Come Calcolare La Trazione E L'Aderenza Di Un Corpo Meccanico

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I campi lavorativi sono ricchi di procedure manuali, tecniche, meccaniche e quant'altro, utili per avere un processo lavorativo efficiente e sicuro, solo con un po' di studio scolastico e formazioni specifiche possiamo riconoscere termini e soluzioni da adoperare. In questa piccola guida cercheremo di spiegare in modo semplificato e appropriato di: come calcolare la trazione e l'aderenza di un corpo meccanico. Non spaventiamoci sappiamo che la trasmissione della forza motrice va dal motore alle ruote creando la famosa "trazione", infatti la troviamo in: automobili, treni, camion, motociclette, ognuno con particolarità differenti che vanno a bilanciare (tramite la differenza delle ruote) la su citata manovra.

26

Occorrente

  • prudenza nel riconoscere il veicolo
36

Possiamo dire che questa predisposizione, viene determinata principalmente dall'efficienza di ogni determinato veicolo, ragion per cui le motociclette usano quella posteriore, come le automobili che viene vista principalmente a seconda della disposizione del motore anteriore, centrale o posteriore. La meccanica è ricca di tecniche che ci vengono in aiuto per ogni esigenza di ognuno di noi, automaticamente possiamo capire vedendo un veicolo con determinate ruote che siano 2 o 4 o 6 che la trazione è dovuta alla forza di esse, questo ci fa capire l'utilità del mezzo da noi scelto. Le necessità di trazione del mezzo.

46

L'esperienza ci porta a riconoscere questa iniziale "WD" che ci indica il numero di ruote con trazione e le ritroviamo sui mezzi a quattro ruote, come le autovetture e molti camion leggeri, possiamo aggiungere anche alcuni sidecar come quelli da competizione, anche i tricicli a due ruote posteriori, in alcuni casi può essere di tipo integrale, come in alcune motociclette delle Dakar, dove si utilizza un sistema idraulico che trasmette una parte d'energia alla ruota anteriore. Dobbiamo tenere conto che i valori dell'aderenza indicati per strada bagnata sono validi quando lo spessore del velo di acqua non supera i 2 mm, qualora fosse superiore si può incorrere anche nel fenomeno dell' acqua-planing.

Continua la lettura
56

Continuiamo a riconoscere l'aderenza di un corpo meccanico di cui lo sforzo massimo applicabile va oltre la potenza del motore alle ruote, dopo il quale si ha lo slittamento, ovvero la parte del peso del veicolo supportato dall'asse motore cioè alla parte della forza di aderenza viene impiegata in senso longitudinale, le condizioni del terreno comandano tale coefficiente che possiamo dare delle percentuali in base a una pavimentazione asciutta oppure bagnata, a questo punto diventa molto sensibile l' influenza delle condizioni dei pneumatici e della velocità.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • fare sempre attenzione alle ruote

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come Calcolare L'Equilibrio Di Un Corpo Vincolato

Nell'ambito scolastico ci ritroviamo spesso a dover fare i conti con materie molto difficili. Difatti la materia considerata la più difficile dagli studenti sia delle scuole elementari che superiori, è la matematica. Le materie scientifiche infatti...
Università e Master

Come calcolare la pressione esercitata da un corpo

La fisica è una scienza che ha dato molte risposte ai tanti perché dell'umanità, dando risposte sensate e logiche ai fenomeni che ogni giorno avvengono intorno a noi. Perché quando camminiamo con le racchette sulla neve non affondiamo? Semplice, perché...
Università e Master

Come Determinare Sperimentalmente L'Equivalente Meccanico Della Caloria

Per riuscire ad effettuare degli esperimenti in casa sarebbe necessario conoscere adeguatamente la teoria che serve a svolgere correttamente il compito. Una volta apprese le giuste tecniche e conoscendo perfettamente la teoria risulterà molto interessante...
Università e Master

Come calcolare la resistenza al moto

Nel'ambito della fisica, il moto è ogni mutamento di posizione di un corpo. Tali cambiamenti sono però legati ad una serie di fattori (ovvero di forze), che danno origine al moto stesso. Lo studio di tali forze prende il nome di "dinamica". Esiste una...
Università e Master

Come Calcolare Il Momento Flettente

Quando consideriamo un corpo, come ad esempio una trave soggetta a forze esterne e reazioni ai vincoli che le vengono imposti, a noi può risultare immobile, perché tali azioni generano un sistema di forze in equilibrio; in realtà, caricando la struttura,...
Università e Master

Come calcolare la sollecitazione composta di pressione e flessione

Questo tipo di sollecitazione composta di pressione e flessione si presenta quando la risultante delle forze esterne relativa a una sezione è una forza N perpendicolare alla forza stessa e non passante per il baricentro. In questa guida vi spiego come...
Università e Master

Come calcolare la velocità di caduta di un oggetto

Prima di spiegare come calcolare la velocità di caduta di un oggetto è bene sapere che questo fenomeno appartiene al moto rettilineo uniformemente accelerato, ed è il moto di caduta libera. Galileo Galilei studiando il problema di un corpo che cade...
Università e Master

Come Calcolare La Sollecitazione Di Taglio Di Un Solido

Grazie agli studi scolastici, riusciamo con semplicità a riconoscere termini e procedure da adottare per eventuali soluzioni matematiche o geometriche e via dicendo. In questa piccola guida cerchiamo di semplificare quanto segue: come calcolare la sollecitazione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.