Come calcolare la velocità avendo l'accelerazione

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se stiamo studiando alcune particolari materie scientifiche come la matematica o la fisica, potrebbe capitarci di avere difficoltà nella comprensione di alcuni argomenti trattati da queste complesse discipline e per riuscire a risolvere questo problema potremo sfruttare internet. Sul web infatti, potremo trovare tutto quello di cui abbiamo bisogno all'interno di moltissime guide che ci spiegheranno con termini molto semplici, tutti gli argomenti che non siamo riusciti a comprendere alla perfezione. Queste guide risulteranno quindi un ottimo supporto allo studio, perché ci eviteranno di perdere molto tempo cercando di comprendere da soli queste materie molto complesse. Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare per riuscire a calcolare correttamente la velocità avendo l'accelerazione.

27

Occorrente

  • Libro di fisica
  • Calcolatrice scientifica
  • Matita o penna
  • Foglio a quadretti
37

Determinare la distanza

L'accelerazione è la velocità con cui un oggetto cambia la sua velocità. Viene calcolato utilizzando l'equazione: Accelerazione = cambio di velocità ÷ tempo impiegato. I grafici della velocità illustrano come la velocità di un oggetto cambia nel tempo. Maggiore è la pendenza della linea, maggiore è l'accelerazione. La velocità è la velocità in una particolare direzione. Un oggetto accelera se la sua velocità cambia. Nel linguaggio corrente usiamo "accelerare" per significare accelerare e "decelerare" per significare rallentare. In termini scientifici, l'accelerazione positiva significa un aumento della velocità e un'accelerazione negativa significa una diminuzione della velocità. Per calcolare la velocità di un'automobile, è generalmente possibili utilizzare il tachimetro presente in ogni vettura, ma il problema sorge se si verificano situazioni in cui bisogna calcolare la velocità di qualcosa di diverso che non sia una macchina che percorre una strada. Risolvendo una semplice equazione matematica è possibile ricavare questo dato. La prima cosa da fare è la determinazione della distanza che l'oggetto ha coperto.

47

Calcolare il tempo

Facciamo un esempio in cui si presuppone che l'oggetto abbia impiegato dodici secondi per coprire l'intero percorso. A questo punto bisogna calcolare il tempo che l'oggetto ha impiegato per raggiungere il primo punto. Prendendo in esame i dodici secondi di riferimento ipotizziamo che l'intero percorso è lungo cento metri. È importante avere dei dati esatti in quanto delle cifre inesatte, sia per la distanza che per il tempo, rendono approssimativo il calcolo della velocità finale. Per fare ciò bisogna dividere il numero che indica la distanza per la quantità di tempo necessario per arrivare ad un punto stabilito. Per semplificare il procedimento impostiamo la seguente formula: velocità = distanza / tempo, cioè V = d / t.

Continua la lettura
57

Risolvere l'equazione

Con il suddetto esempio si ha: V = 100 / 12 secondi; risolvendo l'equazione troviamo la velocità che è di circa 8,33 metri al secondo. È bene tener presente che a volte è necessario convertire alcune unità per ottenere il calcolo esatto. Nel caso si siano percorse poche centinaia di metri e si vuole essere a conoscenza di quanti chilometri all'ora si è viaggiato è necessario convertire i metri in chilometri ed i secondi in ore. In questo caso 8,33 metri al secondo equivalgono a 0,008 chilometri ogni 0,000278 ore; quindi la velocità è di 28 Km all'ora, in quanto 0,008/0,000278 è uguale a 28. Maggiore è il gradiente della linea (più è ripido) maggiore è l'accelerazione. In un grafico della velocità: una linea orizzontale significa una velocità costante, una linea diritta con un gradiente positivo significa un'accelerazione positiva costante (accelerazione). Una linea diritta con un gradiente negativo indica un'accelerazione negativa costante (rallentamento). Nel grafico, la linea blu rappresenta un'accelerazione maggiore rispetto alla linea rossa accanto ad essa.Il gradiente della linea su un grafico velocità-tempo dà l'accelerazione. Ad esempio, l'accelerazione rappresentata dalla linea blu nel grafico è:Accelerazione = (10 - 0) ÷ (2 - 0) = 10 ÷ 2 = 5 m / s 2.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Maggiore è il gradiente della linea (più è ripido) maggiore è l'accelerazione. Nel grafico, la linea blu rappresenta un'accelerazione maggiore rispetto alla linea rossa accanto ad essa.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come calcolare l'accelerazione di gravità con un pendolo

La fisica è una disciplina affascinante, all'interno della quale trovano spazio ragionamenti, teoremi matematici e calcoli in grado di descrivere l'andamento dell'intero universo (o meglio, dell'universo sinora conosciuto). Grazie alla fisica è possibile...
Superiori

Come calcolare l'accelerazione

Nel linguaggio comune accelerazione significa aumento di velocità; tale parola appartiene anche al linguaggio scientifico, ma con un significato ben più ampio: un corpo accelera quando la sua velocità cambia. La differenza è sostanziale e si trova...
Superiori

Come calcolare l'accelerazione del centro di massa

Sia in fisica che in meccanica il centro di massa viene anche detto baricentro, cioè quel punto di un sistema che corrisponde al valore rappresentativo della massa nello spazio e della sua distribuzione. Questo centro di massa però potrebbe non corrispondere...
Superiori

Come calcolare l'accelerazione media

La fisica rappresenta una materia ricca di teorie e certezze. Questa ci accompagna ogni giorno in qualsiasi azione compiuta o misurazione svolta. Uno studio particolare eseguito soprattutto nel liceo viene riservato alla cosiddetta accelerazione media....
Superiori

Come calcolare i cateti avendo l'ipotenusa

La geometria piana, generalmente si occupa delle figure geometriche nel piano. Partendo da una retta infatti è possibile costruire i segmenti (ovvero delle porzioni finite di retta) e, con questi, i poligoni (unione di più segmenti). Nella guida che...
Superiori

Come calcolare la velocità vettoriale media

Quando parliamo di velocità in fisica intendiamo il cambiamento della posizione che svolge un oggetto in un determinato quantitativo di tempo. La velocità ha anche un verso, una direzione che compie e viene rappresentata dal vettore: di seguito in questa...
Superiori

Come Calcolare La Velocità Quadratica Media

Lo studio di alcune materie scientifiche come la chimica, la matematica o la fisica, può risultare in alcuni casi abbastanza complesso e molto spesso senza un aiuto sarà difficile riuscire a comprendere alla perfezione tutti i vari argomenti trattati...
Superiori

Come calcolare la velocità del centro di massa

All'interno di questa guida, andremo a parlare di velocità. Nello specifico, ci dedicheremo alla velocità sviluppata nel centro di una massa. Proveremo a dare una risposta che risulti essere chiara, ma anche esaustiva, al seguente interrogativo: come...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.