia: Enrico IV di Borbone

Enrico IV di Borbone è stato il primo discendente della dinastia francese dei Borboni. Questo personaggio è nato nel 1533 nella località di Pau, ed è morto assassinato a Parigi nel 1610. È soprannominato Enrico il Grande, nonché il "vert galant"....
Superiori

Come trovare K in un fascio di circonferenze

Cominciamo spiegando cosa si intende per circonferenza. La circonferenza è il luogo geometrico dei punti del piano costituito da tutti i punti equidistanti da un punto fisso chiamato "centro". La distanza fra un qualsiasi punto della circonferenza e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.