Come Calcolare l'Area di un Trapezio

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Una delle cose che più può tornarvi utile all'interno delle moltissime operazioni matematiche a cui andrete incontro è sicuramente il calcolo dell'area di un trapezio.
In generale molti di voi avranno studiato le figure geometriche alle medie, fermandosi lì e non proseguendo oltre al liceo. E se vi fosse capitato all'università di dover studiare l'area di un trapezio, o, meglio ancora, durante un problema al liceo?
Non temete: questa è la guida che fa al caso vostro perché cercheremo di spiegarvi brevemente come è possibile calcolare l'area di un trapezio in modo semplice e veloce, senza utilizzare formule accessivamente complicate ma tramite l'aiuto di tecniche mnemoniche che invece vi aiuteranno moltissimo per ricordare il tutto senza dover calcolare ogni volta la formula base.

27

Occorrente

  • Problema di geometria
  • Penna
  • Matita
  • Gomma
  • Calcolatrice
37

Innanzitutto bisogna individuare le misure della base maggiore e della base minore che in genere sono indicate vicino la figura. Se non dovessero esserci bisogna trovarle attraverso l'uso di una riga o altro materiale ed esprimere tali misure preferibilmente in centimetri (da qui in avanti indicati con cm).

47

Successivamente bisogna individuare l'altezza che generalmente è scritta in cm e posta vicino o all'interno della figura. Se non dovesse essere indicata nemmeno l'altezza bisognerà trovarla misurando la distanza tra i due lati paralleli attraverso l'utilizzo della riga. Una volta trovate le misure delle due basi e anche dell'altezza si puo' procedere al calcolo dell'area del trapezio.

Continua la lettura
57

Per misurare l'area del trapezio è necessario seguire una formula ben precisa all'interno della quale b sarà la base minore, B la base maggiore e h l'altezza della figura esaminata. La formula precedentemente menzionata è la seguente: A=[(b+B) x h]:2. In sintesi bisogna prima sommare le misure delle due basi, poi moltiplicare il risultato ottenuto per l'altezza ed infine dividere il tutto per 2. In tal modo si ottiene l'area del trapezio generalmente indicata in centimetri quadrati. Per chiarire il tutto faremo un esempio pratico. Supponiamo che b misuri 3 cm, che B ne misuri 7 e che h ne misuri 5 ed applichiamo la formula. La formula a fronte delle ipotetiche misure sarebbe la seguente: A=[(3+7) x5]:2. Ora facciamo i calcoli iniziando a sommare le due basi ovvero facendo 3+7=10cm. Ora moltiplichiamo 10(somma delle basi) per 5(misura dell'altezza) e otterremo 50cm, poi dividiamo 50cm per 2 e otterremo 25 centimetri quadrati ovvero l'area del trapezio.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Vi consigliamo di non utilizzare necessariamente la calcolatrice se non è indispensabile.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come calcolare l'altezza del trapezio rettangolo

Il trapezio rettangolo è un poligono con quattro lati ossia un quadrilatero, avente due angoli interni di 90°. Per tali caratteristiche differisce dagli altri trapezi, sia da quello definito "qualsiasi" che ha semplicemente due lati paralleli, sia da...
Elementari e Medie

Come costruire un trapezio isoscele inscritto in una circonferenza

Problemi con il disegno geometrico? Ti stai chiedendo come costruire un trapezio isoscele inscritto in una circonferenza? Nessuna paura, con un po' di impegno ci riuscirai senz'altro. Devi solo procurati l'occorrente e leggere questa guida. Come informazioni...
Elementari e Medie

Come calcolare il perimetro di un trapezio

Possiede una linea di base più lunga rispetto al lato superiore, il trapezio, e questi due segmenti sono paralleli tra loro. Pertanto il trapezio ha quattro lati. Per calcolare il perimetro di esso, è necessario misurare ogni lato del trapezio, ed il...
Elementari e Medie

Come calcolare la base maggiore di un trapezio

La geometria piana rappresenta quella materia nella quale sono comprese molte figure differenti tra di loro. È alla base dello studio di tutte le altre figure. I quadrilateri sono tra le prime che si analizzano durante qualsiasi percorso di studi. Tra...
Elementari e Medie

Come calcolare le basi di un trapezio rettangolo

La geometria è quella parte della scienza matematica che si occupa delle forme nel piano e nello spazio e delle loro mutue relazioni. In geometria un trapezio è un quadrilatero con due lati paralleli. La geometria piana si occupa delle figure geometriche...
Superiori

Come inscrivere un trapezio in una circonferenza

In geometria, alcune figure possono essere inscritte all'interno di una circonferenza. Per farlo, però, devono essere tenuti a mente alcuni concetti geometrici fondamentali, quali le definizioni di poligono, quadrilatero, trapezio e poligono inscritto....
Superiori

Come calcolare le basi di un trapezio isoscele

Nella guida che segue andremo a determinare il calcolo della base del trapezio isoscele, i procedimenti in questione vi saranno illustrati passo passo per una semplice e corretta risoluzione; partendo da calcoli come l'area del trapezio o il teorema...
Elementari e Medie

Come calcolare la base maggiore di un trapezio isoscele

Cominciamo col dire che il trapezio è una figura piana, composta da quattro lati, e secondo la proprietà dei quadrilateri ogni lato è minore della somma degli altri tre, nello specifico il trapezio ha solo una coppia di lati opposti paralleli (AD e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.